SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Modelli Sherco 2009: SE 2.5i f, SE 4.5i f, SE 5.1i f. Tutte le enduro hanno l’iniezione di serie

Sherco presenta i modelli enduro che saranno a catalogo nel 2009. La 250 è un progetto iniziato nel 2007, ma mai commercializzato finora. Ha un motore tutto nuovo, con l’avviamento elettrico e l’iniezione elettronica. La 450 e la 500 sono state riviste nella ciclistica e aggiornate nella termica. Hanno nuove plastiche e nuove livree. SEGUE...

La 250




250
La Sherco SE 2.5i f sarà finalmente in vendita. È un progetto tutto nuovo, il cui percorso è cominciato nel 2007, ma che finora non era stato messo sul mercato. Sarà una delle più leggere e potenti della sua classe. Il propulsore è un 4T raffreddato a liquido, con doppio albero a camme in testa e avviamento elettrico. L’iniezione elettronica è della Magneti Marelli. Le misure sono 78 mm di alesaggio per 52,2 mm di corsa. Il cambio è a sei rapporti. La frizione è multidisco in bagno d’olio, con comando idraulico. Era previsto anche l’avviamento a pedale, ma poi è stato abolito. Il telaio è monotrave sdoppiato in cromo molibdeno, con parte posteriore in alluminio scomponibile. Il forcellone è in lega leggera. Le sospensioni cambiano rispetto al progetto originario del 2007: la SE 2.5i f monta una forcella Ceriani da 46 mm di diametro, con 295 mm di escursione; il monoammortizzatore è un Sachs con 320 mm di escursione. La moto annunciata nel 2007 aveva fra le dotazioni una forcella Paioli o Kayaba, sempre da 46 mm e con escursione di 295 mm, e un “mono” Paioli con leveraggi progressivi, ma con un’escursione di 300 mm. L’altezza della sella da terra è di 900 mm e l’altezza minima da terra è di 350 mm. L’interasse misura 1.485 mm. La moto pesa 102 kg. Il serbatoio del carburante ha una capacità di 7,5 litri. L’impianto frenante è della AJP con disco flottante da 270 mm all’anteriore e disco flottante da 240 mm al posteriore.

La 450 e la 500






450 E 500
La SE 4.5i f e la SE 5.1i f sono state aggiornate nella termica. In particolare la 4.5 ha nuove misure di 95 mm di alesaggio per 63,4 mm di corsa, rispetto alle precedenti di 94,5 per 64 mm. Su tutte e due cambiano i carter motore, che si alleggeriscono di 800 g, ed è stato montato un nuovo scarico. Sia la SE 4.5i f, sia la SE 5.1i f sono state riviste nella ciclistica, per ottenere una maggiore maneggevolezza. Hanno una nuova forcella Ceriani da 46 mm, con 295 mm di escursione. Rispetto alla Paioli da 46 mm che sostituisce è più leggera e scorrevole e permette di guidare in modo più preciso. Cambia anche il monoammortizzatore, che ora è un Sachs con 320 mm di corsa e rimpiazza il precedente Paioli (con leveraggi progressivi e corsa di 300 mm), rispetto al quale è più preciso. Aumenta la rigidezza del telaio, misto in acciaio e alluminio, che ha un baricentro più basso. Aumenta anche l’altezza della sella da terra, che passa da 900 a 920 mm. Il nuovo serbatoio e le plastiche ridisegnate favoriscono una posizione di guida più confortevole per il pilota, sia nella guida in piedi, sia da seduto. Cambiano le livree ed il faro posteriore è a led.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA