17 July 2009

Al Sachsenring Honda HRC in pista con un nuovo motore. Stoner non sta bene. Melandri è soddisfatto. Lorenzo è incerto

Dopo il successo di Laguna Seca Pedrosa è pronto a ripetersi al Sachsenring, nel Gran premio di Germania, dove avrà a disposizione un nuovo motore con un’erogazione più dolce. Lo stesso sarà dato anche a Dovizioso, senza distinzione tra prima e seconda guida. Casey Stoner smentisce l’anemia diagnosticatagli dai medici statunitensi, ma conferma che dopo 10-15 minuti di attività agonistica perde completamente le forze. Jorge Lorenzo si sente sottovalutato dalla Yamaha, mentre Melandri fa del suo m

MOTORE HRC



Sachsenring (GERMANIA) 17 luglio 2009
MOTORE HRC Daniel Pedrosa sembra essere tornato in forma. Lo si direbbe dopo la splendida gara di Laguna Seca, Gran Premio degli Stati Uniti, in cui ha dominato dall’inizio alla fine e ha messo in difficoltà gli inseguitori Valentino Rossi (Yamaha), Jorge Lorenzo (Yamaha) e Caesy Stoner (Ducati). E oltre al pilota spagnolo sta tornando in forma anche la Honda HRC, che, dopo una serie di difficoltà e gare difficili, con la gara californiana ha dimostrato di essere sulla strada giusta. Strada che probabilmente è stata tracciata da uno sviluppo intensificato da parte del Reparto Corse, da cui è nata una novità tanto attesa sia da Pedrosa, sia da Andrea Dovizioso: il nuovo motore. I due piloti della scuderia ufficiale Honda lo avranno a disposizione per il Gran Premio di Germania. Sarà caratterizzato da un’erogazione più morbida, che meglio dovrebbe adattarsi alle caratteristiche del tracciato. 59 punti dividono Pedrosa dal Dottore: sono un abisso e HRC intende accorciare le distanze. Tutto sommato, un’operazione fattibile, perché il campionato iridato è solo a metà.

STONER




STONER
Si continua a discutere della salute di Casey Stoner, che smentisce l’anemia diagnosticatagli dai medici statunitensi, ma conferma di non sentirsi per nulla in forma, perché dopo 10-15 minuti di attività agonistica perde completamente le forze e “guidare diventa difficilissimo”. Le discussioni si basano sul commento di Livio Suppo, responsabile del progetto MotoGP Ducati, il quale ha invece confermato che dalle analisi il pilota australiano sia risultato anemico, ma che non voglia farlo sapere, perché ritiene che il suo malessere sia dovuto ad altre ragioni. Un giallo inspiegabile che ricorda tanto quello del polso, quando Stoner non voleva metterla giù dura, perché non era in vetta alla classifica mentre il campionato stava per terminare, e Borgo Panigale lo giustificava con i dolori causati dalla frattura che doveva essere operata.

LORENZO




CONTRATTO
Jorge Lorenzo è conteso tra la Yamaha ufficiale e la Honda, ma la Casa di Iwata non è disposta a superare una certa cifra per l’ingaggio (che dovrebbe essere intorno ad un massimo previsto di 3,5 milioni di euro), mentre i manager dell’Ala dorata sarebbero disposti a sborsare qualcosa di più (si dice fino a 5 milioni). Fatto sta che lo spagnolo ha commentato: “Quello che mi offre la Yamaha è inferiore al mio valore”.

HAYATE E MELANDRI


HAYATE E MELANDRI Il connubio Hayate Racing e Marco Melandri prosegue al meglio delle possibilità, considerate le ristrettezze economiche, e la moto con base Kawasaki e sviluppo tutto privato cresce: “negli ultimi due mesi è stata sempre più competitiva. Il tracciato del Sachsenring inoltre mi piace molto e si adatta bene alla mia moto, che è performante nelle curve a corto raggio. Sono fiducioso. Su ogni pista non abbiamo dati dell'anno precedente da valutare, quindi ogni fine settimana lo affrontiamo non senza problemi. Il team in ogni caso sta lavorando molto bene e mi auguro di fare una buona gara”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA