Di.Di. al Mugello: due giorni di spettacolo con Alan Kempster

Il circuito toscano ha accolto la prima gara internazionale dedicata ai piloti diversamente abili: 1° posto per Lisanti nella 1000 e Malagoli nella 600, e bella prestazione di Kempster, pilota australiano che guida senza l’ausilio di protesi in mancanza degli arti destri. Il video di Annalisa Minetti in moto con Marchetti

Di.di. al mugello: due giorni di spettacolo con alan kempster

Questo fine settimana, al Mugello, si è disputata la prima gara internazionale dedicata ai piloti diversamente abili: tutti i partecipanti si sono divertiti a guidare i loro mezzi a due ruote, ma domenica 24 agosto gran parte degli sguardi erano puntati su Alan Kempster, pilota australiano privo di gamba e braccio destri venuto qui con l’aiuto della Onlus per partecipare alla gara: è l’unico pilota a correre senza protesi (e ne avrebbe bisogno, in teoria, dato che ha perso in un incidente il braccio destro e la gamba dallo stesso lato: guardate le foto nella gallery).

 

BUONA LA PRIMA

L’evento organizzato dai Diversamente Disabili è stato un grande successo: con la presenza di personaggi importanti del mondo delle due ruote come Alex De Angelis, Lucio Cecchinello (nominato presidente onorario della Onlus), Fabio Massei e Massimo Roccoli, i piloti del Di.Di. hanno dato spettacolo in gara, che si è conclusa con la vittoria di Emiliano Malagoli, fondatore della Onlus, nella classe 600 e di Umberto Lisanti nella 1000. Grande prestazione anche per l’incredibile Alan Kempster che ha corso in sella a una Suzuki GSX-R 600 allestita apposta per lui e ha conquistato il quarto posto nella sua categoria. Queste le parole del pilota australiano: “È stato un weekend indimenticabile. Devo ringraziare tutti i sostenitori che, attraverso i social, hanno risposto all’appello dei Di.Di. e con il loro contributo hanno permesso di pagarmi il biglietto aereo e di arrivare qui. Mi dispiace un po’ non essere salito sul podio, ma era la mia prima gara su una 600, perché finora ho sempre corso su una 400 cc. Il serbatoio è più stretto della mia moto, e ho dovuto faticare un po' di più per mantenermi saldo in sella. È stata anche la mia prima volta al Mugello, e il sabato ho potuto provare poco perché ha piovuto... Ma non è questo che conta. Mi rifarò l’anno prossimo! L'importante per me è aver rappresentato l’Australia nella prima gara al mondo per piloti disabili e aver dimostrato che tutto è possibile”.

 

EMOZIONI ANCHE PER GLI SPETTATORI (E PER ANNALISA MINETTI)

Ha contribuito a rendere speciale questa due giorni anche l'iniziativa della Ducati Panigale biposto: guidata da Dario Marchetti, responsabile degli istruttori della Ducati Riding Academy, ha regalato tante emozioni agli appassionati. Ancora una volta, passeggera d'eccezione la cantante/atleta non vedente Annalisa Minetti (salita su una Kawasaki Ninja ZX-6R a Vallelunga assieme a Manuel Poggiali), che dopo aver gustato le curve del Mugello come “zavorrina” della rossa bicilindrica ha consegnato i trofei ai protagonisti della gara. “Partendo dal presupposto che adoro le imprese speciali, mi piace l'idea che una persona con una difficoltà motoria abbia anche la voglia vivere su due ruote l'ebbrezza che queste possono regalare. Molti dei piloti Di.Di. hanno perso la loro indipendenza e autonomia proprio a causa di una moto, e credo sia fantastico sapere che la paura sia un modo per riscoprirsi nuovamente coraggiosi. Amo il coraggio, amo le persone che hanno l'istinto di affrontare la vita sapendo che è unica: e siccome la vita è un diritto di tutti, è bene che sia speciale ogni giorno. Andare in moto è un'esperienza incredibile, che mi ha vista timorosa ma anche con il solito coraggio che mi contraddistingue. Ho avuto una fiducia cieca, fin dalla prima volta! Ho pregato tutto il tempo... non riuscivo a percepire le curve, mi sembrava di essere catapultata in avanti. Ma è stata un'esperienza incredibile. Per questo ho deciso di tornare. E lo farò tutte le volte che serviranno, per poter scuotere le coscienze altrui e spingere la gente ad andare oltre il proprio limite”.

 

Quindi non perdetevi qui sotto il video onboard dei due giri di Dario Marchetti con Annalisa Minetti sul circuito toscano.

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA