Il “pieno” d’energia in soli 10 minuti? Secondo Horwin si può, ecco come

L’evoluzione continua del mondo delle moto elettriche spinge i produttori a cercare nuove tecnologie per superare la concorrenza, proponendo modelli più performanti soprattutto sotto l’aspetto dei tempi di ricarica. La Tedesca Horwin si sta muovendo proprio in quest’ultima direzione, sperimentando la tecnologia delle batterie al Niobio, che promettono prestazioni performanti e tempi di ricarica di soli 10 minuti

1/4

Horwin CR6

Il problema dell’autonomia e dei tempi di ricarica dei veicoli alimentati a batterie è un vero tallone d’achille per la mobilità elettrica. Fra le aziende che portano avanti nuove tecnologie e soluzioni per ovviare al problema, c’è anche la tedesca Horwin, che vede la soluzione (almeno per ora) nell’utilizzo delle batterie al niobio: un metallo che, se aggiunto al posto della grafite nelle tradizionali batterie al litio, ne migliora nettamente le prestazioni.

Per raggiungere questi obbiettivi, Horwin sta collaborando con l’azienda Brasiliana CBMM (esperta in questo campo) e con Toshiba per sviluppare batterie agli ioni di litio arricchite con niobio, che dovrebbero così garantire ricariche rapidissime. Questo metallo, che si trova per lo più in Brasile, viene spesso utilizzato per rafforzare le leghe grazie alla sua duttilità simile al ferro.

Cella della batteria NTO sviluppata in collaborazione tra Toshiba e CBMM 

Rispetto alle batterie agli anodi di ossido di litio e titanio (LTO) prodotte da Toshiba, le unità all’ ossido di niobio-titanio (NTO) vantano una capacità energetica tre volte superiore e riducono gli intervalli di ricarica a 10 minuti. Una volta disponibili, queste batterie saranno testate da Horwin su un prototipo realizzato sulla base del modello CR6 presente fra la sua gamma.

L'attuale CR6 è equipaggiata con un motore da 6,2 kW (8,3 cavalli) e ha una autonomia di circa 150 km con una singola ricarica. L'azienda prevede che equipaggiando il veicolo con le batterie NTO, tali valori aumenteranno in maniera significativa.

Su questa partnership si è espressa Pricilla Favero, CEO di Horwin Brazil:

"Con l'esperienza e lo spirito pionieristico di CBMM, aggiunti al nostro team altamente qualificato nello sviluppo di nuove soluzioni, l'aspettativa è che la motocicletta con una batteria al niobio sarà disponibile sul mercato brasiliano già nel 2024", ha spiegato Pricilla Favero, CEO di Horwin Brazil. “Stiamo lavorando affinché presto chiunque possa utilizzare una moto elettrica con ricarica ultraveloce. Oltre a questo differenziale di ricarica, le batterie al niobio apportano vantaggi in termini di sicurezza e durata della batteria, poiché consentono fino a 20.000 ricariche in un intervallo relativamente ampio, che da solo è il più grande progresso degli ultimi tempi”.

Converti tipo blocco

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA