Lanzi e Fores punte Ducati nell'IDM 2015, Neukirchner con Yamaha

Il nostro Lorenzo è chiamato a combattere per il titolo tedesco, che l'attuale campione Xavi Fores difenderà. Il terzo pilota 2014 del team Ducati 3C, Max Neukirchner, passa invece a Yamaha: guiderà la nuova R1 nel team di Michael Galinski insieme a Damian Cudlin

Lanzi e fores punte ducati nell'idm 2015, neukirchner con yamaha

Aria di cambiamenti nel campionato tedesco Superbike. Il team 3C Ducati saluta Max Neukirchner, mentre conferma Lorenzo Lanzi e il vincitore del titolo 2014, Xavi Fores, ammettendo anche la possibilità di una terza moto. 

 

Fores confermato, lanzi a tempo pieno

Non subisce quindi cambiamenti la posizione del campione IDM in carica. Lo spagnolo resterà il pilota di punta del team, mentre Lorenzo Lanzi diventerà il suo secondo a tempo pieno, ovviamente puntando anche lui al titolo. Il team 3C conferma anche la possibilità di una terza moto ed è alla ricerca di un pilota di alto livello, e tra i nomi c'è anche quello di Luca Scassa, recentemente visto a Jerez in sella alla Panigale e in procinto di entrare nell'orbita Ducati come collaudatore e, chissà mai, anche come pilota IDM. D'altronde anche Lanzi lo scorso anno si aggiunse come terzo pilota a stagione iniziata... E Neukirchner?

 

Yamaha: la r1 a max neukirchner e damian cudlin

Max per l'anno prossimo sarà il pilota di punta di un altro team, quello che inizierà lo sviluppo della nuova Yamaha R1 in vista del debutto mondiale SBK nel 2016. Contemporaneamente sembra sia prevista la possibilità di correre come wild card in qualche gara in WSBK, serie a cui però manca la tappa in Germania. Insieme a Max, per il team diretto da Michael Galinski, correrà Damina Cudlin, australiano classe '82, che vanta svariate presenze come wild card in Supersport, in Moto2 e anche in MotoGP. Neukirchner commenta: "L'IDM è davvero un grande campionato, mi diverto molto qui. In molti mi hanno detto, dovresti correre nella Coppa del Mondo. Certo, sarebbe bello, ma avrei bisogno di avere moto e team al top per raccogliere buoni risultati. Se questo non è il caso, allora preferisco correre nell'IDM puntando sempre al podio. Con praticamente una preparazione nulla abbiamo centrato un grande risultato a Magny-Cours, anche se la pioggia ci ha aiutato. Non credo che sull'asciutto sarebbe stato così semplice".

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA