07 September 2007

Test Malaguti Centro 160 4T

Delude nella praticità, ma il motore è brioso.

Test malaguti centro 160 4t


Malaguti propone ad un prezzo concorrenziale il suo nuovo scooter a ruote alte, dedicato a chi non può rinunciare a traffico e caos metropolitano. Centro 160 incuriosisce per l’innovativa cilindrata del motore (ovviamente Euro 3), nato da un progetto di collaborazione con un’università cinese, capace di buone prestazioni e consumi nella media della categoria (intorno ai 25-26 km/litro per il consumo misto). La linea non brilla per originalità, ma nel complesso risulta gradevole. Delude ad uno sguardo ravvicinato, evidenziando una bassa qualità nei dettagli e nelle verniciature. Altro punto debole del Centro è la praticità: molti componenti di uso quotidiano, come la serratura di apertura della sella, le pedane del passeggero e l'imbocco del serbatoio sono veramente scomodi da utilizzare. Nell’uso urbano è agile e scattante, grazie al ridotto peso (124 kg a secco) e al propulsore brioso. Le sospensioni assorbono poco le sconnessioni del manto stradale, ma nella guida più veloce rendono stabile lo scooter. I freni sono forniti di buona potenza, ma il comando di quello anteriore è ruvido da azionare. Ideale per gli spostamenti cittadini, Centro è disponibile a partire da circa 2.700 euro f.c. e può essere personalizzato con diversi optional.

Il servizio completo sul prossimo numero di Motociclismo

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA