Capirossi e Vermeulen con la Suzuki cercano la rivincita al Sachsenring dopo le difficoltà di Laguna Seca

La MotoGP Suzuki richiede ancora un grande lavoro. Le migliorie tecniche introdotte nel corso della prima metà del campionato iridato di quest’anno sono state tante, ma non sono state sufficienti per soddisfare le esigenze di Loris Capirossi e Chris Vermeulen, che chiedevano più velocità e, quindi, più potenza. Alcuni cavalli in meno non saranno un problema al Sachsenring, dove il lavoro da fare sarà di un altro tipo, come spiega Capirex: “La moto deve essere molto equilibrata perché si rimane s

Capirossi e vermeulen con la suzuki cercano la rivincita al sachsenring dopo le difficoltà di laguna seca



Milano 16 luglio 2009
– La MotoGP Suzuki richiede ancora un grande lavoro. È un dato di fatto. Le migliorie tecniche introdotte nel corso della prima metà del campionato iridato di quest’anno sono state tante, ma non sono state sufficienti per soddisfare le esigenze di Loris Capirossi e Chris Vermeulen, che chiedevano più velocità e, quindi, più potenza. Alcuni cavalli in meno non saranno un problema al Sachsenring, dove il lavoro da fare sarà di un altro tipo, come spiega Capirex: “Le due ultime gare sono state difficili da digerire per noi nonostante il duro lavoro effettuato. Non abbiamo trovato le soluzioni adeguate e ci sono ancora molte cose da imparare su come funziona la nostra Suzuki GSV-R in differenti condizioni e con pneumatici diversi, ma mi auguro che quello che sappiamo sia sufficiente per far bene in Germania. Sul Sachsenring non è necessaria troppa potenza e velocità, ma la moto deve essere molto equilibrata perché si rimane spesso sulla parte laterale della gomma. Su questa pista sono stato secondo nel 2007 e possiamo fare bene questo fine settimana!”. Ottimista anche Chris Vermeulen: “Lo scorso anno ho chiuso terzo e anche se era sotto la pioggia, sono convinto che possiamo ripeterci quest'anno, a prescindere dal tempo. La moto è ok, e migliora ad ogni uscita”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA