V-Strom 1000: design da "avventurosa intelligente"

Parla Tomoya Murakami, Styling Designer della nuovissima endurona della Casa di Hamamatsu. Scopriamo come in Suzuki siano arrivati a definire un look solido e funzionale, ma anche una personalità estetica radicata nei canoni della Casa. Sì, parliamo anche del "becco"

V-strom 1000: design da "avventurosa intelligente"

Non molto tempo fa vi avevamo segnalato un sito interamente dedicato a lei,  la attesissima V-Strom 1000 (clicca qui per l’articolo nel quale se ne parla).  

Ora, proprio sul sito, ecco comparire un’interessante intervista allo Styling Designer, Tomoya Murakami, che vi riportiamo integralmente qui sotto. Se ve la foste persa, abbiamo pubblicato anche l’intervista al Product Planner (la potete leggere cliccando qui).

 

Potrebbe brevemente presentarsi e dirci il suo ruolo all’interno del progetto?

Ho iniziato a lavorare in Suzuki come designer nel 2003. Il mio compito era quello di disegnare i modelli Quad ATV come l’LT-Z e la gamma delle moto da cross. Dopo questo impiego ho preso parte al team di progettatori e sviluppatori della serie GSX-R e GSR. Per quanto riguarda la V-Strom, sono responsabile per il design di tutta la serie e, nello specifico, capo designer per la V-Strom 1000. Ho disegnato tutti i bozzetti partendo dall’indagine preliminare per arrivare al design finale, sono stato anche coinvolto nella realizzazione del suo modellino in argilla. Personalmente ho sempre avuto moto da fuoristrada e super motard.

 

Può raccontarci qualcosa sul concept di prodotto e sul processo di sviluppo dello stesso?

Non posso entrare troppo nei dettagli nel raccontarvi del processo di sviluppo, ma vi assicuro che abbiamo passato una considerevole quantità di tempo su questo progetto. Ho visitato personalmente l’Europa molte volte per le indagini, disegnando migliaia di bozzetti. I clienti di questa tipologia di moto sono piloti esperti che conoscono molto bene le moto che guidano. Abbiamo avuto diverse discussioni interne per come far tesoro delle opinioni dei clienti. Dopo di che abbiamo deciso che il concept di design doveva essere “Avventuroso e Intelligente”. Tramite questo concetto abbiamo espresso qualità essenziali come la robustezza, la funzionalità, l’agilità e lo spirito d’avventura.

 

Si tratta di un design distintivo, cosa avevate in mente quando lavoravate sul design?

Prima di tutto abbiamo voluto sollecitare una risposta emotiva da parte dei clienti con un look audace e distintivo adatto al modello di punta della famiglia V-Strom. In secondo luogo abbiamo posto meticolosa attenzione alla qualità delle finiture e al design delle forme per accontentare anche i clienti più esigenti. Inoltre, quando abbiamo discusso per decidere a quale modello di moto touring avessimo dovuto ispirarci, abbiamo deciso di riprendere lo spirito avventuroso della DR-Z  da rally del 1980.

Nel 1988 l’ex Campione del Mondo di motocross Gaston Rahier partecipò alla Parigi.-Dakar a bordo di una DR-Z. Suzuki introdusse quindi la DR-BIG come versione in produzione derivata dalla DR-Z. Con il suo distintivo e caratteristico “becco”, la DR-Z ebbe un forte impatto sull’evoluzione stilistica del design motociclistico. Ora è diventato abbastanza comune per altri marchi emulare questa caratteristica. Tuttavia questo design particolare è stato introdotto per la prima volta da Suzuki, ed esprime in pieno lo spirito avventuroso del nostro marchio. Ecco perché abbiamo inserito questo elemento di design sulla V-Strom 1000, per rimarcare la forte personalità della nostra nuova Enduro Tourer. Inoltre, anche il design dei fari, in verticale, è un altro elemento distintivo di Suzuki. Fa parte del patrimonio stilistico di Suzuki introdotto con le serie sportive Hayabusa e GSX-R.

 

Ci sono anche delle distintive parti in plastica e pannelli in alluminio, potrebbe darci qualche informazione in più?

Per creare un look che esprimesse solidità e funzionalità allo stesso tempo, abbiamo utilizzato particolari in plastica nera, proprio come i paraurti e i parafanghi delle automobili a trazione integrale e dei SUV. Le parti in alluminio che collegano il becco al serbatoio sono degli importanti accenti stilistici. Pannelli d’alluminio sono anche presenti  nelle borse laterali e nel bauletto che sono stati disegnati contestualmente alla moto. In tal modo, in caso di moto completamente equipaggiata, il design complessivo risulta essere più omogeneo e funzionale.

 

Ci dica qualcosa in più di un’altra parola chiave: agilità

Le moto Touring sono divertenti e facili da guidare una volta in movimento. Tuttavia questo tipo di moto, ad un primo sguardo, può sembrare grossa e poco maneggevole,  intimorendo il cliente ancora prima di salire in sella. Su questa nuova V-Strom, grazie al design snello del motore bilindrico a V,  toccare con i piedi a terra è molto più facile, anche la maneggevolezza e la manovrabilità risultano eccellenti. Quindi, la mia intenzione è stata quella di esprimere attraverso il design, questi concetti. Ad esempio abbiamo snellito la parte dove la sella e il serbatoio si incontrano; abbiamo inserito delle sezioni in plastica nera intorno al serbatoio con l’obiettivo di avere un look più compatto. Ora toccare con i piedi a terra è molto più semplice, così come alzare la moto dal cavalletto laterale. Inoltre le ruote a dieci raggi in alluminio sono un altro esempio di espressione di agilità.

 

Alla fine come reputa il suo coinvolgimento in questo progetto?

Abbiamo lavorato per esplorare questo segmento e soddisfare pienamente le richieste dei clienti anche più esigenti. Il mercato delle Enduro Tourer ha avuto un vero e proprio boom in Europa. Suzuki sta introducendo questo tipo di modello per venire incontro alla crescente domanda da parte dei clienti e dei concessionari che hanno atteso l’arrivo della prossima Enduro Tourer Suzuki. 

 

A che tipo di pilota è indirizzata questa moto?

Siamo certi che una vasta gamma di clienti potrà godere del comfort di guida della nuova V-Strom. Vorrei davvero che tutti voi vedeste e toccaste questa moto di persona, e non solo che guardaste le foto. Presto sarà pronto il modello definitivo. Penso proprio che penserete di aver fatto bene ad attendere.

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA