SPECIALE SALONE EICMA 2022
Tutte le novità Casa per Casa

Yamaha XMax 125

Velocità XMax

Com'è




L’ideale per chi ha la patente B. Ha Prestazioni buone e consuma quasi come un motorino. Grande abitabilità, capacita di carico. Il prezzo è allineato ai concorrenti diretti.

L’X-max 125 è la replica di cubatura ridotta del 250.
Yamaha, in pratica, ha voluto offrire agli automobilisti (e ai sedicenni) le stesse qualità del fratello maggiore.
Il prezzo è di categoria superiore: ben 3.971 euro chiavi in mano (allineato peraltro a mezzi simili).
Rispetto ai concorrenti diretti è più abitabile, confortevole e pratico. La capienza del vano sotto sella è di ben 21 litri: ospita due caschi integrali e altro ancora.

La sella stessa è molto ampia per due persone, con il passeggero che può contare su due bei maniglioni e pedane ad altezza più che ragionevole. I cavalletti sono 2, entrambi molto semplici da azionare e ben stabili.
E' rimarchevole la protezione aerodinamica, superiore anche rispetto a veicoli di ben altra categoria.
Sulla carta le sue prestazioni sono migliori di quasi tutti i 125 (moto a marce comprese) prodotti da quando esiste la limitazione a 11 kW-15 CV.
Il suo monocilindrico 4T a 4 valvole e iniezione elettronica (nonostante l’omologazione Euro 3) dichiara 14 CV a 8.750 giri e una coppia massima di 1,15 kgm a 6.500 giri, con una velocità massima nettamente superiore ai concorrenti diretti: ben 112,3 km/h effettivi.

L'X-max 125 è...  maxi pure nel peso. La bilancia del Centro Prove ha rilevato 159,4 kg a vuoto: valore che lo limita negli spunti da fermo. Basti dire che sui 400 metri da fermo, nonostante la buona progressione iniziale (migliorabile, però, magari con una trasmissione più rapida e una frizione che stacchi più in alto) esce dopo 20,97 secondi, mezzo secondo dopo il Gilera Runner che ha un CV in meno ma è anche più leggero di 25 kg.

Ma se il rapporto peso/potenza non è  molto brillante, in compenso i consumi sono ridottissimi, considerando che si viaggia quasi sempre a gas spalancato: in città abbiamo fatto 28 km con un litro che, con una capienza del serbatoio di ben 12,5 litri, fanno un’autonomia di circa 350 km.

Come va





Come il 250, anche l’X-max 125 offre una guida molto piacevole e sicura, facendosi forza di un telaio rigido e delle ruote da 15” davanti e da 14” al posteriore.


La posizione di guida giustamente seduta (da moto) dà molta confidenza. E’ maneggevole e stabile insieme. Bello rotondo in ingresso di curva, mediamente sottosterzante da centro curva in poi. Soprattutto, dà una bella sensazione di solidità di appoggio nella percorrenza grazie all’abbondante gommatura (120/70 anteriore, 140/70 posteriore.
Ottima la frenata, non integrale
: il disco anteriore da 267 mm e il posteriore da 240 mm, entrambi con pinza a 2 pistoni, agiscono indipendenti l’uno dall’altro e sono potenti e modulabili (soltanto il posteriore blocca sotto azione insistita nella guida a solo).
Le sospensioni hanno un’escursione molto abbondante rispetto al panorama degli scooter tradizionali e sono anche di discreta qualità e taratura, perciò sostengono piuttosto bene il veicolo contribuendo alle positive sensazioni nella guida.

Insomma, l’X-max 125 può piacere a chi cerca uno scooter per muoversi in città, anche in coppia e con un po’ di bagaglio. Il tutto a un prezzo elevato ma allineato alla concorrenza diretta (Aprilia Atlantic e Scarabeo, Piaggio Beverly, Vespa GT, per citarne alcuni).

In sintesi





LA SCHEDA


Motore
: a 4 tempi, monocilindrico, alesaggio per corsa 52x58,6 mm, cilindrata 124,66 cc, rapporto di compressione 11,2:1, distribuzione monoalbero a camme in testa, 2 valvole per cilindro, raffreddamento a liquido, potenza max 14 CV (10,3 kW) a 8.750 giri, coppia max 1,15 kgm (11,3 Nm) a 6.500 giri.

Alimentazione
: iniezione elettronica AISAN,
Trasmissione
: primaria cinghia trapezioidale, finale a ingranaggi elicoidali rapporto 3,385 (44/13);
Cambio
: automatico a variatore continuo di rapporto.
Telaio
: monotrave inferiore tubolare
Ruote
: cerchi in lega leggera, anteriore 3,50x15”, posteriore 3,75x14”
Freni
: anteriore a disco da 267 mm con pinza a singolo pistoncino; posteriore a disco da 240 mm con pinza a singolo pistoncino.
Dimensioni (in mm) e peso
: lunghezza 2.210, larghezza 790, altezza 1.380, interasse 1.545, altezza sella 785, peso a vuoto 153 kg.
Prestazioni: velocità max n.d.

Dati anagrafici

Costruttore: Yamaha Motor Co. Ltd, 2500 Shangai Iwata, Shi-Shizuoka Ke, Japan. Importatore: Yamaha Motor Italia Spa, via Tinelli 67/69, 20050 Gerno di Lesmo (MI), telefono 039-60961, fax 039-6064379. Gamma colori: nero, grigio, blu. Garanzia: 2 anni + 1 formula YES.
Prezzo:
3.971,00 euro, indicativo chiavi in mano.
Optional e prezzi (euro iva inclusa)
: parabrezza alto 80; schermo sportivo fumè 87; protezioni mani 87; top case 44 litri colore nero 133; top case in tinta 179; piastra montaggio bauletto 16; portapacchi 93.

Il banco





L’andamento della curva di potenza è piuttosto tormentato, con un picco finale che indica la predisposizione all’allungo del monocilindrico a 4 valvole. Ottimo il sistema di iniezione, a giudicare dal consumo ridottissimo.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA