di Nicolas Patrini - 05 novembre 2019

In arrivo da Aprilia la Tuono 660

Così come dalla RSV4 è nata la Tuono V4, dalla nuova RS 660 prenderà vita la sorella scarenata. Aprilia mostra un concept che dà l’idea di come sarà la naked di media cilindrata spinta dal bicilindrico parallelo capace di erogare 95 CV di potenza massima

1/5

Nel rispetto della tradizione di Aprilia, da RS 660 nasce la versione naked, caratterizzata dai medesimi contenuti tecnici della sorella carenata, ma connotata maggiormente per un utilizzo puramente stradale. Tuono 660 Concept è la proposta alla domanda dei nuovi motociclisti, essendo disponibile anche in versione depotenziata a 34 kW, adatta ai neopatentati. Il design di Tuono 660 Concept parla il linguaggio tipico di tutte le Aprilia sportive, contraddistinto da superfici dalle dimensioni ridotte che ne svelano il carattere dinamico improntato alla sportività, pur mantenendo come da tradizione un ampio cupolino per un’adeguata protezione dall’aria. Tuono 660 Concept eredita da RS 660 il gruppo ottico anteriore triplo a LED, dotato di luci DRL perimetrali posizionate sul contorno dei due proiettori principali, oltre alla innovativa doppia carenatura con funzione di appendice aerodinamica. Questo sistema permette non solo di aumentare la stabilità alle alte velocità, ma anche di deviare dal pilota i flussi di aria calda derivanti dal motore. La posizione di guida immaginata è tipicamente da naked.

1/4

L’obiettivo tecnico primario alla base del progetto Aprilia 660 (sia di RS, sia di Tuono 660 Concept) è realizzare una motocicletta dal buon rapporto peso/potenza: per questa ragione i tecnici di Noale hanno scelto da una parte un telaio in alluminio che sfrutta il motore con funzione portante e dall’altra un nuovo bicilindrico parallelo fronte marcia di 660 cc realizzato da Aprilia, un’unità di ultima generazione con omologazione Euro 5 derivata dalla bancata anteriore del V4 di 1100 cc. Nasce così una ciclistica svelta e leggera, abbinata al motore da 95 CV, entrambi specificatamente messi a punto per le esigenze di Tuono 660 Concept.

1/4

Oltre al telaio, è realizzato in alluminio anche il forcellone asimmetrico infulcrato direttamente nel motore. Troviamo poi sospensioni regolabili e un impianto frenante Brembo con dischi da 320 mm di diametro, con pinze e pompa ad attacco radiale. Tuono 660 Concept adotta la piattaforma APRC e la stessa dotazione di RS 660 con calibrazioni dedicate. La piattaforma inerziale a sei assi comanda i controlli elettronici presenti nel pacchetto APRC, come il controllo di trazione e l’anti impennata, oltre al controllo del freno motore, tutti regolabili. Il comando del gas è Ride-by-Wire e permette di avere a disposizione differenti Riding Mode per l’utilizzo su strada e in pista. Completano la dotazione il cambio elettronico bidirezionale, il Cornering ABS e una strumentazione digitale TFT a colori di ultima generazione, capace di dialogare con lo smartphone attraverso l’applicazione specifica (l’Aprilia MIA) estendendo le funzioni della strumentazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli