a cura della redazione - 07 June 2018

Nathan Watson ci svela tutti i suoi segreti

Abbiamo incontrato Nathan Watson, ex pilota MXGP impegnato ora nel campionato di enduro estremo WESS, che ci ha raccontato tutti i suoi segreti. Dagli allenamenti alla vita privata, arrivando fino alle idee per il futuro
  • Salva
  • Condividi
  • 1/8 I 500 piloti in partenza per l'ultima prova dedll'Erzberg Rodeo, la Red Bull Hare Scrable

    In occasione della tappa all'Erzberg Rodeo del WESS siamo riusciti a incontrare l'ex pilota MXGP Nathan Watson. Prima della gara Nathan ci ha concesso una lunga intervista e ci ha svelato tutti i suoi segreti.

    Trovate un articolo dettagliato sull'Erzberg Rodeo su Motociclismo FUORIstrada di luglio, in edicola in questi giorni; per problemi di spazio non siamo però riusciti ad inserire l'intervista a Nathan, per cui ve la proponiamo integralmente qui sotto. In fondo all'articolo trovate un filmato che vi propone gli highlights della gara realizzati da 24MX.

    Nathan Watson ci svela tutti i suoi segreti
    Nathan Watson

    Nathan, l'Erzberg Rodeo è uno degli eventi più difficili del mondo e ti stai avventurando da completo debuttante.
    Per il momento mi sento bene. Mi sono già liberato del prologo. Due giorni al prologo e sono il numero sei sulla griglia di partenza, quindi sono in prima fila. Ne sono molto felice. Ho camminato su tutta la pista. Sembra abbastanza difficile. Non so davvero cosa aspettarmi. Non so come andrà a finire, se riuscirò a finire, ma darò il massimo e questo è il mio obiettivo, finirlo. Già questo sarà un grande risultato per me.

    Per partecipare a questo evento, che preparazione specifica hai fatto?
    Negli ultimi due anni ho fatto solo l'enduro classico, quindi non ho fatto nessuna di queste prove o cose estreme. Quest'anno mi sono concentrato su questo, perché ovviamente è un mio punto debole. Il primo round è stato estremo, quindi ho avuto una sorta di riscaldamento. Ho fatto una gara. Ho imparato molto. Mi sono un po' ferito. Ho curato la caviglia, quindi sono stato fuori dai giochi praticamente da allora fino ad oggi. Ho fatto tutto il possibile per essere pronto per questa gara.

    Come va la caviglia adesso?
    È ancora un po’ debole. Ma non mi ostacolerà, non penso. La fascerò prima della partenza. Una volta che sei là fuori, te ne dimentichi.

    Hai molta esperienza intorno a te, qualcuno dei tuoi colleghi o concorrenti ti dà qualche consiglio?
    Sì. Siamo un bel gruppo di ragazzi qui. Ovviamente i miei compagni di squadra Johnny e Taddy, hanno un sacco di esperienza. L'hanno fatto sei, sette volte o qualcosa del genere. Taddy ha vinto cinque volte. Johnny l'ha vinto tre volte. Aiutano. Ci danno alcuni consigli e percorrono alcuni tratti con. C'è una bella atmosfera nella squadra. Tutti aiutano tutti. Alla fine però sei tu stesso che devi saper guidare la moto. Questo è tutto ciò che conta, davvero. Possono darti tanti consigli quanti ne vuoi, ma alla fine devi saperli mettere in pratica.

    Abiamo guardato in pista. Carl's Dinner sembra divertente?
    Sì, ho sentito un sacco di cose brutte su Carl's Dinner. È un lungo rettilineo di massi enormi. Sarà davvero difficile. Non ti muovi. Non prendi aria. Oggi farà caldo, quindi sarà davvero difficile fisicamente. Devo solo cercare di non farmi prendere dal panico, non stressarmi. Devo essere paziente e provare ad arrivare fino alla fine.

    La serie WESS non potrebbe essere più diversa dal motocross. Sarà sicuramente una curva di apprendimento per te, sei d'accordo?

    Sì, direi che questa roba hard enduro è completamente nuova per me. Ho corso nel mondo del motocross nel 2015 e ho fatto solo enduro per due anni. Questo è un po' l'estremo opposto della scala. Questo per me è un anno di apprendimento. Devo cercare di imparare il più possibile.

    Per tutti quelli che potrebbero essersi persa l'intera transizione, riportaci al 2015. Stavi guidando per ICE 1 Husqvarna. Il tuo anno da principiante in MXGP e oggi siamo al tuo anno da principiante nel 2018, come è nato questo incontro?
    Ho firmato per il mio primo anno completo di MXGP 2015 su un 450, è stato un grande successo per me. Tutto andava bene, ma ho avuto un infortunio durante la stagione, quindi ho perso un sacco di gare e ho avuto un momento difficile. Ho fatto delle belle gare. Mostrato molta velocità. Durante il periodo intermedio della stagione ho avuto la possibilità di fare un test di enduro ed è andata abbastanza bene. Ho ricevuto un'offerta. Avrei potuto rimanere in motocross. Avrei potuto fare un altro tentativo, ma avevo deciso di affrontare una nuova sfida perché pensavo che mi avrebbe soddisfatto, cosa che poi è successa. Ho avuto due ottimi anni in enduro. Ma non mi sarei mai aspettato di fare un hard enduro tre anni dopo dalla MXGP. È piuttosto strano come sia successo, ma è davvero bello. Non molte persone possono dire di essere passate da MXGP a world enduro e a hard enduro. Va tutto alla grande.

    Dev'essere la prima volta. Devi essere il primo pilota ad aver fatto tutte e tre le classi, no?
    Sì, almeno in così poco tempo e in così giovane età. Non credo che nessun altro l'abbia fatto. Ad essere onesti, non penso che nessuno che abbia fatto il motocross fino al 2015 e che poi abbia fatto un hard enduro nel 2018. È qualcosa che non puoi semplicemente decidere durante la notte.

    Molte persone non se ne rendono conto, perché sei in giro da un po' e ovviamente sei stato in MXGP, ma hai appena compiuto 24 anni. Negli ultimi due anni avresti potuto correre in MX2 gareggiando contro tuo fratello. Ti sarebbe piaciuto aver corso un anno contro mio fratello?
    Sì. Mi sarebbe piaciuto avere l'opportunità di fare un giro su una moto MX2, ma mio padre mi ha messo su un 450 molto presto perché sono sempre un ragazzo grosso. Non abbiamo mai avuto le migliori moto, quindi ho sempre avuto difficoltà a partire dalla 250. Ho fatto delle belle gare. Ho vinto i gare del campionato inglese e cose del genere. Penso che se avessi avuto l'opportunità, l'avrei sicuramente colta al volo. Ma sono andato prima alla 450 e sono riuscito a fare passare in MXGP a 21 anni. Mi sarebbe piaciuto aver provato e correre contro Ben, ma non è successo.

    Mai dire mai. Potrebbe essere che tu e Ben siate entrambi in MXGP.
    Sì, non sai mai cosa succederà in futuro. Vedremo come andrà in questi due anni in questa nuova serie occidentale, la nuova sfida. Per il modo in cui le cose sono andate avanti finora nella mia carriera, chi lo sa. Potrei fare prove tra pochi anni. Potrei fare di nuovo motocross.

    UFC (scherzando)?
    Sì (ride), UFC e boxe, push-bike!

    Parliamo d'altro, hai possibilità di tornare nel Regno Unito, fare una corsa con Ben? So che ora vive in Belgio, ma hai la possibilità di vederlo spesso?
    Quest'anno non l'ho visto molto perché si è trasferito in Belgio. È tornato un paio di volte e ho corso con lui, molto bello. Andiamo molto d'accordo. Gli ultimi due anni che abbiamo vissuto in Inghilterra eravamo sempre fuori insieme con il cross e cose del genere.

    Abbiamo parlato un po' delle differenze tra le moto da cross e la moto da enduro, sembrano esserci molte differenze?
    Sì, sicuramente. È tutto diverso. La moto da cross è accordata per le gare di 30 minuti. Tutto è super leggero. Non ha bisogno di durare, perché si può cambiare tutto dopo la corsa. Si può costruire una moto completamente nuova per la seconda gara. Nell'enduro invece guidi tutto il giorno, quindi la moto deve essere forte. Deve durare. Tutto è più forte, più pesante. Vai su enormi massi, grandi discese. Non hai bisogno di una moto veloce. Hai solo bisogno di una moto che resista tutto il giorno. Penso che le moto da enduro non siano ben rifinite come quelle da cross e che le gomme siano diverse, le sospensione diverse.. Praticamente quasi tutto.

    C’è qualcos'altro oltre al WESS che stai facendo quest'anno?
    No, mi sto concentrando solo sulla serie WESS. Penso però che alla fine dell'anno farò di nuovo la serie francese di gare in spiaggia. Questo è l'obiettivo. Le ho fatte l'anno scorso per la prima volta e ho avuto una stagione davvero buona. Questa è una cosa che mi piace davvero fare. Voglio provare a vincere.

    Hai un contratto biennale con KTM, quindi per il tuo futuro è qui?
    Sì, sicuramente. Ho un contratto per quest'anno e l'anno prossimo. Sono in competizione nella serie WESS. Questo è il mio obiettivo al momento. Questo è il mio obiettivo finale. Dopo si vedrà.

    Dove vivi adesso?
    Vivo a casa (Regno Unito). Conosco tutti i posti dove andare ad allenarmi e cose del genere. A volte è abbastanza difficile correre e allenarmi nel Regno Unito, ci sono pochi posti dove farlo.

    Hai qualche compagno di squadra con cui puoi uscire e allenarti?
    No, nessuno. Tutti gli altri provengono dall'estero nel team. Johnny e Taddy sono in Spagna.

    Quindi non ti trasferirai in Spagna a breve?
    No. Mi piace vivere a casa in questo momento. Sono ancora piuttosto giovane e mi piace stare a casa. Non ho ancora intenzione di trasferirmi.

    Che tipo di preparazione fisica fai e come si differenzia dal motocross?
    Faccio più o meno la stessa cosa. Mi concentro maggiormente sulla resistenza. Devo essere adeguatamente in forma per la serie WESS e hard enduro. A volte devi spingera la moto per quattro ore. Non è così intenso, ma devi avere la resistenza. A volte vado alla pista di motocross, faccio un po' di moto, corsa e cose normali. Cerco di andare in moto il più possibile.

    Erzberg Rodeo 2018: i video highlights

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Le ultime news
    Le ultime prove

    Qual è la miglior naked "media" del 2018?

    Qual è la miglior naked

    27 August 2018

    KTM Enduro 2019: il nostro test

    KTM Enduro 2019: il nostro test

    05 September 2018

    Harley-Davidson FXDR 114 2019: la "power-slider"

    Harley-Davidson FXDR 114 2019: la

    04 September 2018

    V85TT: attraente come una scrambler, pratica come una crossover

    V85TT: attraente come una scrambler, pratica come una crossover

    04 September 2018

    Sfida a 3 fra le Sport-Tourer: Ducati vs Kawasaki vs KTM

    Sfida a 3 fra le Sport-Tourer: Ducati vs Kawasaki vs KTM

    21 June 2018

    Comparativa SuperEnduro: il film della sfida svela la vincitrice

    Comparativa SuperEnduro: il film della sfida svela la vincitrice

    10 August 2018

    SWM Aces of Spades, l'abito inganna

    SWM Aces of Spades, l'abito inganna

    12 July 2018

    Aprilia RSV4 Factory Works: sulle ali della velocità

    Aprilia RSV4 Factory Works: sulle ali della velocità

    24 July 2018

    Honda Forza 125 e Forza 300, agili e raffinati

    Honda Forza 125 e Forza 300, agili e raffinati

    19 July 2018

    Comparativa MaxiEnduro in Australia: il film della sfida

    Comparativa MaxiEnduro in Australia: il film della sfida

    27 June 2018

    Long Test Kawasaki Versys 650 GT: SOS motore

    Long Test Kawasaki Versys 650 GT: SOS motore

    28 June 2018

    Honda PCX 125 2018: il nostro test

    Honda PCX 125 2018: il nostro test

    07 July 2018

    Ultime tag "MotoGP"