STK 1000 a Monza: Savadori vince dopo 7 giri infernali

Mega crash in partenza e bandiera rossa. Gara accorciata, quindi, e dominio gli italiani con Savadori e Canepa 1° e 3° (Guarnoni 2°). Scintille tra Magnoni e La Marra, entrambi ai piedi del podio

Stk 1000 a monza: savadori vince dopo 7 giri infernali

A Monza l'atmosfera è come al solito magica, la tappa italiana è una motivazione importante per i tanti piloti che andranno a schierarsi in griglia in vista del quarto appuntamento della stagione per la gara di Stock 1000 (qui gli orari in TV di tutte le altre gare). In pole troviamo Barrier a seguire Magnoni, La Marra, Canepa e Lanusse. Ospite d'eccezione, dopo mesi fuori dal giro troviamo 20° Ferruccio Lamborghini, in sostituzione di McFadden per Ten Kate Junior.

 

CIAO CIAO BMW!

Poco appena partiti ecco accadere il "fattaccio", in prima variante cadono quasi a domino i due piloti BMW, coinvolti nella bruttissima caduta anche Andreozzi e Mercado (che anzi sembra avere delle responsabilità…). È ovviamente esposta così la bandiera rossa, che preliude ad una ggara accorciata da 11 a 7 giri. Fortunatamente per i piloti caduti non ci sono conseguenze, ma i due della BMW non riescono a riprendere il via. In partenza della gara sprint, superata la prima variante indenni da cadute, i piloti sfilano e si capisce sin da subito che sarà una gara con protagonisti i piloti italiani di punta. Purtroppo intanto cade Lamborghini.

 

ITALIANI, DUCATI E KAWASAKI

È una gara avvincente con gli italiani che danno spettacolo nelle prime posizioni, Savadori e La Marra si contendono la prima posizione, è un po' una sfida Ducati-Kawasaki, Italia-Francia, con Guarnoni, Magnoni, Lanusse, Lussiana. Savadori riesce a mettersi in prima posizione con dietro Guarnoni che si gioca il tutto per tutto e guida come un pazzo, seguono Canepa e La Marra. Un La Marra sicuramente non contento della posizione rimediata in seguito ad un contatto con Magnoni ma che ormai all'ultimo giro non può fare altrimenti che accontentarsi.

 

SAVADORI LA SPUNTA, VOLATA PER GUARNONI

Va a vincere Lorenzo Savadori, mettendosi dietro un duello da spettacolo tra Canepa e Guarnoni che in volata si giocano il secondo e terzo posto a suon di derapate. È  il francese che riesce a spuntarla di poco e si infila in seconda piazza, dietro ci sono appunto Canepa con Ducati e il suo compagno di squadra Eddi La Marra. Per la classifica Barrier con lo zero di oggi scala dalla vetta alla terza posizione con un margine di distacco però contenuto grazie al regalo di Savadori e Guarnoni che sono riusciti a mettere dietro i rivali Canepa e La Marra ed acciuffarsi le posizioni che contano.

 

 

Monza - Coppa FIM Superstock 1000 – Classifica gara

1.  Lorenzo Savadori 12'33.222 Kawasaki ZX-10R (Team Pedercini)

2. Jeremy Guarnoni 12'33.624Kawasaki ZX-10R(MRS Kawasaki)

3.  Niccolò Canepa 12'33.636 Ducati 1199 Panigale R (Barni Racing Team)

4.  Eddi La Marra 12'33.980 Ducati 1199 Panigale R (Barni Racing Team)

5.  Michele Magnoni 12'34.442 BMW S1000 RR (G.M. Racing)

6.  Matthieu Lussiana 12'34.991 Kawasaki ZX-10R (Team Aspi)

7.  Romain Lanusse 12'35.328 Kawasaki ZX-10R (Team MRS Kawasaki)

8.  Christoffer Bergman 12'40.822 Kawasaki ZX-10R (BWG Racing Kawasaki)

9.  Leandro Mercado 12'41.059 Kawasaki ZX-10R (Team Pedercini)

10.  Ondrej Jezek 12'41.169 Ducati 1199 Panigale R (SK Energy - Fany Gastro)

11.  Marco Bussolotti 12'41.186 BMW S1000 RR (Rider Promotion by T.Trasimeno)

12.  Alen Gyorfi 12'48.404 BMW S1000 RR (H-Moto Team)

13.  Randy Pagaud 12'48.987 Kawasaki ZX-10R (Team OGP)

14.  Federico Dittadi 12'49.073 Kawasaki ZX-10R (Pedercini Team)

15.  Christophe Ponsson 12'49.089 Kawasaki ZX-10R (MRS Kawasaki)

16.  Simone Grotzkyj Giorgi 12'50.353 Kawasaki ZX-10R (Pedercini Racing Team)

17.  Alberto Butti 12'50.563 Kawasaki ZX-10R (Team Goeleven)

18. Remo Castellarin 12'57.069BMW S1000 RR(AS Cast.16 Corse T.Velocisti)

22.  Massimo Parziani 12'59.700 Aprilia RSV4 Factory (P.M.L. Racing Team)

 

Coppa FIM Superstock 1000 – Classifica generale

1.  Niccolò Canepa 52 (Ducati)

2.  Eddi La Marra 49 (Ducati)

3.  Sylvain Barrier 45 (BMW)

4.  Jeremy Guarnoni 44 (Kawasaki)

5.  Leandro Mercado 36 (Kawasaki)

6.  Lorenzo Savadori 33 (Kawasaki)

7.  Romain Lanusse 29 (Kawasaki)

8.  Ondrej Jezek 24 (Ducati)

9.  Marco Bussolotti 19 (BMW)

10.  Matthieu Lussiana 15 (Kawasaki)

11.  Christoffer Bergman 15 (Kawasaki)

12.  Michele Magnoni 11 (BMW)

13.  Enrique Ferrer 7 (BMW)

14.  Greg Gildenhuys 6 (BMW)

15.  Alessandro Andreozzi 6 (Kawasaki)

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA