Suzuki presenta la nuova GSX-S1000GT 2022, viaggiatrice nata

La nuova GSX-S1000GT 2022 è una moto pensata per i lunghi viaggi realizzata partendo dalla precedente GSX-S1000F. Molte, però, le novità introdotte da Suzuki: il motore è più potente rispetto al passato, l’elettronica più completa e un grande lavoro è stato fatto nell’ottica di migliorare il comfort per pilota e passeggero. Stravolta l'estetica della moto

1/37

Suzuki GSX-S1000GT 2022

1 di 5

Suzuki presenta la nuova GSX-S1000GT 2022, una moto pensata per i lunghi viaggi realizzata partendo dalla base tecnica della precedente GSX-S1000F. Molte, però, le novità introdotte da Suzuki: il motore è più potente rispetto al passato, l’elettronica più completa e un grande lavoro è stato fatto nell’ottica di migliorare il comfort per pilota e passeggero. Stravolta l'estetica della moto: in linea con il look dell'ultima naked, questo nuovo modello mostra linee tese, muscolose e decise.

A spingere la moto ritroviamo il già conosciuto e apprezzato 4 cilindri in linea di 999 cc, che in questo caso riceve alcuni aggiornamenti per meglio accordalo al carattere della moto. Ad esempio completamente nuovo è l’impianto di scarico, di tipo 4 in 2 in 1, rivisti anche il profilo degli alberi a camme, i corpi farfallati e la scatola del filtro dell’aria. C’è poi un nuovo acceleratore ride by wire con corpo farfallato da 40 mm. Arriva anche una nuova frizione assistita e antisaltellamento. In questa configurazione il propulsore è in grado di erogare una potenza massima di 152 CV a 11.000 giri/min. (sulla F sono 150 a 10.000), con un picco di coppia di 106 Nm a 9.250 giri/min. (108 a 9.500 sulla F).

1/13

Suzuki GSX-S1000GT 2022

Il telaio resta il doppia trave in alluminio, ma ora riceve importanti aggiornamenti pensati in ottica viaggio. Troviamo ad esempio un nuovo telaietto posteriore, pensato per offrire maggior spazio alle selle di pilota e passeggero e predisposto per poter attaccare le borse laterali (da 36 litri l'una). Il forcellone, anch’esso in alluminio, è quello della GSX-R1000. Per un maggior comfort di marcia, il manubrio è stato posizionato 14 mm più vicino al busto del pilota rispetto alla GSX-S1000F ed è di 23 mm più largo. Sono state riprogettate anche le selle di pilota (che resta a 810 mm da terra) e passeggero. Quest'ultimo ora può contare anche su comodi maniglioni laterali ai quali aggrapparsi durante i viaggi. Per affievolire le vibrazioni il manubrio presenta degli spessori in gomma sulla piastra di sterzo e sulle pedane sono stati posizionati i gommini di rivestimento.

Per quanto riguarda le sospensioni ritroviamo l’accoppiata precedente: forcella Kayaba a steli rovesciati da 43 mm, completamente regolabile e con 120 mm di escursione, e mono posteriore regolabile solo nel precarico e nel ritorno. Entrambe le unità sono state però riviste nel setting. Invariato anche l'impianto frenante, con doppio disco anteriore da 310 mm e pinze Brembo monoblocco a 4 pistoncini attuate da una pompa assiale. L'ABS, non escludibile, è di Bosch.

Il serbatoio ha una capacità di 19 litri. I cerchi sono in alluminio da 17” e di primo equipaggiamento montano pneumatici Dunlop Roadsport 2 nelle misure 120/70 e 190/50. Cresce il peso in ordine di marcia: 226 kg contro i 215 della GSX-S1000F 2015.

1/16

Suzuki GSX-S1000GT 2022

Se su motore ed elettronica Suzuki ha apportato solo aggiornamenti di fino, dove la moto ha fatto un grande balzo in avanti è nell’elettronica. In questo campo, rispetto al passato, la Casa di Hamamatsu ha fatto un vero e proprio balzo in avanti: arrivano il Suzuki Drive Mode Selector con tre mappe motore (A, B e C che stanno per Active, Basic e Comfort - cambia l'erogazione, ma non la potenza massima), il controllo di trazione regolabile su 5 livelli ed escludibile (prima erano 3), il ride-by-wire, il cruise control, il quickshifter bidirezionale e le luci full LED. Altri supporti alla guida sono l'easy start system e l'aggiornato Low RPM Assist, che aiutano nelle partenze da fermo.

Completamente nuova anche la strumentazione TFT a colori da 6,5 pollici, inedita per qualsiasi moto della Casa Hamamatsu, alla quale è abbinato un nuovo blocchetto di elettrico di comando. Tramite la connettività Bluetooth e l’app dedicata Suzuki MySpin è possibile effettuare il mirroring di alcune app presenti sul proprio smartphone e vedere ad esempio le indicazioni del navigatore direttamente sul display della moto.

1/10

Suzuki GSX-S1000GT 2022

Sono tre le colorazioni disponibili per la nuova GSX-S1000GT 2022:

  • blu elettrico "Miami", che richiama la tradizione sportiva Suzuki
  • blu scuro "Metallic Reflective Blue", più elegante
  • nero "Dubai", che alterna elementi opachi ad altri lucidi
1/10

Suzuki GSX-S1000GT 2022

La nuova Suzuki GSX-S1000GT arriverà nel corso del mese di novembre ad un prezzo di 16.140 euro c.i.m., con 4 anni di garanzia inclusa. In Italia, la moto verrà commercializzata con le valigie di serie.

Il prezzo che trovate in questo articolo è da considerarsi con la formula "chiavi in mano", comprensiva di "messa in strada", che Motociclismo quantifica in 250 euro.

1/9

Suzuki GSX-S1000GT 2022

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA