Test BMW F 800 GS

Andarci a spasso è una goduria, ma all'aumentare del ritmo ci saremmo aspettati un po’ di carattere in più dal motore.

Impressione generale




La GS che mancava. Motore 800 bicilindrico in linea, forcella tradizionale e ruota anteriore da 21”. E’ una moto perfetta per un utilizzo a 360°, ma rispetto alla sorella maggiore, la vendutissima R 1200 GS, ha maggiori attitudini per il fuoristrada e una grande facilità di guida. Dopo il nostro test in Sud Africa, possiamo dirvi che è realmente la moto poliedrica che ci si aspettava: morbida di sospensioni, comoda e con un valido riparo aerodinamico, fa della facilità di approccio la sua arma vincente.

Come va





Rispetto alla F 800 S, il motore è stato depotenziato a 85 CV per avere più fluidità di marcia e maggior corposità ai regimi medio-bassi. Andarci a spasso è una goduria, ma se volete aumentare il ritmo, occorre usare il cambio e tirare per bene le marce. In sostanza, ci saremmo aspettati un po’ di carattere in più dal motore, ma anche dai freni (modulabili, ma senza troppo mordente), ma per i meno esperti va bene così, perché rimane facile e leggera nella guida anche in fuoristrada, quando l’aderenza è limitata.

Disponibilità, prezzo, version





Due le versioni disponibili: gialla/nera o grigia, la F 800 GS si potrà acquistare a partire dal mese di marzo a 10.200 euro chiavi in mano, incluso il primo tagliando. Una cifra che farà ingolosire non pochi appassionati, anche perché la GS 1200 costa quasi 4.000 euro in più e di alternative vere, sul mercato, non se ne vedono.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA