SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Jorge Lorenzo e Yamaha si separano dal 2017

Il cambio di casacca per il maiorchino è cosa fatta. Come sempre in questi casi, l’annuncio si compone di due parti: l’addio alla Casa di Iwata e il benvenuto da parte della nuova squadra (quella… di colore rosso, l’ufficializzazione arriva a minuti). Ecco il comunicato Yamaha

Grazie di tutto

Yamaha Motor Co., Ltd. Annuncia che la partnership con Jorge Lorenzo terminerà alla fine della stagione MotoGP 2016, quando Lorenzo intraprenderà nuove sfide.
Da quando Lorenzo si è unito al Team Yamaha Factory Racing nel 2008, Lorenzo e Yamaha hanno vinto tre mondiali MotoGP (2010, 2012 e 2015), conquistato 41 vittorie in gara e 99 podi in 141 gare disputate.
Yamaha è estremamente grata per il contributo dato da Jorge ai propri successi e non vede l’ora di condividere nuovi momenti memorabili durante i restanti 15 GP della stagione 2016, nella nona stagione insieme.
Yamaha Motor Co., Ltd. Augura a Lorenzo tutto il meglio per le future sfide e gli conferma tutto il sostegno del team Movistar Yamaha MotoGP nella campagna per raggiungere il suo quarto titolo.
Avendo già confermato Valentino Rossi per le stagioni 2017 e 2018, Yamaha annuncerà i nomi dei piloti del team Movistar Yamaha MotoGP a tempo debito, dopo essersi assicurata e servizi del secondo pilota.

Esito annunciato

Dopo il finale del Mondiale 2015, che ha consegnato a Jorge Lorenzo il terzo titolo iridato MotoGP con corollario di infinite polemiche su biscotti e quant’altro, la stagione 2016 del team Yamaha Movistar Yamaha è iniziata con una certezza: la storia d’amore tra il maiorchino e la Casa di Iwata era ad un bivio. Uno dei sodalizi più produttivi della storia recente della MotoGP scricchiolava e la conferma di Valentino Rossi da parte del team capitanato da Lin Jarvis non aveva fatto altro che accelerare un processo che in più di un’occasione era parso avviato, quello del divorzio tra Yamaha e Lorenzo.
A tutto questo si sono aggiunte le circostanze favorevoli date dalla nuova competitività della Ducati, arrivata dopo l’ingresso a Borgo Panigale di un personaggio, l’ingegner Dall’Igna, che conosce bene Jorge per averlo “accompagnato” ai suoi primi titoli mondiali (in 250, con l’Aprilia nel 2006 e 2007). Erano infatti già un paio d’anni che Lorenzo e la Rossa si… annusavano, ma ora è il momento giusto perché il matrimonio si celebri (anche grazie alla cospicua dote di 12 milioni di euro che a Bologna hanno preparato). Con grande anticipo sulla fine del campionato 2016, quindi, la Casa dei Tre Diapason saluta Jorge Lorenzo, che nel 2017 sarà un pilota Ducati: la firma c’è già stata, qui il comunicato ufficiale.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA