Aprilia Tuareg: il vento del deserto

Aprilia Tuareg: il vento del deserto

Le big enduro della Casa veneta, le Aprilia Tuareg, hanno conosciuto ottime stagioni di vendita. Apprezzate sia per le prestazioni del motore Rotax sia per la qualità della ciclistica. La più equilibrata è la Wind 350-600 1988

Suzuki GSX-R 750 (1988-1991): next generation

Suzuki GSX-R 750 (1988-1991): next generation

Nel 1988 la Suzuki GSX-R 750 cambia fisionomia ma non identità. Nuovo motore a corsa corta più potente - ma ancora a raffreddamento misto aria-olio - e ciclistica rivista a livello di telaio, ruote e sospensioni, consentono alla Casa di Hamamatsu di mantenere il primato delle vendite nel segmento di mercato più importante dell’epoca

Moto Guzzi V7 Sport, “V” come vincente

Moto Guzzi V7 Sport, “V” come vincente

50 anni fa nasceva la Moto Guzzi V7 Sport, una moto immortale che racchiude la capacità visionaria e tecnica degli uomini di Mandello del Lario. La serie delle V7 è in produzione ancora oggi e ha partorito la straordinaria Sport, una bicilindrica che è diventata il simbolo della “sportiva all’italiana”

BMW R 100 RT: turismo da corsa

BMW R 100 RT: turismo da corsa

Apparsa nel 1978, la BMW R 100 RT deriva strettamente dalla sorella sportiva RS, nata due anni prima. È spinta dal robusto bicilindrico boxer raffreddato ad aria di 978 cc, la sua velocità massima è di poco inferiore ai 190 km/h

Ducati 750 Super Sport 1973-77: l'eredità delle corse

Ducati 750 Super Sport 1973-77: l'eredità delle corse

Probabilmente è la Ducati supersportiva d'epoca più bella, sicuramente tra le più cercate dai collezionisti delle classiche di Borgo Panigale, con quotazioni che superano i 200.000 euro. Il capolavoro dell’ingegner Fabio Taglioni è la versione stradale della 750 che ha vinto la 200 Miglia di Imola

Anni 80’: la Kawasaki ZX-10

Anni 80’: la Kawasaki ZX-10

Nel 1988 Kawasaki conferma con questa super tourer la sua tradizione di moto dalle prestazioni assolute, da record. Motore quattro cilindri straordinario nell’erogazione, grande protezione aerodinamica, ma frizione che si dimostra debole, mentre il peso è davvero elevato

Yamaha XS750: tre, il numero perfetto

Yamaha XS750: tre, il numero perfetto

Tre come i cilindri che caratterizzano il motore della Yamaha XS750, turistica giapponese anni 70. Erogazione sostanziosa, trasmissione finale ad albero senza sussulti e sospensioni soft per affrontare i viaggi. Ma la XS non ebbe successo tra i motociclisti italiani, che cercavano più potenza dal motore

GS 125, la prima con motore costruito da KTM

GS 125, la prima con motore costruito da KTM

È la prima KTM 125 ad adottare un motore realizzato dallo stesso Costruttore austriaco. Una moto non facile da sfruttare al limite (ci riuscirà pienamente solo il grandissimo Alessandro Gritti), appuntita nell’erogazione della potenza, ma dotata di un telaio preciso sui terreni più veloci

Yamaha XV 1000 TR-1: l’incompresa

Yamaha XV 1000 TR-1: l’incompresa

Alla fine degli anni Settanta Yamaha realizza il suo primo V-Twin longitudinale di 75° che strizza l’occhio ai bicilindrici Harley. Verrà utilizzato sulla XV 750, una cruiser di successo capostipite della famiglia Virago degli anni Ottanta e Novanta e - nella sua versione di 1.000 cc – sulla XV 1000 TR-1, che invece cadrà presto nel dimenticatoio

Ducati 350 F3, gioiello fuori mercato

Ducati 350 F3, gioiello fuori mercato

Nel 1986 la Ducati lancia sul mercato la 350 F3, “sorella” minore della 750 F1 con la quale la Casa di Borgo Panigale sta rilanciandosi sotto la nuova proprietà della Cagiva. L’obiettivo è quello di promuovere il marchio nel cuore dei diciottenni più sportivi, ma la sua impostazione troppo estrema e - soprattutto - il prezzo decisamente elevato, la fanno passare pressoché inosservata

Aprilia 250 GP, la storia

Aprilia 250 GP, la storia

Nel 1985 l’Aprilia esordisce nel Motomondiale nella categoria 250. Una scelta coraggiosa condivisa tra un team manager caparbio e capace (Michele Verrini), un imprenditore visionario (Ivano Beggio) e un pilota determinato a sconfiggere la sfortuna (Loris Reggiani). Questa è la storia della Gran Premio che ha dato il via ai 38 titoli mondiali della Casa veneta nella MotoGP

Yamaha FZR 1000 Ex-Up: Genesis atto secondo

Yamaha FZR 1000 Ex-Up: Genesis atto secondo

Motore più potente, ciclistica liberamente ispirata alle Yamaha da Endurance che in quegli anni dominano la Otto Ore di Suzuka e la “chicca” della valvola Ex-Up allo scarico fanno della FZR 1000 Ex-Up - in vendita dal 1989 – una pietra miliare nella produzione stradale Yamaha fra gli anni Ottanta e Novanta

MV Agusta 750 S America del ‘75 in vendita. Prezzo impegnativo

MV Agusta 750 S America del ‘75 in vendita. Prezzo impegnativo

Nata su richiesta dell’importatore statunitense di MV Agusta, la 750 S America non ebbe il successo sperato, ma oggi è una moto da collezione che testimonia un’epoca. Quella in vendita è ben conservata grazie al restauro, ha documenti in regola ed è iscritta alla FMI. Impegnativo il prezzo

MV Agusta / Magni, la replica della moto di Agostini

MV Agusta / Magni, la replica della moto di Agostini

Magni ha riprodotto fedelmente la moto usata da Giacomo Agostini in gara nel 1976. Tantissime le modifiche per creare la replica fedele a partire da una MV Agusta 4 cilindri stradale

La Kawasaki Mach IV 750

La Kawasaki Mach IV 750

Se la Kawasaki 500 Mach III aveva un motore rabbioso, la 750 Mach IV disponeva di un tre cilindri dalla potenza terrificante per gli Anni 70. Vibrava da matti, fumava come un turco, ma era pura emozione quando riuscivi a sfruttarlo in accelerazione. Buona maneggevolezza, ma stabilità da brivido dopo i 170 km/h

In vendita una rara Cagiva 500 GP

In vendita una rara Cagiva 500 GP

Prezzo proibitivo, ma sognare non costa niente. C’è una Cagiva 500 GP del 1987 che cerca proprietario… La moto è quella portata in gara da Raymond Roche

Laverda 750 SF, auguri alla maxi all’italiana

Laverda 750 SF, auguri alla maxi all’italiana

50 anni fa nasce la 750 SF, la Laverda che ha segnato l’affermazione della Casa veneta nelle grosse cilindrate. Brillantemente collaudata nelle gare per le “derivate di serie” e nelle maratone delle 24 Ore, era apprezzata per le prestazioni. Molti sacrifici alla voce comfort, ripagati da una grande tenuta di strada sul veloce

BMW R 5, la più bella di sempre

BMW R 5, la più bella di sempre

Vera icona tra le bicilindriche della Casa tedesca e, in assoluto, una delle moto sportive più riuscite ed eleganti dei suoi tempi. Le moderne scelte tecniche, che caratterizzano il motore boxer e la sospensione teleidraulica, verranno direttamente riprese dalle BMW che nasceranno dopo di lei

La Honda XRV650 Africa Twin

La Honda XRV650 Africa Twin

Nata sulla lunga scia del successo della Dakar, la bicilindrica giapponese è stata una delle moto più versatili, perfetta per chi amava l’avventura e i lunghi viaggi. Un motore equilibrato, generoso in fatto di coppia massima e molto affidabile

KB1, la prima Bimota di Massimo Tamburini

KB1, la prima Bimota di Massimo Tamburini

La prima Bimota di Tamburini col motore Kawasaki è stata quella che ha dato il via alla genìa di straordinarie moto nate a Rimini. L’italica artigianalità si fonde con le brillanti intuizioni di un appassionato designer che farà tanta, tanta strada, sino a diventare... il migliore al mondo

La madre di tutte le Ninja: torna la Kawasaki GPz 900?

La madre di tutte le Ninja: torna la Kawasaki GPz 900?

Costruita dal 1983 al 2003, la Kawasaki Ninja GPz 900 R è uno straordinario esempio di successo e longevità produttiva. Un nuovo video pubblicato da Kawasaki risveglia l'interesse di molti nostalgici in attesa di un possibile ritorno...

Figlia del deserto, la Cagiva Elefant 750 del 1987

Figlia del deserto, la Cagiva Elefant 750 del 1987

La saga delle Cagiva Elefant ha origine nel 1985 e termina nel 1997. La endurona dei fratelli Castiglioni, equipaggiata con il motore bicilindrico Ducati Pantah, nasce di 350 cc, si evolve sino a 900 e discende direttamente dalle moto guidate da Edi Orioli e compagni nel più massacrante dei raid africani: due le vittorie nel 1990 e 1994, tutte del pilota friulano

Piaggio Vespa 180 SS: bella con grinta

Piaggio Vespa 180 SS: bella con grinta

Anche nel periodo di crisi del mercato, la Casa di Pontedera crede sempre nello scooter ad alte prestazioni. Dopo aver ottenuto successo con la serie 150/160 G.S., nel 1964 fa debuttare la Super Sport, ultima Vespa con distribuzione regolata dal pistone. L’aumento di cilindrata a 180 cc porta più potenza e coppia a vantaggio della bella guida. Esce di scena nel 1968 dopo 35.700 esemplari per far posto alla nuova 180 Rally con motore a valvola rotante

Ducati a un passo dall’inferno. La storia della Pantah SL 350

Ducati a un passo dall’inferno. La storia della Pantah SL 350

Nel periodo più critico per l’azienda, la Pantah prova a tenere vivo il nome Ducati. Nata di 500 cc, conquista il cuore degli sportivi per le prestazioni e le doti di ciclistica, ma resta lontana dal grande pubblico. Per ampliare la clientela si realizza così la sorella minore di 350 cc che come la maggiore soffre di difetti tipici, come finitura scadente, scarsa agilità, rapportatura del cambio troppo lunga. In questa situazione la Ducati sta per chiudere, ma siamo all’alba del salvataggio per opera della Cagiva

Moto Guzzi V 50: la moto d'epoca più cliccata

Moto Guzzi V 50: la moto d'epoca più cliccata

La V 50 di Mandello del Lario è la moto d'epoca più cliccata. La 500 è il modello più equilibrato della “serie piccola” dei bicilindrici che la Moto Guzzi costruì tra la fine degli anni Settanta e la metà del decennio successivo, capostipite della famiglia, perché la prima ad essere progettata, e da cui poi deriveranno le versioni di minore e maggiore cilindrata