Fuoristrada legale in Lombardia: tutto da rifare!

Un provvedimento dato già per approvato che semplificava l’organizzazione di gare e cavalcate è stato bloccato per una questione di competenze. Se ne riparla a giugno

Fuoristrada legale in lombardia: tutto da rifare!

È stata rinviata all’11 giugno la discussione al Consiglio regionale della Lombardia sul progetto di legge che doveva modificare il Testo unico dell’agricoltura per quanto riguarda una semplificazione dell’organizzazione delle competizioni motorizzate.

In soldoni, la Commissione agricoltura aveva già dato semaforo verde al provvedimento che avrebbe affidato ai sindaci l’autorità per “rilasciare autorizzazioni per le competizioni motorizzate sui sentieri e nei pascoli di montagna”, bypassando Comunità montana, Ente parco regionale (se interessato) ed ente forestale.

Non si trattava, come è stato scritto, di autorizzare la pratica generica del fuoristrada nei parchi regionali, bensì di dare direttamente ai Comuni l’opportunità di autorizzare cavalcate o competizioni organizzate dai Moto Club.

 

SE NE RIPARLA

Il progetto di legge ha subito una battuta d’arresto quando le opposizioni, compatte nell’avversione a questo provvedimento e appoggiate da CAI e Legambiente, hanno presentato una questione pregiudiziale sulla competenza, sostenendo che spetta allo Stato legiferare su tali argomenti. La conferenza dei capigruppo, a questo punto, ha optato per un rinvio della questione a giugno.

 

In sostanza, si è deciso di non decidere. Leggete invece come hanno risolto il problema in Emilia Romagna…

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA