Addio, Luigi. Primo pilota svizzero iridato nel Motomondiale

Luigi Taveri è scomparso all’età di 88 anni. Fu il primo campione del mondo elvetico nella massima classe del Motomondiale
Luigi Taveri è scomparso all'età di 88 anni a causa di un ictus. Taveri esordì nelle corse nel 1947, come passeggero nel sidecar del fratello maggiore Hans, facendo poi il debutto mondiale al GP di Svizzera 1949. Nel 1951 iniziò a correre in moto, ottenendo il titolo di campione svizzero juniores della 350 cc con una Velocette del 1950. Nel 1954 conquistò i suoi primi punti iridati e tre titoli di campione svizzero (250, 500 cc e sidecar). Nel 1962, fece suo il titolo della classe 125 con la Honda, dopo aver conquistato sei gran premi (Francia, Irlanda, Belgio, Ulster, Germania Est e Paesi Bassi) e 48 punti nella classifica generale. Nel 1962 corse anche nella classe 50 cc vincendo una gara e nella categoria 250 cc, poi nelle stagioni successive arrivarono le altre corone iridate. Complessivamente ha preso parte a 135 corse del motomondiale, vincendone 30 ed arrivando sul podio in 90 occasioni. Ed è stato tra i pochi piloti che sono riusciti a ottenere punti in tutte le classifiche del motomondiale, sia nelle competizioni singole che in quelle in coppia.

Le più sincere e sentite condoglianze alla famiglia di Luigi da parte della redazione di Motociclismo.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA