AMA SX 2015: Las Vegas conferma le KTM di Dungey e Musquin

Niente di rivoluzionario nel 17° ed ultimo round: i due alfieri "orange" vincono (anzi, stravincono) e dimostrano d’aver conquistato il titolo con il 100% del merito sia in 450 che in 250 Est. Video highlights dei main event, classifiche finali di Campionato

Ama sx 2015: las vegas conferma le ktm di dungey e musquin

Las Vegas mette definitivamente la parola “fine” all’AMA Supercross 2015. È stato un anno emozionante, pieno di battaglie e ricco di sorprese e infortuni, primo fra tutti quello di Ken Roczen (Suzuki RCH). Ryan Dungey (Red Bull KTM) chiude così un’annata stupenda (la prima senza Villopoto), con 8 vittorie su 17 round disputati, coronate dal titolo in 450. L’americano vince anche a Las Vegas, che è un po’ la Valencia del Supercross, dove tutto finisce e già si pensa all’anno successivo. Ora si può quasi dire che Dungey è un pilota completo: gli mancava quel pizzico di malizia per andare a vincere in scioltezza e sembra quasi averlo acquisito. Tuttavia, come detto, l’assenza di Roczen e Villopoto, i due piloti più in forma negli States nel 2014, ha giocato un ruolo fondamentale (non dimentichiamoci inoltre della squalifica di Stewart per doping). Di certo Eli Tomac (GEICO Honda) non è un pilota da due soldi, tutt’altro. Il giovane classe 1994 ha dimostrato determinazione, coraggio, velocità e costanza, ma queste ultime due doti non sufficientemente abbondanti per abbattere il morale di Dungey. Un doveroso “bravo” ad entrambi. E “bravo” anche al rookie Cole Seely (Honda HRC), 3° assoluto in Campionato. Potrebbe essere il contendente numero 1 al titolo nei prossimi anni.

 

450: tutto secondo i piani per dungey

L’holeshot è roba di Ryan Dungey, seguito dalla KTM 450 SX-F del Team BTO Motorsport di Justin Brayton e dalla CRF 450 del Team GEICO Honda di Eli Tomac; Cole Seely è solamente 9°. Tomac riesce a liberarsi di Brayton già nella prima serie di salti e al secondo giro si avvicina notevolmente al leader della gara. Intanto Weston Peick (Yamaha JGRMX) conferma quanto di buono visto in lui nelle scorse gare, facendo sua la terza piazza virtuale, mentre Chad Reed (TwoTwo Motorsport Kawasaki) entra nella top 5 dietro a Brayton. Là davanti grande spettacolo offerto da Dungey e Tomac che si scambiano le posizioni a velocità stratosferiche per il Supercross grazie al classico rettilineo di Las Vegas. Sembra avere la meglio l’alfiere KTM, che in due giri guadagna 1,5” sul connazionale. Tomac ci riprova al 5° giro, sulle whoops si avvicina tantissimo a Dungey, ma nella curva successiva esagera e in entrata gli si chiude l’anteriore. Bella battaglia tra Reed e Peick a metà gara, che va a favore del primo (Reed cade e termina 7°). La rimonta di Seely si completa solo per metà: l’americano chiude 4° davanti a Josh Grant (TwoTwo Motorsport Kawasaki), perdendo così il confronto in Campionato con Eli Tomac. Qui sotto il video highlights del main event 450.

 

 

250: musquin conferma il suo dominio

Gara particolare quella in 250, che vede il meglio della Costa Ovest abbinata al meglio della Costa Est americana. Cooper Webb (Yamaha), Campione della Ovest, cade nelle prove e sparisce dal circuito, probabilmente per un piccolo infortunio. Ecco dunque il report del main event.

Holeshot strabiliante del Campione in carica Marvin Musquin, seguito ad una decina di metri da Rj Hampshire, Malcolm Stewart, Matt Bisceglia, Zach Bell e Zach Osborne; Justin Hill rimane nelle retrovie e fin da subito viene dato per ritirato. Già alla terza curva Stewart passa il compagno di squadra e si mette all’inseguimento del portacolori KTM. Nei primi giri del main event Osborne perde la quinta posizione a favore di Josh Hansen. Quest’ultimo cade in un tornante destro al quarto giro, lasciando strada libera a Bisceglia, Rodriguez e Osborne. A un terzo della corsa Musquin guida con 5” di vantaggio su Stewart, 12” su Hampshire e 16” su Bisceglia. Intanto Aaron Plessinger approfitta delle cadute di Hansen e Bell per entrare nella top 5. A 3 giri dalla bandiera a scacchi Plessinger ha la meglio anche su Hampshire, in netto calo dopo il sorpasso subìto da Bisceglia. Imbarazzante il distacco inflitto da Musquin al 2° classificato Stewart, 12” in soli 15 giri, e ancora più significante è il distacco al resto del gruppo, quasi tutti oltre il mezzo minuto. La soddisfazione maggiore è che Musquin è un francese “americanizzato” vincente con una moto austriaca, quindi ancora una volta l’Europa dimostra di reggere perfettamente il confronto con gli States. Ecco qui sotto il video highlights del main event 250.

 

 

Ama supercross 2015, las vegas – classifica main event 450

  1. Ryan Dungey (KTM)
  2. Eli Tomac (HON)
  3. Weston Peick (YAM)
  4. Cole Seely (HON)
  5. Joshua Grant (KAW)
  6. Blake Baggett (SUZ)
  7. Chad Reed (KAW)
  8. Justin Barcia (YAM)
  9. Justin Brayton (KTM)
  10. Broc Tickle (SUZ)

 

Ama supercross 2015 – classifica campionato 450

  1. Ryan Dungey (KTM) 390
  2. Eli Tomac (HON) 305
  3. Cole Seely (HON) 277
  4. Chad Reed (KAW) 226
  5. Blake Baggett (SUZ) 223
  6. Trey Canard (HON) 204
  7. Jason Anderson (HUS) 200
  8. Broc Tickle (SUZ) 194
  9. Andrew Short (KTM) 180
  10. Weston Peick (YAM) 160

 

Ama supercross 2015, las vegas – classifica main event 250

  1. Marvin Musquin (KTM)
  2. Malcolm Stewart (HON)
  3. Matthew Bisceglia (HON)
  4. Aaron Plessinger (YAM)
  5. Alex Martin (YAM)
  6. Zach Osborne (HUS)
  7. Rj Hampshire (HON)
  8. Cole Martinez (YAM)
  9. Shane Mcelrath (KTM)
  10. Kyle Peters (HON)

 

Ama supercross 2015 – classifica campionato 250 est

  1. Marvin Musquin (KTM) 194
  2. Justin Bogle (HON) 171
  3. Jeremy Martin (YAM) 143
  4. Joey Savatgy (KAW) 133
  5. Rj Hampshire (HON) 100
  6. Anthony Rodriguez (YAM) 98
  7. Kyle Peters (HON) 91
  8. James Decotis (HON) 87
  9. Kyle Cunningham (HON) 72
  10. Martin Davalos (HUS) 63

 

Ama supercross 2015 – classifica campionato 250 ovest

  1. Cooper Webb (YAM) 186
  2. Shane Mcelrath (KTM) 124
  3. Zach Osborne (HUS) 117
  4. Justin Hill (KTM) 116
  5. Aaron Plessinger (YAM) 113
  6. Alex Martin (YAM) 111
  7. Malcolm Stewart (HON) 107
  8. Jessy Nelson (KTM) 106
  9. Tyler Bowers (KAW) 105
  10. Joshua Hansen (KAW) 91

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA