Di.Di. Bridgestone Cup: vincono la prima gara Raj e Malagoli

La prima tappa del trofeo organizzato dalla Onlus Diversamente Disabili si è conclusa nel migliore dei modi: i piloti delle due classi (600 e 1000 cc) si sono dati battaglia in sella alle loro moto e sono già pronti per il prossimo round che si disputerà a Vallelunga il 31 maggio e 1 giugno

Di.di. bridgestone cup: vincono la prima gara raj e malagoli

Lo scorso fine settimana, sul circuito di Vallelunga, si è disputata la prima gara riservata esclusivamente a piloti disabili: la Di.Di. Bridgestone Cup è stata inaugurata con la vittoria di Luca Raj nella classe delle 1000 e di Emiliano Malagoli, presidente della Onlus Diversamente Disabili, nella 600 cc (qui la gallery). Le classifiche sono state stabilite in base ai coefficienti di disabilità, come avviene nelle Paralimpiadi: la decisione è avvenuta grazie alla collaborazione fra la Onlus Di.Di. e Igor Confortin, allenatore della nazionale italiana di Parasnowboard.

 

TANTA ADRENALINA E GRANDI EMOZIONI

Nello schieramento di partenza erano presenti piloti artolesi, portatori di protesi e anche un audioleso, provenienti da tutta Italia e dall’Inghilterra. Inoltre, tra i concorrenti risaltava il nome di Samantha Palmucci che, tornata a correre dopo sei anni di assenza dalle piste per una importante lesione del nervo brachiale che le impedisce i movimenti del braccio sinistro, è riuscita a conquistare la quarta posizione della categoria delle moto da 600 cc.

La classe regina è stata vinta da Luca Raj, pilota plessoleso autore di una splendida bagarre assieme a Fabrizio Felicioni, incappato in una caduta senza conseguenze nel corso dell’ultimo giro. Nelle 600, invece, il gradino più alto nel podio è andato nelle mani di Emiliano Malagoli (privo della gamba destra dal ginocchio in giù): il presidente della Onlus è transitato sotto la bandiera a scacchi in seconda posizione alle spalle di Cristian Carneval, pilota audioleso al debutto agonistico, quindi il coefficiente di disabilità maggiore ha consegnato la vittoria ad Emiliano. Bella prestazione anche per Andrea Capurro che ha corso con un’Aprilia 250, ovviamente 2 tempi.

 

PRONTI AL PROSSIMO ROUND

Emiliano Malagoli ha commentato: “Con la Di.Di.Bridgestone Cup abbiamo voluto dare una riprova che tutto è possibile, come dice la nostra madrina Annalisa Minetti. Determinante per questo nuovo traguardo è stato il supporto di Bridgestone Italia e di Ideal Gomme, al nostro fianco sin dalla nascita della Onlus. Devo ringraziare anche la Federazione Motociclistica Italiana, Promo Racing, il Gentlemen's Motor Club di Roma e ACI Vallelunga che hanno accolto con entusiasmo la nostra richiesta di realizzare una griglia di soli ragazzi disabili all'interno della Master Cup. Infine un grazie a Intrasecur Group, Istituto di Credito Sportivo ICS e l'Ortopedica Michelotti di Lucca per il contributo sostanziale alla realizzazione dei nostri eventi. Abbiamo fatto un ulteriore passo in avanti per favorire l'integrazione sportiva e sociale dei ragazzi disabili, il prossimo obiettivo sarà il rilascio delle patenti A speciali,che realizzeremo a breve”.

 

I Diversamente Disabili sono carichi per la prossima gara, che si svolgerà il week-end del 31 e 1 giugno per recuperare la tappa cancellata a causa del brutto incidente di Emanuele Cassani a Misano (cliccate qui per saperne di più). Il tracciato sarà sempre quello di Vallelunga e le gare saranno sia il sabato che la domenica.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA