SPECIALE SALONE EICMA 2022
Tutte le novità Casa per Casa
28 November 2006

Comparativa maxinaked italiane

La strada di Casa

Le sfidanti




Tre italiane interpretano il filone naked ispirandosi al passato. Ducati Sport 1000 (11.000 euro) , Moto Guzzi 1200 Sport (12.190 euro) e Moto Morini 9 ½ (11.600 euro).

Tre blasonate Case italiane, forti di tradizioni che affondano le proprie radici nella prima metà del ‘900 del secolo scorso, si sfidano con tre naked personalissime e diverse tra loro. Unico comune denominatore: il numero dei cilindri e il desiderio di distinguersi dalla conformità dettata dai Marchi giapponesi.


Ducati Sport 1000

Ducati, che ha appena sfornato la versione 1100 del suo twin (equipaggia la Multistrada 2007), mantiene il 1000 DS su questa sua SportClassic.


Nessuna sorpresa sul banco prova: sono stati misurati 75,11 CV a 7.500 giri alla ruota, sprigionati in maniera estremamente lineare.
È la meno potente del lotto, ma è anche quella con la cubatura più ridotta.


Moto Guzzi 1200 Sport


Il classico bicilindrico a V Moto Guzzi arriva a toccare i 75,38 CV a 7.000 giri alla ruota (la Norge, per fare un confronto, ne esprime 74,12 a 7.250 giri).
Eccellente il cambio
: nettamente superiore a quello delle altre due naked in prova. Gli innesti sono precisi e morbidissimi e si possono inserire i rapporti in rapida sequenza anche senza utilizzare la frizione e con il minimo sforzo. Un vero passo in avanti per la Casa di Mandello.


Moto Morini 9 1/2


Infine la moto di Casalecchio di Reno (BO) che scarica 95,4 CV a 7.250 giri/min, con una coppia massima di 9,7 kgm a 7.000 giri/min.
Il bicilindrico Morini, benché depotenziato rispetto alla Corsaro, è vivace e non ha bisogno di essere spremuto per dare il meglio di sé.
Già a 4.500 giri/min in sesta si viaggia a 130 km/h e basta salire di 1.000 giri per toccare i 160 km/h.

Come vanno





La Ducati Sport 1000, rispetto alla monoposto, ha i semimanubri rialzati. Ma sembra sempre una vera racer anni Settanta. La Moto Morini ha una posizione in sella quasi da Maxienduro. Molto comoda. La Moto Guzzi lascia perplessi per l'eccessiva distanza tra manubrio e piano seduta che costringe a una posizione troppo obbligata in avanti.



Ducati Sport 1000



Ducati ha il classico borbottio del bicilindrico raffreddato ad aria, persino troppo soffocato nel sound allo scarico.
La Sport 1000 abbandona il mono montato lateralmente dalla monoposto (vedi) in favore di due ammortizzatori. L'assetto rigido, soprattutto al posteriore, ben si sposa con la sua impostazione sportiva, ma si ripercuote sul comfort (quasi nullo) offerto al pilota.
In città il raggio di sterzo è limitante
.




Moto Guzzi 1200 Sport



Questa naked denuncia vibrazioni alle pedane a partire dai 4.500 giri. Sono comunque sopportabili e mai veramente fastidiose. Invece sono poco piacevoli i paratacchi alle pedane (come già su Breva e Norge) troppo larghi che impongono una posizione dei talloni innaturale, verso l’esterno.
Nelle staccate più brusche la 1200 Sport soffre a causa della scarsa frenatura idraulica della forcella.



Moto Morini 9 1/2



Questa moto opta per una taratura standard di compromesso per le sospensioni. In pratica è discretamente confortevole sullo sconnesso, ma non abbastanza sostenuta per la pista o la guida aggressiva. Raffreddata a liquido, ha due piccole ventole alle spalle del radiatore che si attivano spesso per mantenere la temperatura del liquido di raffreddamento non oltre i 90° C e che convogliano l’aria calda proprio sulle gambe del pilota.

In sintesi





LE SCHEDE


DUCATI SPORT 1000



Motore
: a 4 tempi, bicilindrico ad L, alesaggio per corsa 94x71,5 mm, cilindrata 992 cc, rapporto di compressione 10:1, distribuzione monoalbero a camme in testa con comando a cinghia denta e sistema desmodromico, 2 valvole per cilindro, lubrificazione a carter umido con pompa ad ingranaggi, raffreddamento ad aria, potenza max 92 CV (67,7 kW) a 8.000 giri, coppia max 9,3 kgm (91,2 Nm) a 6.000 giri, Euro 3. Alimentazione: iniezione elettronica Magneti Marelli, diametro dei corpi farfallati 45 mm; capacità serbatoio carburante 15 litri di cui 3,5 di riserva. Accensione: elettronica digitale; candele NGK DCPR9EV. Avviamento: elettrico. Impianto elettrico: batteria 12V-10Ah. Trasmissione: primaria a ingranaggi a denti dritti, rapporto 1,84; finale a catena, rapporto 2,6. Cambio: a 6 marce, valore rapporti: 2,467 in prima, 1,765 in seconda, 1,350 in terza, 1,091 in quarta, 0,958 in quinta, 0,857 in sesta.  Frizione: multidisco in bagno d’olio con comando idraulico.
Telaio
: traliccio in tubi di acciaio; inclinazione cannotto di sterzo 24°, avancorsa n.d.. Sospensioni: anteriore forcella idraulica con steli rovesciati da 43 mm, escursione ruota 120 mm; posteriore a 2 ammortizzatori idraulici laterali completamente regolabili, escursione ruota 130 mm. Ruote: a raggi con cerchio in alluminio, anteriore 3,50x17”, posteriore 5,50x17”; pneumatici tubeless, anteriore 120/70-17, posteriore 180/55-17. Freni: anteriore a doppio disco da 320 mm con pinza flottante a 2 pistoncini e 2 pastiglie sinterizzate; posteriore a disco da 245 mm con pinza flottante a 1 pistoncino e 2 pastiglie sinterizzate.
Dimensioni (in mm) e peso
: lunghezza 2.180, larghezza n.d., altezza 1.037, interasse 1.425, altezza sella 825, peso a vuoto 182 kg. Prestazioni: velocità max n.d.
Manutenzione

Tagliando: programmato ogni 6.000 km. Lubrificazione: olio multigrado SAE 20W-50; sostituzione ogni 10.000 km. Distribuzione: gioco valvole a freddo da controllare ogni 10.000 km. Pneumatici: pressione di gonfiaggio, ant 2,2 bar, post 2,4 bar (in coppia post 2,6 bar).
Dati anagrafici

Costruttore: Ducati Motor SpA, via C. Ducati 3, 40132 Bologna, tel 800-553066, www.ducati.com. Gamma colori: giallo, nero, rosso. Inizio vendite:  novembre 2006. Garanzia: 2 anni chilometraggio illimitato.
Prezzo:
11.000 euro chiavi in mano.

MOTO GUZZI 1200 Sport


Motore
: a 4 tempi, bicilindrico a V di 90°, alesaggio per corsa 95x81,2 mm, cilindrata 1.151 cc, rapporto di compressione 9,8:1, distribuzione ad aste e bilanceri con 2 valvole per cilindro, lubrificazione a carter umido con pompa a lobi, raffreddamento ad aria, potenza max 95 CV (70 kW) a 7.800 giri, coppia max 10,2 kgm (100 Nm) a 6.000 giri, Euro 3. Alimentazione: iniezione elettronica, diametro dei corpi farfallati 45 mm; capacità serbatoio carburante 23 litri di cui 4 di riserva. Accensione: elettronica digitale con 2 candele per cilindro. Avviamento: elettrico. Impianto elettrico: batteria 12V-18Ah. Trasmissione: primaria a ingranaggi a denti elicoidali, rapporto 1,458 (35/24); finale a cardano, rapporto 3,666 (44/12). Cambio: a 6 marce, valore rapporti: 2,235 (38/17) in prima, 1,700 (34/20) in seconda, 1347 (31/23) in terza, 1,115 (29/26) in quarta, 0,967 (30/31) in quinta, 0,862 (29/25) in sesta.  Frizione: bidisco a secco.
Telaio
: tubolare in acciaio; inclinazione cannotto di sterzo 25°, avancorsa n.d. Sospensioni: anteriore forcella  telescopica idraulica con steli da 45 mm regolabile in compressione ed estensione, escursione ruota 120 mm; posteriore monobraccio con leveraggio progressivo e monoammortizzatore regolabile in estensione e precarico, escursione ruota 140 mm. Ruote: cerchi in lega di alluminio a tre razze cave, anteriore 3,50x17”, posteriore 5,50x17”; pneumatici tubeless, anteriore 120/70-17, posteriore 180/55-17. Freni: anteriore a doppio disco flottante wave type da 320 mm con pinza a 4 pistoncini contrapposti; posteriore a disco da 282 mm con pinza a 2 pistoncini paralleli.
Dimensioni (in mm) e peso
: lunghezza 2.195, larghezza 840, altezza 1.160, interasse 1.485, altezza sella 800, peso a vuoto 229 kg. Prestazioni: velocità max oltre 220 km/h.
Manutenzione
Tagliando: programmato ogni 10.000 km. Lubrificazione: olio multigrado SAE 10W-60; sostituzione ogni 10.000 km o 12 mesi. Distribuzione: gioco valvole a freddo: aspirazione 0,10-0,15 mm; scarico 0,15-0,20 mm. Pneumatici: pressione di gonfiaggio, ant 2,5 bar, post 2,8 bar.
Dati anagrafici

Costruttore: Moto Guzzi S.p.A., via E.V. Parodi 57, 23826 Mandello del Lario (LC), tel. 0341-709111, fax 0341-709267. Gamma colori: nero, rosso. Inizio vendite: novembre 2006. Garanzia: 2 anni chilometraggio illimitato.
Prezzo:
12.190 euro (12.890 con ABS) chiavi in mano.

Moto Morini 9 ½


Motore:
a 4 tempi, bicilindrico a V di 87°, alesaggio per corsa 107x66 mm, cilindrata 1.187 cc, rapporto di compressione 12,5:1, distribuzione a doppio albero a camme in testa, 4 valvole per cilindro, lubrificazione con pompa trocoidale, raffreddamento a liquido, potenza max 117 CV (86 kW) a 8.500 giri, coppia max 10,4 kgm (102 Nm) a 6.700 giri, Euro 3. Alimentazione: iniezione elettronica indiretta, diametro dei corpi farfallati 54 mm; capacità serbatoio carburante 20,8 litri di cui 3 litri di riserva. Accensione: elettronica digitale. Avviamento: elettrico. Impianto elettrico: batteria 12V-9Ah. Trasmissione: primaria a ingranaggi a denti dritti, rapporto 1,774 (55/31); finale a catena, rapporto 2,352 (40/17). Cambio: a 6 marce, valore rapporti: 2,062 (36/13) in prima, 1,882 (32/17) in seconda, 1,500 (30/20) in terza, 1,272 (28/22) in quarta, 1,130 (26/23) in quinta, 1,041 (25/24) in sesta.  Frizione: multidisco in bagno d’olio.
Telaio
: traliccio di tubi in acciaio a diametro variabile; inclinazione cannotto di sterzo 24,5°, avancorsa 100 mm. Sospensioni: anteriore forcella idraulica upside down Marzocchi con steli da 50 mm, escursione ruota 150 mm; posteriore forcellone oscillante con mono ammortizzatore idraulico laterale completamente regolabile, escursione ruota 150 mm. Ruote: cerchi a raggi con canale in acciaio inox, anteriore 3,50x17”, posteriore 5,50x17”; pneumatici tubeless, anteriore 120/70-17, posteriore 180/55-17. Freni: anteriore a doppio disco da 320 mm con pinza Brembo a 4 pistoncini; posteriore a disco da 220 mm con pinza Brembo a 2 pistoncini.
Dimensioni (in mm) e peso
: lunghezza 2.170, larghezza 865, altezza n.d., interasse 1.470, altezza sella 800, peso a vuoto 198 kg. Prestazioni: velocità max n.d..
Manutenzione

Tagliando: programmato ogni 10.000 km. Lubrificazione: olio multigrado SAE 10W60; sostituzione ogni 10.000 km. Distribuzione: gioco valvole a freddo: aspirazione 0,20-0,25 mm; scarico 0,25-0,30 mm. Pneumatici: pressione di gonfiaggio, ant 2,3 bar, post 2,6 bar (in coppia ant 2,4 bar, post 2,8 bar).
Dati anagrafici

Costruttore: Moto Morini S.p.A., via Porrettana 377, 40033 Casalecchio di Reno (BO), tel. 051-19984162, fax 051-19984166. Gamma colori: rosso, nero. Inizio vendite: ottobre 2006. Garanzia: 2 anni chilometraggio illimitato.
Prezzo:
11.600 euro chiavi in mano.

Il banco





La potenza



La Sport 1000 ha la curva di potenza più bassa, ma anche quella che allunga di più: il picco arriva a 7.500 giri. La 1200 Sport comincia a spingere forte dai 4.000 giri e allunga fino ai 7.000 mostrando un’evidente flessione oltre questa soglia. La 9 ½ è parallela alla Guzzi tra i 5.250 e i 6.000 giri, per poi schizzare a quota 95,40 CV a 7.250 giri.



La coppia



Ducati ha meno “schiena” delle altre due, ma vanta un’erogazione della coppia estremamente regolare
.
Moto Guzzi accusa un vistoso calo tra i 3.500 e i 4.000 giri: poi spinge con progressione fino al picco massimo di coppia a 5.500 giri. Altalenante la curva della Morini, ma poco avvertibile.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA