KTM 1190 Adventure R: esaltante ma non la migliore dappertutto

Ecco il quinto dei 7 video che descrivono singolarmente le moto della super prova in Tunisia. Oggi parliamo della maxienduro austriaca, la più specialistica, una delle novità più attese e candidata alla vittoria finale. Ma tra le endurone conta molto anche essere versatili e la facili, e c'è chi lo è di più della "R"

Ktm 1190 adventure r: esaltante ma non la migliore dappertutto

Con questo filmato, continuiamo la rassegna dei video “singoli” della nostra comparativa maxienduro in Tunisia. Di questa prova in generale ormai sapete tutto (qui tutti gli articoli di Motociclismo.it), dato che è su motociclismo di Maggio e abbiamo pubblicato sul sito la gallery e il video ufficiali, con la proclamazione della vincitrice.

 

UNA PER UNA

Ora è il momento di approfondire ulteriormente, con 7 video che sviscerano ogni singola moto con i commenti dei nostri tester e le immagini bellissime della prova ma “personalizzate” per ogni moto. Vi diciamo quindi come siamo arrivati al verdetto finale, tra continui colpi di scena e divertenti dietro le quinte. BMW R 1200 GS Adventure, Honda Crosstourer, KTM 1190 Adventure R, Moto Guzzi Stelvio 1200 8V NTX, Suzuki V-Strom 1000 ABS 3L, Triumph Tiger Explorer XC SE, Yamaha XT1200ZE Super Ténéré: sono loro le protagoniste e ve le presentiamo in ordine alfabetico inverso.

 

IN FUORISTRADA NON CE N’È PER NESSUNO!

La KTM 1190 Adventure R (qui la gallery dedicata) era attesissima al varco dopo la mezza delusione data dalla sorella “base” in Grecia l'anno scorso e dopo il risultato della comparativa a 2 in cui aveva avuto la nuova “R” meglio sulla BMW R 1200 GS base (cliccate qui). In effetti era un po’ una vincitrice annunciata e la previsione è sembrata azzeccata almeno per tre quarti di prova. Che però non si è svolta tutta in off road, dove la KTM è più di una spanna sopra a tutte. Su asfalto, nel misto e in viaggio l’endurona austriaca paga l’impostazione fin troppo specialistica (ad esempio le valigie le... sopporta più che ospitarle di buon grado) e le prestazioni super gasanti ma perfino eccessive. Ne risentono un po’ il comfort e la facilità di guida. Insomma, la Kappona non è una moto per tutti e i nostri tester (che comunque con lei si sono divertiti come al luna park) non hanno potuto non tenerne conto

 

 

GIÀ PUBBLICATI

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Ultimi articoli