Ducati svela la livrea della Desmosedici GP2018

Ducati ha svelato la nuova Desmosedici GP18. La Rossa di Dovizioso e Lorenzo ha una livrea inedita che lascia maggiore spazio ai colori di Casa ma... con una "novità cromatica". Le foto e le dichiarazioni dei piloti, di Domenicali e di Dall'Igna
1/27 Ducati ha finalmente svelato la livrea 2018 della Desmosedici. Tuttavia, per vedere la versione definitiva della GP2018 bisognerà aspettare la settimana antecedente il Gran Premio del Qatar. Nella foto: Andrea Dovizioso

I colori cambiano, ma l'obiettivo Mondiale rimane

La nuova livrea della Ducati Desmosedici GP18
Ducati è la prima casa a presentare le proprie moto ufficiali per la stagione 2018: Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo hanno portato sul palco la nuova Desmosedici GP18. Da segnalare che le moto esteticamente corrispondono alle GP17: come è ormai "tradizione" da alcuni anni, Ducati perfezionerà la moto durante i test invernali e presenterà le forme definitive la settimana antecedente al GP del Qatar.

Dando invece uno sguardo alla nuova livrea, salta subito all'occhio l'assenza del main sponsor TIM, che per il 2018 non ha voluto rinnovare l'impegno con la squadra italiana. Questo permette più spazio "libero" ai colori Ducati sulle carene laterali, ma tal proposito c'è una novità: oltre al rosso e al bianco, entra in scena per la prima volta il colore grigio. Il risultato è una colorazione moderna, ma che non si distacca in maniera netta dalle precedenti versioni.

Domenicali: "pronti per il 2018". Dall'Igna: "sarà un anno indimenticabile"

Il team Ducati al completo
All'evento di presentazione, svoltosi a Borgo Panigale, hanno presenziato tutti i protagonisti di Ducati Corse: per quanto riguarda i "piani alti" della Casa hanno parlato sia il CEO, Claudio Domenicali, che il "padre" della Desmosedici, l'ingegner Gigi Dall'Igna.

Domenicali è intervenuto facendo il punto sulla situazione di Ducati come azienda: "Il 2017 si è chiuso bene dal punto di vista commerciale, abbiamo venduto quasi 56.000 moto. Siamo pronti per il 2018 e siamo particolarmente fiduciosi che sarà un altro anno positivo. L’anno in cui, per la prima volta, i nostri appassionati avranno a disposizione una moto così strettamente parente della moto che abbiamo sviluppato in gara, la Panigale V4. Un anno importantissimo anche per il mondo Scrambler, dove l’arrivo della 1100 aggiunge a tutto questo mondo una dimensione tutta nuova, fatta di maggiori dimensioni e comfort, di prestazioni e tecnologia, tutto ovviamente in perfetto stile Scrambler. Sarà l’anno del World Ducati Week a Misano dal 20 al 22 Luglio, e vogliamo realizzare per tutti gli appassionati il WDW più bello e ricco di sempre. Ducati è un’azienda forte e solida, la cui dimensione ormai è tale da permettere investimenti importanti per il futuro. Siamo in un periodo fantastico: la rivoluzione digitale e il mondo social stanno cambiando la vita di tutti noi e Ducati vuole essere un agente di cambiamento, conservando i propri valori".

La parola poi è passata a Gigi Dall'Igna, che ​ha dichiarato:Quando si arriva a lottare per vincere il titolo, come è successo a noi l’anno scorso, può essere facile perdere la giusta strada nello sviluppo della moto, per cui tutte le novità che introdurremo sulla nuova Desmosedici GP saranno nel segno dell’evoluzione e non della rivoluzione. Ritengo che entrambi i piloti del Ducati Team, Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo, siano un vero valore aggiunto per noi e che entrambi possano puntare a lottare per il titolo mondiale nel 2018. Dobbiamo solo fare l’ultimo passo, e sappiamo che non sarà facile perché ci stiamo confrontando con degli avversari molto agguerriti e con aziende più grandi di noi. In ogni caso cercheremo di fare il possibile perché il 2018 sia un anno davvero indimenticabile per noi e per tutti i ducatisti.

La parola a Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso

Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso: “L’anno scorso è stato un anno strepitoso, ricco di successi, e abbiamo anche imparato tante cose su cui continueremo a lavorare quest’anno. La nostra moto aveva ancora alcune caratteristiche che ci hanno reso la vita difficile su alcune piste e, per il 2018, ci siamo focalizzati a migliorare questi aspetti perché dobbiamo sempre essere in grado di lottare per il podio, su tutti i circuiti. Dopo essere arrivati secondi con sei vittorie nel 2017, naturalmente il nostro obiettivo non può che essere quello di lottare per vincere il campionato, ma dobbiamo restare con i piedi per terra perché sappiamo che ogni anno ha una storia a sé. Partiamo comunque dalla buona competitività dello scorso campionato e dobbiamo solo rimanere focalizzati al 100% come l’anno scorso, quando abbiamo lavorato davvero molto bene insieme al mio team”.

Jorge Lorenzo: “Il 2017 è stato un anno piuttosto difficile per me, perché non ho vinto neanche una gara e all’inizio del campionato non sono riuscito a lottare per il podio, però ho avuto pazienza e non ho mai mollato, e nelle ultime gare abbiamo finalmente ottenuto dei risultati abbastanza buoni. Il lavoro di squadra è stato molto importante e Ducati mi ha aiutato molto per adattare la moto al mio stile di guida, per cui penso che nel 2018 partiremo con una base molto più competitiva. Andrea e la Desmosedici GP hanno dimostrato che abbiamo tutte le carte in regola per provare a vincere il campionato del mondo, e io credo di avere la forza e l’esperienza necessaria per lottare insieme a lui per questo obiettivo. Credo molto nelle nostre possibilità e sono convinto che siamo più forti di un anno fa. Essere ducatista per me è una cosa davvero speciale: sono molto orgoglioso di aver accettato questa sfida e mi sento in famiglia fin dal primo giorno, per cui vorrei poter ripagare la passione e il supporto che riceviamo dai Ducatisti in tutto il mondo con molte vittorie e, se possibile, con il titolo mondiale”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA