di Beppe Cucco
- 13 August 2020

Foto spia ci mostrano la nuova KTM RC 390

Sviluppata sul telaio dell’attuale Duke 390 di presenta con una carenatura completamente rivista. Il motore, monocilindrico di 373 cc, riceverà aggiornamenti per rispettare le norme antinquinamento Euro 5. Ecco le prime foto della KTM RC 390 2021

1/9

KTM RC 390 2021 - pic: Motorrad Magazin 

Presentata a EICMA 2013, la KTM RC 390 è stata sviluppata principalmente per i mercati asiatici e americani. Ma anche qui in Europa e Italia la piccola sportiva A2 sta diventando sempre più importante per KTM. Ora, foto spia catturate dai colleghi austriaci di “Motorrad Magazin” ci svelano che è in arrivo una nuova versione della sportivetta di Mattighofen.

La nuova versione sfrutta ancora in gran parte il telaio dell’attuale 390 Duke, ma quasi tutte le altre specifiche sono state riviste o modificate. Cambia lo stile, nuovo e caratterizzato da un frontale completamente ridisegnato. Una delle cose che salta all'occhio è l'integrazione delle luci diurne a LED. Queste sono posizionate sul bordo esterno della carenatura e si fondono con gli indicatori di direzione posizionati appena sopra. Anche il faro anteriore è a LED e si fonde perfettamente con il parabrezza, creando l'impressione di un frontale in pezzo unico. Il rivestimento stesso del frontale appare molto più voluminoso rispetto al modello attuale, tutto a vantaggio della protezione aerodinamica. Anche il telaio posteriore è completamente nuovo, e orpita una sella che sembra posizionata più in basso rispetto a quella attuale. Questo, insieme alle pedane riposizionate e al manubrio con una nuova forma, dovrebbe comportare un maggiore comfort sulle lunghe distanze.

1/9

KTM RC 390 2021 - pic: Motorrad Magazin 

Da un punto di vista tecnico, guardando le foto, notiamo un nuovo impianto frenante, che dovrebbe essere più potente. Difficilmente il motore crescerà nella cilindrata. Molto probabilmente continuerà ad essere utilizzato il monocilindrico di 373 cc, che verrà adattato per soddisfare le più severe normative Euro 5 su emissioni e rumorosità. Per far ciò, le prime indiscrezioni circolanti parlano di una testata leggermente modificata e di un nuovo percorso del collettore di scarico, che termina ora in un grande terminale laterale. Molto probabilmente potenza e coppia rimarranno inalterate, rispettivamente a quota 43,5 CV a 9.500 giri/min e 35 Nm a 7.250 giri/min.

La stessa rinnovata versione di questo monocilindrico sarà utilizzata anche nella nuova 390 Duke, che sarà presentata alla fine del 2021. A differenza della RC 390, tuttavia, la Duke avrà anche un telaio completamente nuovo, che costituirà la base di partenza per i successivi nuovi piccoli modelli monocilindrici austriaci.

1/9

KTM RC 390 2021 - pic: Motorrad Magazin 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli