Tony Cairoli Campione del Mondo per la settima volta

A Matterley Basin conquista il titolo iridato MX1 (il quinto consecutivo nella classe regina) al termine della prima manche

Tony cairoli campione del mondo per la settima volta

Non ci sono più parole per descrivere Tony Cairoli. Il siciliano, già il pilota italiano più vincente di sempre nel Mondiale Motocross, è ora leggenda: si, perchè con la vittoria nella prima manche della gara di  Matterley Basin, il pilota ufficiale KTM conquista il suo settimo titolo iridato, il quinto di fila nella classe regina MX1.

 

CHI BEN COMINCIA...
Il week-end del portacolori della KTM era iniziato benissimo ieri, con la vittoria nella manche di qualificazione davanti a Van Horebeek e Desalle, l’unico ancora matematicamente in grado di contendere a Cairoli il titolo. In gara 1 poi ha tirato fuori la consueta grinta che lo contraddistingue e dopo un'ottima partenza, che gli ha consentito di portarsi subito al comando, ha marcato per metà gara Desalle, per poi fulminarlo con un sorpasso da cineteca e andare a vincere. La festa quindi ha potuto avere inizio già dopo la prima frazione, con tre manche di anticipo rispetto alla chiusura della stagione. "Sono felicissimo, ho vinto il titolo e anche la manche, spero di non ubriacarmi perché devo correre la seconda manche" ha detto un Cairoli visibilmente euforico subito dopo aver tagliato il traguardo, a cui adesso il record di 10 titoli di Stefan Everts non sembra irraggiungibile.

 

...È CAMPIONE DEL MONDO!
Tornando alla gara, Cairoli è scattato al comando ma alla seconda curva Desalle è già al comando. Come ha dichiarato ieri Tony - il suo obiettivo è vincere, e parte sempre per puntare alla vittoria, ma se poi è il caso di accontentarsi per raggiungere l’obiettivo più grosso, userà la testa. Eppure, nonostante il titolo in tasca, a dieci minuti dalla fine della manche non ha esitato a tirar fuori tutto il suo repertorio per portare il sorpasso che vale la vittoria su Desalle. Un mix di tecnica, talento e coraggio che solo lui possiede. E così la festa è doppia, manche e titolo! Dietro a Cairoli il duo Suzuki, Desalle – Strijbos. Buon settimo posto per il guerriero Philippaerts.

 

MX2 A FERRIS
L’assenza di Jeffrey Herlings, già campione del mondo ma fuori per il resto della stagione, sembra aver dato la carica all’australiano Dean Ferris, che dopo il successo del GP del Belgio, ottiene la vittoria anche nella prima manche del GP d’Inghilterra. Al secondo posto il pilota di casa Nicholls, a seguire Coldenhoff, Ferrandis e Butron. Ottava piazza per Alessandro Lupino.

 

Per non perdere la seconda manche con Tony Cairoli Campione del Mondo cliccate qui per gli orari.

 

 

MX1 CLASSIFICA GARA 1 GP D’INGHILTERRA

1. Antonio Cairoli (ITA, KTM)

2. Clement Desalle (BEL, Suzuki)

3. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki)

4. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda)

5. Ken de Dycker (BEL, KTM)

7. Philippaerts, David (ITA, Honda)

 

 

MX2 CLASSIFICA GARA 1 GP D’INGHILTERRA

1. Dean Ferris (AUS, Yamaha)

2. Jake Nicholls (GBR, KTM)

3. Glen Coldenhoff (NED, KTM)

4. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki)

5. Jose Butron (SPA, KTM)

8. Alessandro Lupino (ITA, Kawasaki)

 

 

MX1 CLASSIFICA CAMPIONATO

1 Cairoli, Antonio 715
2 Desalle, Clement 622
3 De Dycker, Ken 558

4 Paulin, Gautier 497
5 Strijbos, Kevin 489

10 Philippaerts, David 282

15 Guarneri, Davide 195

 

 

MX2 CLASSIFICA CAMPIONATO

1 Herlings, Jeffrey 692

2 Tixier, Jordi 553

3 Butron, Jose 486

4 Charlier, Christophe 442

5 Ferris, Dean 434

8 Lupino, Alessandro 319

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA