Multe: ogni patentato milanese paga oltre 170 euro l'anno

Il Capoluogo lombardo detiene il primato: nel 2013 sono stati incassati dal Comune meneghino un totale di oltre 132 milioni di euro (170,5 euro per patentato). Sul podio Firenze e Bologna. Roma solo al 14° posto con 88,5 euro pro-capite (ma oltre 154 milioni di incassi in totale). Al sud la situazione è molto diversa

Multe: ogni patentato milanese paga oltre 170 euro l'anno

Vi parlavamo di multe solo qualche giorno fa, con la proposta del Movimento 5 Stelle di abolire gli sconti per i reati più gravi. Ora il Sole 24 Ore ha pubblicato un’interessante classifica riferita al 2013 (la trovate in allegato all'articolo, oppure cliccando qui) che mostra gli incassi derivanti da multe nelle varie città d’Italia. Si va dalla più multata, Milano, a quella con meno infrazioni (o dove semplicemente si pagano meno), Caserta.

 

MILANO REGINA DELLE MULTE

Un primato, quello del Capoluogo lombardo, che probabilmente i cittadini milanesi sono consapevoli di avere: tra i T-red (i semafori con telecamera), gli autovelox (7 quelli nuovi da marzo), l'Area C e i divieti sdi sosta, basta un errore o una distrazione per essere sanzionati. Difatti ogni milanese (patentato) nel 2013 si è beccato la bellezza di 170,5 euro di multa. Indisciplinati o no, sono loro i più multati d’Italia. Anche se il 60% delle multe "milanesi", dice il Comune, sono comminate ai pendolari, quindi i meneghini residenti si troverebbero di fatto a pagare decisamente meno.

 

PUGNO DURO ANCHE A FIRENZE, BOLOGNA, PARMA

Non se la passano male nemmeno le casse dei Comuni di Firenze e Bologna, dove lo scorso anno i cittadini sono stati colpiti da sanzioni rispettivamente per 145,4 e 143,7 euro a testa, mentre la cittadina di Parma (141,1) manca di un soffio il (poco invidiabile) podio. Seguono nella top ten Treviso (125,2 euro), Rovigo (117,6), Pavia (117,3), Pisa (112,7), Torino (101,2) e Venezia (99,7). Due grandi centri come Roma (88,5) e Napoli (58,6) sono rispettivamente al 14° e 32° posto. Ma la Capitale detiene il record totale di euro incassati (154.246.564 euro, contro i  132.307.730 della seconda in classifica, Milano), segno che il numero di contravvenzioni è comunque elevato ma, banalmente, per il maggior numero di abitanti. Ultimamente anche la Capitale si sta convertendo sempre di più agli... occhi elettronici, quindi è prevedibile un aumento delle cifre in ballo. Vedremo la statistica del 2014.

 

AL SUD TUTTI BRAVI?

Difficile non notare che negli ultimi 10 posti della classifica ci sono quasi tutte città del sud d’Italia. Si parte con Caserta, dove ogni patentato nel 2013 ha pagato solo 0,6 euro, proseguendo con Isernia (3,0), Taranto (3,1), Nuoro (6,3), Crotone (11,9) e la marchigiana Fermo (13,7), poi Enna (14,1), Barletta (14,8) e Reggio Calabria (16,1). Chiude la Top 10 delle meno multate (o delle meno paganti, fate voi...) una città del nord, Gorizia (16,5).

 

Le cifre riguardano solo le multe effettivamente pagate e non le infrazioni registrate: significa che in certe parti d'Italia o si fanno poche multe o semplicemente è presente un alto tasso di evasione.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA