30 July 2008

Anteprima: novità Triumph 2009

La Bonneville compie cinquant’anni e con l’anniversario arrivano due nuove versioni: “50 th Anniversary Bonnevilles”, con i colori blu e arancio del primo modello che fu presentato nel 1959, e la SE con i cerchi in lega di alluminio. Rinnovata la Daytona 675 che ora pesa 3 kg in meno e ha subito un restyling. Nasce la Street Triple R, versione con ciclistica sportiva della Street Triple base. SEGUE…

Street Triple R





MILANO 30 luglio 2008
- Alla gamma Triumph 2009 si aggiunge la versione R della Street Triple, che rispetto alla base è arricchita con una ciclistica in stile racing. La forcella a steli rovesciati da 41 mm è completamente regolabile e il monoammoritzzatore, anch’esso del tutto regolabile, ha il serbatoio laterale (piggy back). Le freno sono ad attacco radiale, a quattro pistoncini e agiscono su dischi da 308 mm. Il manubrio della Magura è in alluminio e la sella ha un’altezza da terra maggiore di 5 mm, rispetto alla versione di base. Il motore è 675 cc della Street Triple, che, in base ai dati dichiarati dalla Casa, sviluppa 108 CV a 11.700 giri e una coppia di 7 kgm. La Street Triple R ha una livrea dedicata bitonale: nero graffite con grafiche arancioni, o, viceversa, arancione con grafiche nero grafite.

Bonneville





Triumph, in occasione del cinquantesimo anniversario della Bonneville, la cui prima edizione fu presentata nel 1959, lancia la nuova versione SE. Le Bonneville 2009 sono ispirate a quelle degli Anni Settanta. Le modifiche principali hanno riguardato la ciclistica e sono state fatte per ottenere una moto più facile. In particolare, sulla versione SE sono stati montati cerchi in lega da 17”, all’avantreno e al retrotreno; i parafanghi sono stati ridisegnati e accorciati; il motore ha la testa dipinta in colore argento cromato e ha adottato lo scarico a megafono, come quello delle sportive Thrxton. La SE sarà disponibile in nero tinta unita, oppure nel classico bicolore blu e bianco. Su tutte le Bonneville, la parte estetica è stata impreziosita dalla nuova sella, che ha il logo Triumph impresso in colore bianco, e la cui altezza da terra si è ridotta di 25 mm. Nuovo anche il manubrio, più vicino al pilota, che, unito alla sella più bassa, rende la moto accessibile a tutti, compreso un pubblico femminile. Le nuova ruota anteriore più sottile e leggera, rende la Bonneville più maneggevole. Fra gli optional si può acquistare il cavalletto centrale. Anche il modello T100 è stato aggiornato per il 2009, ma con modifiche minori, come i nuovi riser, pedane ridisegnate e protezioni degli steli della forcella, che prima erano opzionali, mentre ora sono di serie. Si potrà acquistare la T100 anche nella versione “50th Anniversary Bonnevilles”, quella dedicata ai 50 anni di storia della scrambler di Hinckley, con la livrea blu e arancio, che richiama la prima Bonneville del 1959. La 50th Anniversary è già disponibile nei concessionari e costa 9.700 euro chiavi in mano.

Daytona 675




Per il 2009 è stata rinnovata anche la Daytona 675, che perde 3 kg di peso rispetto alla versione precedente. Alla Triumph, hanno lavorato molto per migliorare la maneggevolezza e i tecnici inglesi hanno acquisito molte componenti portandole nella serie, dopo averle sviluppate nelle corse. Il motore è più potente di 3 CV. Il castello ed il resto della distribuzione derivano direttamente dalla moto che corre nel campionato Supersport, come lo scarico che ora pesa 2 kg in meno. Il coperchio valvole è in magnesio e anch’esso contribuisce ad alleggerire il peso. Le modifiche alla distribuzione e la camera di combustione rivista hanno permesso di ottenere 128 CV a 13.950 giri, con un incremento di 450 giri sul regime di rotazione massimo del’’albero motore. Fra gli optional del kit racing è già disponibile il cambio elettronico. La ciclistica è di primo ordine, con una forcella a steli rovesciati da 41 mm, dotata di un sistema di regolazione dello smorzamento alle alte e alle basse velocità. Le pinze freno sono monoblocco della Nissin. I cerchi sono nuovi e sono stati alleggeriti per ridurre le masse non sospese. La moto pesa in tutto 162 kg. Anche l’estetica è nuova: le pastiche sono state ridisegnate, il faro anteriore è nuovo e il quadro strumenti è stato sostituito. La Daytona 675 sarà disponibile nelle colorazioni nero o rosso.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA