Nuovo Peugeot Django Shadow 125

Lo scooter dallo stile rétro torna forte di un leggero e mirato restyling. Sempre spinto da un motore monocilindrico raffreddato ad aria, il Django 125 è omologato Euro5 ed è disponibile in 5 varianti cromatiche

1/6

Prima in Giappone, ora in Europa: il Peugeot Django 125 arriva in una veste leggermente aggiornata, soprattutto sul frontale dove spicca lo stemma ristilizzato e con tanto di firma luminosa che gli corre ai lati. Piccoli ritocchi che rafforzano lo stile rétro dello scooter francese, esaltato ancora di più nella versione Shadow, dove la colorazione verde petrolio e le decalcomanie presenti sulle fiancate e sul parafango, fanno venire fuori maggiormente le forme della carrozzeria.

Come l'antenato S55 degli Anni 50 a cui si ispira, anche sul Django le "pance" laterali sono caratterizzati da tre aggressivi "graffi" (privi di alcuna necessità tecnica), la pedana è piatta, il faro anteriore è inglobato nella carenatura del manubrio e la sella è sdoppiata.

Il nuovo Peugeot Django è disponibile nella sola versione 125, spinta da un motore raffreddato ad aria a norma con l'omologazione Euro5, capace di 10,6 CV a 8.000 giri/min e 8,9 Nm a 6.500 giri/min. A fare il paio con le ruote da 12" c'è l'ABS monocanale (solo sulla ruota anteriore) mentre la sella è alta da terra 770 mm.

Cinque le colorazioni: bianco-rosso, bianco, nero, verde e verde petrolio (Shadow), tutte in vendita al prezzo di 3.849 c.i.m. (3.749 c.i.m. per la prima), comprensivo di 3 anni di garanzia, due di assistenza stradale.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA