SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Tutto procede senza complicazioni: dai, Alex!

Le condizioni di Alex de Angelis restano gravi dopo l’incidente nelle FP4 del GP di Motegi, ma il quadro clinico è fortunatamente stabile. Il pilota non è più sedato e nei prossimi giorni verrà sottoposto ad ulteriori esami

siamo tutti con te!

Ecco il nuovo aggiornamento sulle condiizioni di salute di Alex De Angelis, pilota sanmarinese rimasto ferito gravemente dopo il pauroso incidente delle FP4 del GP del Giappone 2015. Il rider del team Iodaracing ha riportato diverse fratture e traumi interni, in particolare alla testa e ai polmoni. Un quadro critico e delicatissimo, che viene costantemente tenuto sotto controllo e che, fortunatamente, non sta peggiorando. Anzi. 
A testimonianza di ciò, è proprio De Angelis stesso a postare sul proprio profilo Facebook la foto che vedete in apertura, con il seguente messaggio: "Tranquilli che il DEA non molla! ! grazie mille a tutti! Vi lovvo !!!".

Di seguito l’ultimo comunicato del team, che conferma come il pilota sia sveglio e cosciente.
 
Mibu (Giappone), 13 Ottobre 2015 - Le condizioni cliniche di Alex De Angelis, ricoverato presso l’unità di terapia intensiva dell’Ospedale Universitario Dokkyo di Mibu in Giappone, a seguito della tremenda caduta nelle FP4 del GP del Giappone, sono stabili.
De Angelis ha passato la notte bene senza alcuna complicazione.Non si riscontrano novità nel quadro clinico che rimane delicatoper le numerose fratture alla schiena e per i traumi interni riscontrati come l’edema polmonare e quello intracranico, entrambi tenuti sotto controllo costantemente dal personale medico della struttura giapponese.
Dalla giornata di ieri, De Angelis non è più sedato, ma è vigile e cosciente. Nei prossimi giorni verrà ripetuta la risonanza magnetica per controllare l’ematoma intracranico che non ha presentato cambiamenti dalla sua apparizione nei referti degli esami e che al momento non necessita l’intervento del neurochirurgo.
Il pilota di San Marino è costantemente assistito dal proprietario del Team e-motion Iodaracing Giampiero Sacchi e dal Dott. Michele Zasa della Clinica Mobile. I familiari di Alex De Angelis stanno raggiungendo l’Ospedale Universitario Dokkyo di Mibu .
 
Da tutto il mondo del motociclismo - appassionati, piloti, addetti ai lavori… - arrivano messaggi di affetto e vicinanza a De Angelis, ci uniamo ovviamente anche noi: forza, Alex, gas aperto! L’avversario è ostico, ma riuscirai a sverniciarlo!
1/21 Alex De Angelis in dolce compagnia (che non gli manca mai)

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA