Moto Morini Granpasso 2013: prova e rilevamenti dell’enduro stradale più potente

La rinnovata Granpasso 1200 è la maxi enduro con più muscoli (tra le bicilidriche con la ruota anteriore da 19"), ma al tempo stesso la più economica. Piacevole e gustosa da guidare, è una bella viaggiatrice. Si prenota su internet

MOTO MORINI GRANPASSO 1200

Ecco una delle prove più attese dagli appassionati, quella della Moto Morini Granpasso 1200 in versione 2013. Nonostante al primo sguardo le modifiche siano… invisibili, ce ne sono parecchie (cliccate qui per sapere tutto sulle novità 2013). Indubbiamente questa è una moto su cui la nuova gestione della Casa di Casalecchio di Reno punta molto e che gli appassionati amano incondizionatamente. L’abbiamo provata e vi diciamo com’è e come va. Su Motociclismo di gennaio trovate il servizio completo, con interviste ai tecnici e ai nuovi proprietari del Marchio. 

Nelle prossime pagine parliamo di motore, guida, comfort e prestazioni
Buona lettura

www.motomorinimotorcycles.eu

MOTORE

EROGAZIONE CORPOSA, MA DOLCE
Una bella sorpresa arriva subito, dalla maxienduro bolognese. Nelle precedenti prese di contatto con le Morini 1200 abbiamo sempre accusato una frizione dura da azionare, benché ottimamente modulabile. Ora l’adozione di una frizione antisaltellamento Adler con asservimento di coppia riduce notevolmente lo sforzo richiesto e in partenza come nell’uso intenso non è più una fatica, ma rimane solo il piacere di uno stacco preciso e molto ben dosabile. Fatta eccezione di questa novità, il motore è uguale a come ce lo ricordavamo: robusto a qualunque regime, lineare ed elastico, capace di riprendere senza sussulti sin da 1.500 giri ed esplosivo man mano che si avvicina al limitatore, a quota 8.500.

Nella sua categoria (enduro stradali bicilindriche con ruota anteriore da 19") la Granpasso è la più potente, attualmente (aspettiamo le novità 2013, ma per adesso…): i 112 CV disponibili alla ruota spingono questa maxi a oltre 224 km/h. Sopra i 5.000 giri le vibrazioni si propagano alle pedane, diventando un po’ fastidiose. Ma ad eccezione di ciò, l’erogazione è davvero entusiasmante, accompagnata da un sound personale, fatto di un equilibrato mix di aspirazione, scarico e meccanica in movimento. 

www.motomorinimotorcycles.eu

GUIDA E COMFORT

VIAGGIARE ALLEGRAMENTE SICURI
Altra piacevole conferma è data dalla ciclistica. La Granpasso è maneggevole nei cambi di direzione, neutra nello scendere in piega, rassicurante in percorrenza. La forcella, pur non regolabile, filtra egregiamente le asperità e non affonda troppo in frenata. Altrettanto efficace il posteriore (completamente regolabile), anche se poco progressivo. Il connubio motore-ciclistica che invoglia a guidare allegri e a tenere ritmi elevati. L’abitabilità è egregia, con una seduta ampia e confortevole; è facile toccare terra e le pedane sono alla giusta distanza. Ma la seduta è piuttosto turistica, poco sportiva. L’attitudine ai grandi viaggi è sottolineata dal buon riparo aerodinamico e dalla grande autonomia: con oltre 25 litri di benzina nel serbatoio, ci si ferma al distributore ogni 400 km.

www.motomorinimotorcycles.eu

NO OFF ROAD, NO ELETTRONICA

NIENTE OFF ROAD
Anche se è una maxienduro, la Granpasso non se la cava molto bene in fuoristrada, come tutte le altre concorrenti, d’altronde. Un po’ per il peso (la Granpasso è tra le più leggere della categoria con 220 kg a secco di benzina), un po’ per le sospensioni (la corsa è discreta, ma non abbondante). E poi c’è la gomma dietro da 180/55: troppo larga. Su asfalto il grip è eccellente, in off-road “galleggia” troppo e non permette di scaricare a terra l’abbondante potenza del bicilindrico.

MOTO DA VERI BIKER
Tra l’altro, le Morini non hanno molta elettronica. Anzi, proprio nulla. L’ABS è in arrivo (non è presente sulla moto in prova), ma controllo di trazione, riding mode e antiwheeling sono banditi. Tecnici e proprietari di questo storico Marchio (lo leggete nelle interviste su Motociclismo di gennaio) si dicono contrari per principio a troppe diavolerie elettroniche, perché le Morini sono moto per biker “veri”. 

www.motomorinimotorcycles.eu

QUANTO COSTA E COME ACQUISTARLA

Tra le concorrenti, la Granpasso è la più economica: 12.700 euro. Che però possono lievitare con l’aggiunta di tante personalizzazioni. Le nuove moto Morini si prenotano su internet. Scegli il colore del telaio, del motore e della carrozzeria, per un totale di 360 combinazioni differenti. Si possono selezionare anche i componenti della ciclistica e quelli per la personalizzazione. Basta dare un’occhiata al sito internet per farsi un’idea. Quante aziende vi permettono di scegliere tra 5 diversi colori di telaio, 4 di motore e addirittura 18 di carrozzeria?

www.motomorinimotorcycles.eu

PRESTAZIONI E RILEVAMENTI

PRESTAZIONI E RILEVAMENTI*
Potenza massima ruota: 112,2 CV/8.500 giri
Coppia max ruota: 101,73 Nm/7.000 giri
Velocità max: 224,6 km/h
Accelerazione 0-400 m: 11,760 sec/189,9 km/h
Ripresa 400 m (in 6° da 50 km/h): 13,701 sec/161,5 km/h
Ripresa 90-130 km/h: 5,106 sec
Peso senza carburante: 220,2 kg

Consumo
Urbano: 12,6 km/l
Extraurbano: 15,8 km/l
A 130 km/h: 16,5 km/l

Prezzo: 12.700 euro cim

*Dati rilevati dal Centro Prove Edisport

www.motomorinimotorcycles.eu

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA