Scooter Integra con motore di 700 cc: da Honda all’Eicma 2011

La Casa dell’ala dorata porta al Salone della Moto di Milano del 2011 un nuovo scooter mostrato in anteprima nelle foto diffuse dal quartier generale di Tokyo. In Giappone si chiama Integra. Ha un inedito motore bicilindrico con cambio a doppia frizione DCT (Dual Clutch Trasmission). Lo stesso propulsore equipaggia due moto di media cilindrata, che arrivano all’Ecima.

Scooter integra con motore di 700 cc: da honda all’eicma 2011

MilanoMaxiscooter Honda Integra: la Casa dell’ala dorata lo presenta a Eicma 2011.È equipaggiato con un motore a quattro tempi bicilindrico in linea di 700 cc (670 cc effettivi ottenuti con misure dialesaggio per corsa sono di 73 mm x 80 mm e un rapporto di compressione di 11,7:1)con un’inclinazione in avanti di 62°. Sviluppa una potenza massima dichiarata di 38,1 kW (51,8 CV) a 6.250 giri e una coppia massima di 62 Nm (6,33 kgm) a 4.750 giri. L’albero motore ha una fasatura di 270°. La distribuzione è a singolo albero a camme in testa, con punterie a rullo. Ha un solo corpo farfallato da 36 mm di diametro per entrambi i cilindri. La frizione è una nuova versione della DCT (Dual Clutch Trasmission), sviluppata da Honda per la sport tourer VFR1200F. La trasmissione finale è a catena. Il motore consente di selezionare fra tre mappature: due automatiche (S che significa Sport per la guida più spinta e D, che indica Drive, per le andature più rilassate), più una manuale, con cui si può intervenire sul cambio sequenziale a sei marce

Secondo i dati dichiarati dal Costruttore giapponese sarà moderato nei consumi: consentirà di percorrere 27 km con un litro di carburante, contenuto in un serbatoio che ha una capienza di 14,1 litri. Lo stesso motore è montato su una naked e una enduro, attesa in anteprima al Salone della moto di Milano.

La ciclistica utilizza il telaio in tubi di acciaio. La forcella ha gli steli da 41 mm, con un’escursione di 120 mm. Il monoammortizzatore utilizza il sistema a leveraggio progressivo Pro-Link di Honda. Il forcellone è in acciaio a sezione rettangolare di 75 mm x 35 mm ed è lungo 570 mm. I cerchi sono in lega da 17 pollici. La misura dell’interasse è di 1.525 mm e l’inclinazione del cannotto di sterzo è di 27°. L’altezza della sella da terra è di 790 mm. Le misure degli pneumatici sono di 120/70 all’avantreno e di 160/60 al retrotreno.

L’impianto frenante è composto da un disco singolo anteriore a profilo ondulato da 320 mm di diametro, su cui agiscono pinze a tre pistoncini che stringono pastiglie in metallo sinterizzato e da un disco singolo posteriore da 240 mm di diametro, stretto da una pinza a singolo pistoncino. Non mancano le tecnologie: il CBS della Honda collega i freni in modo tale che, quando si preme sulla leva del freno posteriore, il carico frenante sia distribuito uniformemente anche all’asse anteriore. Inoltre, l’Integra è dotato di sistema antibloccaggio ABS. Dall’unione di queste due tecnologie nasce il C-ABS Honda.

Il peso in ordine di marcia è di 238 kg. .

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA