MotoE, cancellata anche la gara di Le Mans

Dopo la cancellazione della prima tappa del Mondiale MotoE 2019 di Jerez, gli organizzatori sono stati costretti ad annullare anche la gara successiva, in programma a Le Mans
1/10 Tute le 18 Energica Ego Corse del Campionato MotoE sono andate distrutte in un incendio avvenuto nella notte nei box di Jerez de la Frontera
Come ormai ben saprete un incendio scoppiato a Jerez de la Frontera ha distrutto le Energica Ego Corsa che avrebbero dovuto prendere parte alla Coppa del Mondo FIM Enel MotoE. Le cause che hanno scatenato l’incendio sono ancora da chiarire e manca ancora il report ufficiale della polizia locale, ma secondo Dorna sarebbe stato un cortocircuito a provocare le fiamme. Quel che è certo è che le 18 moto e tutto il materiale dei team sono andati distrutti e ciò ha costretto i tecnici Energica e le squadre ad una vera e propria corsa contro il tempo per cercare di far avviare il prima possibile la stagione inaugurale del campionato riservato alle moto elettriche.

La prima gara dell’anno era in programma per il 5 maggio, proprio sul circuito di Jerez, ma arrivare pronti per quella data era praticamente impossibile, e si è così deciso di annullarla (insieme ai test in programma sulla stessa pista nel mese di aprile). Oggi, in occasione della presentazione del GP di Francia del Motomondiale, gli organizzatori hanno fatto sapere che la MotoE 2019 non si correrà nemmeno sul circuito di Le Mans. Salta così anche la seconda gara del campionato, che era in programma per il 19 maggio.
1/7 Energica Ego Corsa, in pista a Losail durante il week end del Motomondiale

Cosa rimane?

Dopo la cancellazione delle prime due tappe restano in programma quindi solo tre gare:
  • Germania - Sachsenring, 7 luglio
  • Austria - Red Bull Ring, 11 agosto
  • Italia - Misano, 15 settembre
È facile ipotizzare però che gli organizzatori del Campionato siano alla ricerca di altri circuiti pronti ad ospitare la MotoE 2019, in modo da mantenere a 5 il numero delle gare. Tre le possibilità Assen, Brno, Silverstone e Aragon.

Difficilmente però il campionato riuscirà a partire prima di giugno.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli