Ducati aggiorna il listino con Iva al 22%

La Casa di Bologna comunica i nuovi prezzi della propria gamma a seguito dell’aumento dell’Iva in vigore dal 1 ottobre 2013. Nessuna sorpresa o furbata, solo l’ovvio 1% in più

Ducati aggiorna il listino con iva al 22%

Per i noti problemi che affliggono la politica italiana, lo slittamento al 2014 dell’aumento dell’Iva è sfumato, quindi il 1 ottobre l’Imposta sul Valore Aggiunto tocca come previsto quota 22%. L’1% non è molto, ma unpercento di qua, unpercento di là… Dell’effetto sui prezzi della benzina vi abbiamo già parlato, ma ora arrivano i primi comunicati con cui le Case fanno conoscere i nuovi listini moto e scooter. Nel caso del passaggio dal 20 al 21% qualche Costruttore aveva lasciato i prezzi invariati, e può anche darsi che alcuni Marchi proseguano su questa strada “assorbendo” l’ennesimo aumento. Ma intanto incominciamo con gli annunci di aumenti.

 

La prima Casa a fornirci il nuovo listino è la Ducati, che adegua i prezzi al nuovo valore dell’Iva (cliccate qui per il listino completo in PDF). Quindi le quotazioni salgono dell’1% per tutti i modelli, passando dall’aumento minimo di 64 euro per la Monster 696 (da 7.990 chiavi in mano a 8.054) fino al massimo incremento, che riguarda la Panigale R ABS: da 31.990 chiavi in mano a 32.252 (+ 262 euro).

 

Non dubitiamo che arriveranno i comunicati delle altre Case. Vi terremo informati. 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA