SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Triumph Tiger 800: 4 nuovi modelli ricchi di elettronica

Il Marchio inglese ha aggiornato la “piccola” enduro stradale tricilindrica con diversi accorgimenti estetici ed ergonomici. Alle versioni XR e XC si affianca la gamma “x”, più tecnologica e con l’elettronica personalizzabile

Triumph tiger 800: 4 nuovi modelli ricchi di elettronica

Tra le numerose novità presenti a Eicma 2014, c’è anche la enduro stradale di media cilindrata della Casa di Hinckley: dal prossimo anno, la Tiger 800 sarà disponibile in quattro versioni per ampliare la scelta degli amanti dell’avventura (qui la gallery).

 

QUATTRO MODELLI

La Triumph 800 è caratterizzata da una doppia anima: la XR è dedicata a chi preferisce le strade asfaltate e i lunghi viaggi, mentre la XC predilige la guida fuoristradistica. Quest’anno la Casa inglese ha introdotto due nuove versioni, la XRx e la XCx, che presentano diverse migliorie tecnologiche rispetto alla “base”:

  • ABS personalizzabile: il pilota può scegliere diversi setting del sistema di frenata assistita, tra cui l’Off Road Mode che disabilità l’ABS solo sulla ruota posteriore (nei modelli “base” ci sono solo due modalità: On o Off).
  • Triumph Traction Control (TTC): sulle enduro stradali di Hinckley contraddistinte dalla lettera “x”, il TTC è personalizzabile su tre diversi setting (Road, Off Road e Off). Nelle versioni “base” può essere sempre acceso o sempre spento.
  • Mappature dell’acceleratore: solo la XRx e la XCx offrono 4 mappature che variano a seconda dello stile di guida del pilota: Rain riduce la risposta dell’acceleratore; Road è quella standard, con un’erogazione fluida e lineare; Sport offre una risposta più rapida e decisa; Off Road è dedicata agli sterrati.
  • Modalità di guida: caratteristica chiave dei modelli al top; le tre modalità disponibili (Road, Off Road e Rider Mode, che permette di personalizzare i tre parametri) mixano l’intervento dell’ABS, del traction control e delle mappature dell’acceleratore.
  • Cruise Control: montato di serie sulla Tiger 800 XRx e XCx.
  • Computer di bordo: presente di serie su tutti e quattro i modelli, ma sulla gamma “x” vengono fornite maggiori informazioni (durata del viaggio, velocità media, consumo medio, autonomia e consumo attuale).

 

MOTORE PIÙ EFFICIENTE

La nuova Tiger 800 è spinta da un propulsore 3 cilindri che eroga una potenza di 95 CV e una coppia di 79 Nm. La principale caratteristica di questo motore è l’allungo, infatti la moto è in grado di spingere fino a 10.000 giri/min senza sosta. Per rafforzare il carattere da viaggiatrice, i tecnici della Casa di Hinckley hanno ridotto i consumi del 17% sul ciclo misto e, grazie al serbatoio da 19 litri, l’autonomia è di circa 438 km (80 km in più rispetto al precedento modelli di Tiger). Il telaio, composto da struttura tubolare a traliccio in acciaio e da un sottotelaio posteriore a trave, è sorretto da una forcella a steli rovesciati da 43 mm e da un monoammortizzatore regolabile (reparto sospensioni Showa per i modelli XR e WP per quelli XC) .

Triumph ha modificato la geometria di entrambe le versioni per ridurre il peso sui polsi e per aumentare lo spazio per le gambe. La sella e il manubrio sono regolabili per garantire il maggior comfort possibile a chi guida. Inoltre, il nuovo paraprezza (regolabile senza bisogno di utensili nei modelli XCx e XRx) e le carenature 2015 garantiscono un’ottima protezione dagli agenti atmosferici.

 

Triumph Tiger 800 2015

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA