Savadori leader in SBK, bella doppietta di Zannoni

Doppiette e arrivi in volata nelle prime gare stagionali del Campionato Italiano Velocità, corse al Mugello. Nel week end trionfano Savadori e Pirro (SBK), Bernardi (SS600), Liguori (Premoto3) e Settimo (SS300) gli altri vincitori nella domenica del Round 1 ELF CIV 2020. Weekend amaro per Ducati a causa della scomparsa di Sandra, la moglie di Davide Tardozzi

1/53

1 di 5

Primo week end di gara del CIV, con i piloti che si sono dati battaglia al Mugello. Nel Round 1 stupisce da subito con un bis in Moto3 Kevin Zannoni. Prova di forza del pilota Junior Team Total Gresini in una gara della domenica infuocata, dove in quattro si sono dati battaglia per tutti i 14 giri con sorpassi e controsorpassi. Nelle ultime tornate di gara 2 Zannoni ha dato il meglio di sé, riuscendo a distanziare i suoi inseguitori quel tanto che bastava per portarsi a casa una grande doppietta. Dietro di lui durissima la battaglia per la seconda posizione, con Perez Selfa (TM), pilota del Team di Davide Giugliano ancora secondo e con Alberto Surra (Minimoto KTM) a chiudere il podio seguito in volata da Elia Bartolini (RMU VR46 Riders Academy KTM).

In classifica generale Zannoni è leader con 50 p. seguito da Perez Selfa a 40 e Bartolini a 29.

Il Round 2 ELF CIV 2020 è in programma per il weekend del 25-26 luglio dal Misano World Circuit.

Dopo la caduta in gara 1, il pluricampione italiano ha risposto con una grande performance, in una gara 2 che ha visto Lorenzo Savadori provare ancora a vincere scappando dall’inizio. La Ducati Barni Racing di Pirro è rimasta però incollata all’Aprilia Nuova M2 di Savadori, fino al momento in cui Pirro ha sferrato l’attacco decisivo passando Savadori e andando a vincere. Con Savadori che ha provato fino alla fine a rimanere in scia al Tester Ducati. Conferma per Samuele Cavalieri, che conquista anche oggi il podio, dimostrando ancora la sua crescita.

In classifica generale Savadori si consola con la leadership di campionato a 45 p. seguito da Cavalieri a 36 p. con Zanetti a 26 p. terzo.

Malgrado la vittoria, per Ducati è stata una giornata amara a causa della scomparsa di Sandra, la moglie di Davide Tardozzi. Pirro ha dedicato a lei la propria vittoria. La redazione di Motociclismo fa le più sentite condoglianze a Davide Tardozzi, alla famiglia e agli amici.

L’alfiere Yamaha Gomma Racing è riuscito anche in gara 2 ad avere la meglio sui propri avversari, ancora al fotofinish, davanti alla MV Agusta del team Extreme Racing Bardahl di Davide Stirpe. Weekend perfetto per Bernardi che ottiene pole e due primi posti. Terzo gradino del podio per il pluricampione della categoria, Massimo Roccoli (Team Rosso Corsa Yamaha). Andrea Locatelli, leader del Mondiale SS600, è stato ancora una volta il primo a tagliare il traguardo, pilota presente in gara all’ ELF CIV come fuori classifica.

Nella generale Bernardi è a 50 p. con Stirpe a 36 p. e Roccoli a 29 p.

Gran bagarre in Premoto3, con un arrivo in volata che ha coinvolto quattro piloti e che ha premiato il guizzo di Edoardo Liguori (Pasini Racing RMU) davanti al poleman Riccardo Trolese (M&M Technical team) e Cristian Lolli, con Edoardo Colombi in quarta posizione.

In classifica generale Liguori è leader con 34 p. Seguito da Trolese con 31 p. e Lolli a 29 p.

Una delle categorie entry level dell’ELF CIV ha visto un arrivo in volata con ben 6 piloti coinvolti nella battaglia. A spuntarla alla fine è stato Nicola Settimo (Prodina Ircos Kawasaki) seguito dall’ex Campione della categoria Manuel Bastianelli (CM Racing Kawasaki) con il poleman Matteo Vannucci (Team Cast 16 Corse Yamaha) a chiudere il podio. Dietro di loro, a brevissima distanza sono arrivati Carnevali (Extreme Racing Service Kawasaki), Marino e Vocino (Gradara Corse PZracing Kawasaki).

In classifica generale conduce Settimo con 38 p. seguito da Bastianelli 36 p. e Bernabè con 25 p.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli