#ScontatoProteggersi: i guanti

Ripercorriamo quanto fatto finora attraverso la nostra campagna che punta a ottenere lo sgravio fiscale sull’acquisto di protezioni certificate. Vi proponiamo una carrellata di guanti certificati: estivi e invernali, vintage o da enduro… ce ne sono per tutte le esigenze e di ogni prezzo
Non serve essere un pianista o un chirurgo per conoscere l'importanza delle mani nel lavoro e nella vita quotidiana. Anche semplicemente allacciarsi le scarpe o utilizzare lo smartphone potrebbero diventare attività impossibili in caso di una banale scivolata affrontata senza guanti o con guanti inadatti. Sì perchè i guanti certificati che trovate qui sotto sono tutti realizzati secondo criteri ben precisi, in grado garantire la resistenza all'abrasione per un minimo di 4 (livello 1) o 7 secondi (livello 2) a 40 km/h. Nel test l'asfalto è simulato con una speciale carta vetrata, un materiale abrasivo come e forse più dei peggiori asfalti. Quando scegliete dei guanti, quindi, cercate il simbolo della moto: avrete la certezza che le cuciture non salteranno sotto sforzo, che i pellami scelti reggano all'abrasione, che la chiusura al polso non molli nel momento meno opportuno e che i paranocche (non obbligatori, se presenti sono indicati in etichetta dalla sigla KP) possano resistere all'impatto di un peso di 5 kg da 108 cm di altezza (cioè un'energia cinetica di 50 J).

La quarta puntata di #ScontatoProteggersi

Il pittogramma che indica i capi di abbigliamento per moto certificati
Nei mesi scorsi ci eravamo occupati di air bag, paraschiena e calzature. Tutti certificati, perchè con la nostra campagna #ScontatoProteggersi vogliamo sostenere e spingere la cultura della sicurezza in moto, anche attraverso degli sgravi fiscali. Secondo uno studio dell'Istituto Superiore di Sanità sui soli paraschiena, infatti, un incentivo all'acquisto del 50% sarebbe addirittura conveniente per le casse dello Stato. E parecchio: a fronte di un investimento di circa 2,5 milioni di euro, il vantaggio in termini di minori spese sanitarie ammonterebbe infatti a 21 milioni. È evidente che numeri così eclatanti si possono avere solo con la protezione che tutela la colonna vertebrale e può evitare a un 20enne lesioni permanenti dai costi sociali esorbitanti (senza contare quelli umani). Ma, banalmente, il risparmio in termini di giorni lavorati invece che passati in convalescenza per colpa di una grattugiata a palmo e polpastrelli, manterrebbero il bilancio del provvedimento in positivo.

Ora – dopo gli air bag, i paraschiena e le calzatureproseguiamo con le nostre carrellate di prodotti dedicati alla sicurezza parlando di guanti. Noi abbiamo identificato sette differenti tipologie, di entrambi i livelli (1 e 2, dove il due è il più protettivo) e ve li presentiamo qui sotto, invitandovi ad usarli:

Dobbiamo aspettare

A quasi tre mesi dalle scorse elezioni non è assolutamente chiaro chi governerà il nostro Paese, né se ci sarà un governo politico, uno di scopo o se si tornerà alle urne. Per questo motivo la nostra campagna Scontato Proteggersi a favore di uno sgravio sull’acquisto delle protezioni motociclistiche certificate, che vede attiva anche ANCMA, si è momentaneamente fermata. In attesa di vedere chi guiderà il Paese, noi continuiamo a spingere affinché il risultato sfiorato nella legge di Bilancio dell'anno scorso possa essere riproposto con successo in questa nuova legislatura. L'emendamento era stato ammesso alla Camera e segnalato come importante da un Gruppo e bloccato solo dall'uso della fiducia da parte del governo a causa dei troppi emendamenti da votare.

Come leggere le certificazioni

Ecco tutti i codici di certificazione delle protezioni per motociclisti: i livelli 1 o 2 non sono gli unici parametri, anche le dimensioni contano. Ricordiamo che quelli relativi agli air bag sono riservati ai dispositivi meccanici.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA