USA: Rea vince Gara1 davanti a Sykes, incubo Ducati

SBK Laguna Seca 2016: risultati di Gara 1 e classifiche. Ennesima doppietta stagionale per Kawasaki, con Rea che aumenta il distacco su Sykes in campionato. Ducati: che disastro! Hayden, VD Mark e Lowes "protagonisti" negli ultimi giri, Savadori è il migliore degli italiani

SBK 2016, Laguna Seca: LA CRONACA DI GARA 1 GIRO PER GIRO

Ricordiamo che non prenderà parte alla gara Fabio Menghi, il quale non ha nemmeno partecipato al turno di Superpole.

Durante il giro di ricognizione, un vento consistente ha iniziato a soffiare sul tracciato: oltre al caldo, dunque, i piloti avranno un’ulteriore sfida da affrontare!

Partenza: Parte bene Tom Sykes che rimane in testa. Rea viene infilato all'esterno della curva 3 da Chaz Davies. Giugliano è 4° davanti ad Hayden e Lowes, il britannico guadagna ben 4 posizioni. 7° Savadori davanti a Forès, Canepa e VD Mark che compongono la top 10.

1/25: Van Der Mark sorpassa Canepa nel primo settore e si porta in nona piazza. Brutta la partenza per Torres, che è 12°. Anche Camier è in difficoltà: viene infilato da De Rosa, il quale si porta in 14esima piazza

2/25: Sykes, Davies e Rea compongono il gruppo di testa (sono racchiusi in 4 decimi). Giugliano è 4° e intorno a sé a 6 decimi di vuoto

3/25: Torres sorpassa Canepa sul rettilineo per l’11esima posizione. Giro veloce per Rea: 1’23”640. Giugliano e Hayden perdono 2 decimi dal gruppo di testa.

4/25: Giro veloce per Chaz Davies (1’23”443) che, nel secondo settore, trova la testa della corsa. Attenzione: caduta per Davies all’ingresso della Curva 5, ovvero prima di affrontare il Cavatappi! Ora è Jonathan Rea al comando della corsa, con Sykes e Giugliano che completano il podio virtuale.

5/25: Brookes risale in 13esima piazza, dopo aver sorpassato De Rosa nel 3° settore.

6/25: Van Der Mark sorpassa Forès poco prima della linea del traguardo: l’olandese ora è 7°. Da segnalare che Davide Giugliano ha ridotto notevolmente il suo ritardo: ora ha solo 545 millesimi da Rea al comando! Nel terzo settore, arriva l’errore per Josh Brookes, che si ritrova in 17esima piazza.

7/25: Il gruppo dei primi 3 (Rea, Sykes e Giugliano) ha 2 secondi da Hayden (4°), che è inseguito a ruota da Alex Lowes. Nel secondo settore, arriva l’errore per Gianluca Vizziello, che ora è ultimo (22°).

8/25: Rea tenta di iniziare una gara in solitaria: ha 6 decimi di vantaggio su Sykes, ben 1,2 secondi da Giugliano. Nelle retrovie, Abraham e Ramos lottano per il 15° posto.

9/25: Aumenta il vantaggio di Rea su Sykes (ora è di 8 decimi), mentre Giugliano mantiene a mezzo secondo il suo ritardo da Tom Sykes. Hayden si allontana sempre di più dal podio: 3 secondi lo separano dalla terza piazza

10/25: I primi 3 girano con tempi molto simili: 1’24”251 per Rea, 1’24”258 per Sykes, 1’24”234 per Giugliano, che ha nel mirino le due Verdone di Akashi ma non riesce ad agganciarle

11/25: Hayden è in difficoltà: è l’unico pilota della top7 a girare in 1’25”. Lowes infatti è riuscito a farsi sotto al “Mostro della Laguna”.

12/25: Posizioni ancora uguali da ormai diversi giri: Rea, Sykes, Giugliano, Hayden, Lowes, Savadori, Van Der Mark, Forès, De Angelis e Torres in top 10, Canepa 11°, De Rosa 14°. Attenzione: caduta per Davide Giugliano! Nella curva 5, il pilota Laziale è andato a terra, e non è in grado di ritornare in gara. E così, entrambe le Ducati sono fuori. Nella stessa curva, è caduto anche Raffaele De Rosa, mentre Gianluca Vizziello è rientrato ai box.

13-14/25: Il duo di testa (Rea e Sykes) è racchiuso in 2 decimi abbondanti. 7 secondi più indietro, Nicky Hayden è inseguito da Lowes e Savadori.

15/25: Camier, protagonista di una gara difficile, riesce a risalire in 11esima piazza. Le due Kawasaki hanno 9 secondi di vantaggio dal gruppo composto da Hayden, Lowes, Savadori e Van Der Mark: quest'ultimo si è appena aggiunto alla “festa”

16/25: 3 sono i decimi che separano Rea da Sykes. I due piloti ufficiali Kawasaki sono gli unici a girare in 1’24”, fatta eccezione per Leon Camier che è in 11esima piazza ed è autore di un crono inaspettato. Altrettanto a sorpresa, Jonathan Rea sbaglia, taglia il cavatappi e va largo, così Sykes ne approfitta e si porta in testa

17-18/25: Rientra in gara Vizziello, mentre si ritira Al Sulaiti. Nel frattempo, Lorenzo Savadori è sorpassato da Michael Van Der Mark, che si porta in 5° piazza.

19/25: inizia la bagarre tra Rea e Sykes, che sul rettilineo di partenza sono fianco a fianco. Nella curva 3, Rea riesce a mettersi davanti a Sykes, e si riporta in testa alla corsa.

20/25: Sykes ha la moto che si scompone più di quella di Rea, forse a causa di un’usura eccessiva degli pneumatici. Infatti Rea, nel corso di un giro soltanto, ha portato il suo vantaggio da 3 a 6 decimi. Intanto Lowes prova un attacco disperato su Hayden, che sta cercando in ogni modo di difendersi.

21/25: Sembra che Rea inizi a scappare: 8 decimi li separano. Ma la gara è infuocata nel gruppo composto da Hayden-Lowes-VD Mark-Savadori.

22/25: Rea mette il turbo: è l’unico a girare in 1’24, e porta a 1,1 secondi il suo vantaggio su Tom Sykes. Top 10 composta sempre da: Rea, Sykes, Hayden, Lowes, VD Mark, Savadori, Forès, Torres, De Angelis e Canepa.

23/25: Rea rallenta, e Sykes guadagna qualche decimo: ora il gap è di 9 decimi. Nel frattempo, alla curva 2, Van Der Mark riesce ad infilare Sam Lowes e a portarsi in quarta piazza.

Ultimo Giro: Il distacco tra Rea e Sykes è troppo ampio affinchè l’inglese possa attaccare. Hayden ha portato a 6 decimi il vantaggio sugli inseguitori; stesso gap tra Lowes e Savadori. Van Der Mark prova l’attacco disperato su Hayden all’ultima curva, ma l’olandese va largo, e Hayden trova il 3° posto.

Bandiera a scacchi: Rea vince davanti a Sykes e Hayden

Kawasaki al Top, Ducati... flop

Prima vittoria in carriera per Jonathan Rea negli Stati Uniti. È la 37esima vittoria in carriera, l’ottava in stagione. Otto come le doppiette Kawasaki in stagione: il poleman Tom Sykes infatti ha chiuso in seconda posizione. Entrambi sono stati autori di un’ottima gara, ma Rea ha ancora una volta dimostrato di saper riprendersi la testa della corsa a danno del compagno di squadra: in classifica, sono 71 i punti che li separano. Altresì, Jonathan Rea si lamenta con i tecnici di un problema al setting che, dopo 16 giri, l’ha portato all’errore al Cavatappi. Podio completato da Nicky Hayden, che ottiene il terzo podio stagionale e, soprattutto, dimostra che “Il mostro della Laguna è tornato” (come è scritto sul retro del casco del Kentucky Kid). 4° posto per Michael Van Der Mark: l’olandese dimostra di essere tornato a proprio agio con una moto che, nel corso degli ultimi due Gran Premi, sembrava più adatta allo statunitense. Ottimo anche il 5° posto di Alex Lowes, che eguaglia il suo miglior risultato stagionale (5° posto in Gara 1 a Sepang). 6° posto per Lorenzo Savadori, che si ritiene soddisfatto di questa performance dato che sul tracciato di Laguna Seca non ci aveva mai corso prima. I due spagnoli Xavi Forès e Jordi Torres chiudono al 7° e 8° posto, Alex De Angelis trova la nona piazza. 10° Niccolò Canepa, sostituto di Sylvain Giuntoli. Un Leon Camier in difficoltà conclude all’11° posto il suo 150° Gran Premio in carriera.
 
Savadori e Canepa sono soltanto la faccia felice di una gara che, per i piloti italiani e le moto italiane, è assolutamente da dimenticare, a partire dal Team Aruba.it – Ducati: Chaz Davies, quando si trovava in testa, è caduto alla curva 5 del 5° giro; nella stessa curva è caduto Davide Giugliano, ma nel corso del 13° giro. Anche Raffaele De Rosa, sostituto di Markus Reiterberger, è incappato in una caduta nello stesso giro (e nella stessa curva) di Giugliano. Un altro italiano non ha concluso la corsa: si tratta di Gianluca Vizziello. 

Domani ci sarà Gara2: controllate qui gli orari TV!

MONDIALE SUPERBIKE 2016, Laguna Seca: CLASSIFICA GARA 1

MONDIALE SUPERBIKE 2016: CLASSIFICA GENERALE

POSIZIONE PILOTA MOTO PUNTI
1 J. REA KAWASAKI 368
2 T. SYKES KAWASAKI 297
3 C. DAVIES DUCATI 244
4 M. VAN DER MARK HONDA 176
5 D. GIUGLIANO DUCATI 165
6 N. HAYDEN HONDA 162
7 J. TORRES BMW 145
8 L. CAMIER MV AGUSTA 110
9 L. SAVADORI APRILIA 110
10 A. LOWES YAMAHA 92
11 X. FORÉS DUCATI 84
12 M. REITERBERGER BMW 68
13 S. GUINTOLI YAMAHA 58
14 J. BROOKES BMW 58
15 A. DE ANGELIS APRILIA 56
16 R. RAMOS KAWASAKI 54
17 A. WEST KAWASAKI 43
18 K. ABRAHAM BMW 28
19 N. CANEPA YAMAHA 22
20 M. BAIOCCO DUCATI 12
21 L. MAHIAS KAWASAKI 9
22 C. BEAUBIER YAMAHA 6
23 L. SCASSA DUCATI 3
24 M. JONES DUCATI 2
25 D. SCHMITTER KAWASAKI 2
26 J. HOOK KAWASAKI 2
27 S. BARRIER KAWASAKI 2
28 P. SZKOPEK YAMAHA 1
29 M. LUSSIANA BMW 1

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA