Nasce il Team MV Agusta Reparto Corse - Yakhnich Motorsport

Presentazione ufficiale direttamente a Schiranna per la nuova struttura che porta i colori della Casa varesina nei Mondiali SBK e Supersport. La stagione è già cominciata nel migliore dei modi: con la vittoria di Cluzel in Australia

Nasce il team mv agusta reparto corse - yakhnich motorsport

MV Agusta torna ufficialmente alle corse e lo fa con una struttura che nasce dall’unione delle forze presenti “in casa” con quelle del team russo Yakhnich Motorsport, già campione del Mondo Supersport 2013 con Sam Lowes. La Casa di Schiranna, una delle più vittoriose di sempre nelle competizioni (75 titoli Mondiali tra piloti e costruttori, 34 vittorie al Tourist Trophy, 30 titoli italiani - compresi quelli vinti da Luca Scassa nel 2006 e 2008), dopo un 2013 di… assestamento nel Mondiale Supersport con le F3 guidate da Rolfo e Iddon e gestite dal team ParkinGo di Giuliano Rovelli, si getta con convinzione nella mischia dei massimi campionati 2014 per moto derivate dalla serie, i Mondiali Supersport e Superbike. Qui la gallery della presentazione ufficiale a Schiranna.

 

Sono passati 38 anni dall’ultima apparizione di una MV Agusta ufficiale sulle scene delle competizioni mondiali e quest’anno si ricomincia, grazie all’accordo tra MV Agusta e Yakhnich Motorsport. Le moto che il neonato Team MV Agusta Reparto Corse - Yakhnich Motorsport farà scendere in pista saranno la F4 RR guidata in SBK da Claudio Corti e le F3 675 affidate in Supersport a Jules Cluzel e Vladimir Leonov.

Da questa collaborazione nasceranno in futuro anche le attività commerciali relative alla produzione e vendita di parti racing e delle moto da corsa per i clienti sportivi.

Il nuovo Team non poteva iniziare meglio la stagione grazie alla vittoria di Jules Cluzel in Australia, la prima dopo l’ultima, mitica, di Agostini al Nürburgring nel 1976. "Siamo tornati a livello internazionale," ha sottolineato Giovanni Castiglioni, Presidente e CEO di MV. "Non solo partecipiamo, la vittoria è nel nostro DNA e grazie alla collaborazione con Yakhnich Motorsport siamo tornati grandi più velocemente: è stato incredibile vedere la F3 vincente già a Phillip Island".


Il team manager Claudio Corsetti ha anche sottolineato l'importanza dello sforzo prodotto dal presidente di Yakhnich Motorsport: "Alexander Yakhnich ha investito molto perché questa realtà si concretizzasse e siamo felici di collaborare con questo brand mondiale".

Se in WSS i successi sono già arrivati, in WSBK non mancano le aspettative sul binomio MV F4 RR e Claudio Corti: "Sapevo che il primo anno sarebbe stato duro, ma ci sono già buone notizie sullo sviluppo della F4. Miglioreremo gara per gara, e in breve arriveremo a buoni risultati".

 

TEAM YAKHNICH MOTORSPORT

Fondata nel 2007, allora la squadra russa fa correre due donne pilota russe, Nadezda Yakhnich and Nataliya Lyubimova. Durante il primo anno di gare arrivano le prime vittorie e alcuni secondi posti nel Campionato Russo. Dal 2011 i piloti del team corrono nei campionati europei, come il CIV e la R6 Cup, con Leonov 3° nell’Italiano. Il pilota russo è impegnato nel Mondiale Supersport nel 2012 (11° alla fine), mentre nel 2013 il team vince il Mondiale delle 600 cc con Sam Lowes (Leonov 10°). Dal 2014 i russi di Yakhnich Motorsport sono legati ad MV Agusta nell’avventura dei Mondiali SBK e SS.

 

CLAUDIO CORTI - LA CARRIERA

  • 2013, 19° posto nel Mondiale MotoGP
  • 2012, 14° posto nel Mondiale Moto2
  • 2011, 25° posto nel Mondiale Moto2
  • 2010, 25° posto nel Mondiale Moto2
  • 2009, 2° posto nella coppa FIM Superstock 1000
  • 2008, 11° posto nella coppa FIM Superstock 1000
  • 2007, 2° posto nella coppa FIM Superstock 1000
  • 2006, 22° posto nella coppa FIM Superstock 1000
  • 2005, 1° posto nell’Europeo Superstock 600
  • 2004, 2° nel CIV, classe Supersport

 

JULES CLUZEL - LA CARRIERA

  • 2013, 10° posto in the WSBK
  • 2012, 2° posto nel Mondiale Supersport
  • 2011, 20° posto nel Mondiale Moto2
  • 2010, 7° posto nel Mondiale Moto2
  • 2009, 12° posto nel Mondiale 250 cc
  • 2008, ha gareggiato nel Mondiale 125 cc
  • 2007, 21°t posto nel Mondiale 250 cc
  • 2006, 20° posto nel Mondiale 250 cc
  • 2005, 2° posto nel Campionato Francese 125 cc
  • 2004, 3° posto nella Junior Cup Francese

 

VLADIMIR LEONOV - LA CARRIERA

  • 2013, 10° posto nel Mondiale Supersport
  • 2012, 11° posto nel Mondiale Supersport
  • 2011, 3° posto nel CIV
  • 2009-2010, Mondiale 250 cc, Moto2
  • 2008, 7° posto IDM Supersport
  • 2007, debutto nell’europeo STK 600
  • 2005, 2° posto SS400 nel Campionato Russo 

 

 

SCHEDA TECNICA F4 RR SBK

  • Motore: 4 cilindri in linea 4T
  • Distribuzione: DOHC, 16 valvole radiali in titanio
  • Cilindrata: 998 cc
  • Alesaggio x corsa: 79 x 50,9 mm
  • Raffreddamento: liquido
  • Compressione: n.d.
  • Compressione: carter umido
  • Potenza massima: oltre 161 kW (220 CV)
  • Coppia massima: oltre 117 Nm (12,0 kgm)
  • Sistema di scarico: Arrow full titanium
  • Filtro aria: MWR
  • Frizione: EVR
  • Sovrastrutture: Karbonin in fibra di carbonio
  • Telaio: traliccio in acciaio con piastre laterali in alluminio
  • Forcellone: monobraccio in alluminio
  • Sospensione posteriore: monoammortizzatore Öhlins rsp36 gp
  • Sospensione anteriore: forcella Öhlins rsp25
  • Ruota anteriore: 3,50”-17”
  • Ruota posteriore: 6,0”-17”
  • Freno anteriore: doppio disco Brembo da 327 mm Ø
  • Pinza freno anteriore: Brembo p4 radiale a 4 pistoncini con pastiglie SBS
  • Freno posteriore: disco Brembo da 210 mm Ø
  • Pinza freno posteriore: Brembo a 2 pistoncini con pastiglie SBS
  • Interasse: 1.430 mm
  • Elettronica: centralina Magneti Marelli Marvel 4
  • Peso a secco: 170 kg

 

SCHEDA TECNICA F3 675 SUPERSPORT

  • Motore: 3 cilindri in linea 4T
  • Distribuzione: DOHC, 12 valvole radiali in titanio
  • Cilindrata: 675 cc
  • Alesaggio x corsa: 79 x 45,9 mm
  • Raffreddamento: liquido
  • Compressione: n.d.
  • Compressione: carter umido
  • Potenza massima: oltre 102 kW (140 CV)
  • Coppia massima: oltre 68,6 Nm (7,0 kgm)
  • Sistema di scarico: Arrow full titanium
  • Filtro aria: MWR
  • Frizione: EVR
  • Sovrastrutture: Karbonin in fibra di vetro
  • Telaio: traliccio in acciaio con parti in alluminio
  • Forcellone: monobraccio in alluminio
  • Sospensione posteriore: monoammortizzatore Bitubo
  • Sospensione anteriore: forcella con cartuccia Bitubo
  • Ruota anteriore: 3,50”-17”
  • Ruota posteriore: 5,5”-17”
  • Freno anteriore: doppio disco Brembo t-drive da 320 mm Ø
  • Pinza freno anteriore: Brembo radiale a 4 pistoncini con pastiglie SBS
  • Freno posteriore: disco Brembo da 220 mm Ø
  • Pinza freno posteriore: Brembo a 2 pistoncini con pastiglie SBS
  • Interasse: 1.380 mm
  • Elettronica: centralina Magneti Marelli Marvel 4
  • Peso a secco: 162 kg

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA