Sic Supermoto Day: iniziano i preparativi dell’edizione 2014

Quest’anno l’evento dedicato a Marco Simoncelli si svolgerà anche con il ricordo di Doriano Romboni. Il Sic Supermoto Day avrà luogo come sempre a Latina, il 6 e 7 dicembre e vedrà la partecipazione di grandi campioni tra cui Max Biaggi

Sic supermoto day: iniziano i preparativi dell’edizione 2014

Questo fine settimana il Motomondiale fa tappa a Sepang (qui gli orari TV), pista dove ha perso tragicamente la vita Marco Simoncelli nel 2011. Da quel giorno sono state numerose le attività per ricordare il pilota numero 58, e tra queste c’è il Sic Supermoto Day a Latina: due giorni di traversi e spettacolo con la partecipazione di grandi piloti come Valentino Rossi e Max Biaggi. Lo scorso anno, nel corso dell’evento, l’ex pilota del Motomondiale Doriano Romboni è stato vittima di un incidente fatale ma, nonostante le numerose reazioni negative, gli organizzatori hanno deciso di portare avanti questo importante appuntamento, facendolo diventare un memorial nel memorial (qui la parata dello scorso anno). Quest’anno avrà luogo sabato 6 e domenica 7 dicembre sempre sul circuito romano.

 

MAX IN POLE POSITION

Il primo ad aver aderito al Supermoto Day 2014 è Max Biaggi, che ha combattuto negli anni ’90 insieme a Romboni. Ecco le parole del sei volte campione del mondo: “Questa è una manifestazione alla quale aderisco molto volentieri poiché è per una giusta causa, ma anche perché è un modo per essere tutti insieme con specialisti della supermoto, velocità, superbike, fuoristrada, oltre al fatto che mi piace la formula a coppie che permette di divertirci e far divertire il pubblico. In questa edizione cercherò di dare il massimo per salire sul podio e così spero che faccia il mio compagno. Inoltre lo farò per Doriano, che è stato un mio amico-rivale negli anni ’90 in tanti duelli in pista. Nonostante mi siano state fatte delle offerte per tornare a correre, non è mia intenzione ributtarmi nella mischia a tempo pieno, ma mi piace l’idea di gareggiare per questo scopo benefico. Credo che una manifestazione come questa, soprattutto quest’anno, possa aiutare associazioni e piloti che meritano un sostegno collettivo sia da parte dei piloti che del pubblico”.

 

Max conclude rivolgendosi agli appassionati e ai piloti…

“Mi raccomando, ritroviamoci tutti insieme a Latina il primo weekend di dicembre per questo bell’evento, dove saremo in molti e con tante guest star del mondo dello spettacolo, del cinema e della TV a fare da contorno a una gara divertente e spero appassionante”.

 

IN NOME DELLA PASSIONE

Anche l’organizzatore, Federico Capogna, ha commentato la scelta di continuare questa manifestazione:

La tragedia dello scorso anno mi ha scosso in maniera particolare: non doveva succedere, ma dobbiamo andare avanti. In particolare mi hanno convinto a continuare le parole di Paolo Simoncelli e il forte ricordo di Romboni, ho ancora vivo nella mia mente e davanti ai miei occhi il sorriso di Doriano e la voglia che aveva di fare questa gara. Era felicissimo. Quest'anno parteciperanno solo 15/18 coppie: i top rider del Mondiale/Europeo Supermoto, qualche giovane promessa in coppia con piloti MotoGP, Moto2 e Moto3, oltre ai piloti della SBK. Proprio in queste ore sto valutando la possibilità di un main event finale, ma di questo parleremo più avanti. La gara avrà diversi scopi: l'incasso del sabato andrà alla fondazione Tudisco, quello della domenica alla fondazione Simoncelli, e nei due giorni detrarremo il 20%, che andrà ai piloti meno fortunati o alle famiglie di questi, tra le quali la famiglia Romboni. Ricordo che Marco era un pilota e credo che lui stesso avrebbe approvato questo nostro progetto. Se questa manifestazione avrà successo sarà merito soprattutto dei piloti e dei Team della Supermoto che mi mettono a disposizione le moto. Ringrazio i top rider della velocità e il pubblico protagonista, che crede in questa manifestazione e ci consentirà di raggiungere anche quest’anno, spero, risultati importanti”.

 

PER MARCO, DORIANO E NON SOLO…

Come ha sottolineato Federico Capogna, quest’anno i fondi andranno anche all’Associazione Andrea Tudisco, onlus che tutela il diritto alla salute dei bambini affetti da gravi patologie. Ne parla la presidente Fiorella Tosoni: “I fondi raccolti verranno interamente utilizzati per la ristrutturazione degli interni e arredamento della nuova “Casa di Andrea”, all'interno del Parco Bellosguardo via degli Aldobrandeschi 3, a Roma, di cui proprio in questi giorni stiamo ultimando i lavori esterni all’edificio. Questa struttura andrà ad implementare l’attività di accoglienza dei bambini affetti da gravi patologie in cura nei maggiori ospedali romani, attività che l'associazione svolge dal 1997 nella grande Casa di Andrea e in altri appartamenti. Le attività principali dell'associazione, oltre all'accoglienza, sono la clownterapia e la ludoterapia nei reparti pediatrici dei maggiori ospedali romani, in strutture protette per anziani non autosufficienti, in situazioni di emergenza; l'assistenza psicologica a pazienti oncologici e la distribuzione di pacchi alimentari a famiglie in difficoltà. Per tutte queste attività l'associazione non percepisce alcun fondo pubblico”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA