Test BMW HP2 Sport

Ha una forza impressionante fino a 9.000 giri. Maneggevolezza e tiro sotto i 4.000 giri sono migliorabili.

La nuova Boxer




VESTITA DI CARBONIO
La Boxer più leggera e potente di sempre si chiama HP2 Sport, arriverà in Italia ad aprile e costerà 20.000 euro. Deriva strettamente dalla BMW che ha corso nel 2007 il Mondiale Endurance ma ufficialmente non disputerà alcun monomarca e non è destinata al progetto Superbike con scadenza 2009. Sarà disponibile in un’unica versione cromatica bianco-blu, ma ci sono anche ampie superfici nere che dimostrano quanto carbonio sia stato usato per ridurre il peso a soli 178 kg a secco.

Onboard camera







IN PISTA CON IL TESTER




Il video è stato realizzato con una onboard camera Elmo suv-cam fornita da HESA SpA Via Triboniano 25 — 20156 Milano Tel.0238036.1 — Fax 0238036.701 www.hesa.com

Come è fatta





PROPULSORE E CICLISTICA
Il motore adotta un doppio albero a camme in testa che lo fa “girare” fino a 9.500 giri, dove eroga oltre 130 CV all’albero. Si tratta di una soluzione che BMW rispolvera dopo mezzo secolo (vedi il Boxer della BMW RS 54) e che non pregiudica la coppia massima, ottenuta a 6.000 giri. La componentistica è di primissimo livello: cambio elettronico, sospensioni Ohlins davanti e dietro, pinze Brembo monoblocco, codino portante completamente in carbonio, strumentazione da MotoGP e manopole Magura. La possibilità di regolare la posizione delle pedane, i piolini dei comandi a pedale, la distanza delle leve al manubrio e l’altezza dei semimanubri consente di cucirsi la moto addosso e di spingere forte fin da subito.

Come va





IL TEST: VICINISSIMA AD UNA RACING
Sul circuito spagnolo di Ronda, dove l’abbiamo testata, abbiamo ritrovato qualcosa di molto simile alla boxerona da Endurance provata a Magny Cours. Grande stabilità, facilità di guida, avantreno solido e buona luce a terra (difficile toccare i cilindri). Senza contare la forza impressionante del Boxer fino a 9.000 giri, quando quattro led che si accendono in rapida sequenza invitano a cambiare marcia. In compenso ci è parsa migliorabile la maneggevolezza e il tiro al di sotto dei 4.500 giri.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA