di Beppe Cucco - 02 novembre 2018

RSV4 1100 Factory, la più potente e leggera di sempre

Spinta dal motore V4 di 1.078 cc supera quota 215 CV. Ciclistica e freni sono stati aggiornati rispetto alla RSV4 RR. Sulle carene compaiono la ali in stile MotoGP
1/57 Aprilia RSV4 1100 Factory 2019

1 di 7
In vista di Eicma 2018 Aprilia presenta la nuova RSV4 1100 Factory, l’ultimo step della linea evolutiva della supersportiva di Noale. Il Centro Stile di Aprilia ha lavorato per rendere RSV4 1100 Factory riconoscibile anche ad un occhio distratto. Gli accostamenti cromatici puntano a mettere in luce i materiali nobili utilizzati, come il carbonio (del parafango anteriore, dei fianchetti, della protezione del terminale di scarico e delle appendici aerodinamiche), a contrasto con la finitura in titanio del terminale di scarico omologato Akrapovic, tonalità ripresa dai cerchi in alluminio forgiato.

Per le grafiche è stato scelto un look total black opaco, in contrasto con il telaio a doppio trave e il forcellone realizzati in alluminio. Con questo nuovo modello Aprilia introduce per la prima volta su una superbike di serie le appendici aerodinamiche derivate dalla MotoGP RS-GP. La loro forma è studiata in galleria del vento e sono realizzate con lo scopo di aumentare la stabilità alle alte velocità e nelle staccate violente e diminuire la tendenza all’impennata in uscita di curva.
Il V4 di Aprilia aumenta la propria cilindrata fino a 1.078 cc. Questa cilindrata è stata ottenuta grazie a nuovi pistoni dall’alesaggio passato da 78 a 81 mm; la corsa di 52,3 mm rimane invariata. Invariato anche il rapporto di compressione di 13,6:1. Per migliorare la lubrificazione a carter umido interviene una nuova pompa dell’olio dalla maggiore portata; la temperatura del pistone è ora abbassata grazie all’utilizzo di un doppio getto d’olio. La distribuzione vanta una fasatura delle valvole di aspirazione ottimizzata, mentre la trasmissione primaria conta ora su un rapporto più lungo per la quinta e la sesta marcia. L’iniezione elettronica adotta un supporto della valvola a farfalla dal profilo più aerodinamico, per migliorare la permeabilità fluidodinamica. La centralina Magneti Marelli 7SM ECU ha una nuova mappatura specifica, con una gestione del limitatore posto a 13.600 giri/min. La potenza massima sale così a 217 CV a 13.200 giri/min; anche la coppia massima beneficia di tali modifiche, ottenendo un netto innalzamento lungo tutto l’arco di più del 10% rispetto al motore da 1.000 cc arrivando a toccare un valore massimo di 122 Nm a 11.000 giri/min. Infine, l’impianto di scarico è stato ottimizzato non solo nel layout dei collettori, ma aggiungendo anche di serie il terminale Akrapovic omologato in titanio, più leggero rispetto alla precedente unità.
Su questa nuova V4 1100 Factory la struttura del telaio è rimasta invariata e sfrutta elementi in alluminio fusi e stampati, ma è stata rivista la messa a punto della ciclistica e la distribuzione dei pesi. Questo grazie a nuove boccole di sterzo (+ 3 mm sia quella superiore sia quella inferiore), che diminuiscono l’inclinazione del cannotto di sterzo. Variano anche l’offset delle nuove piastre di sterzo, ora ridotto di 2 mm. Ne deriva così un interasse diminuito di circa 4 mm. Oltre alle modifiche all'avantreno RSV4 1100 Factory sfrutta anche un nuovo setup della forcella Öhlins NIX, dall’escursione aumentata di 5 mm (125 mm in totale). Il comparto delle sospensioni è completato da altri due elementi marchiati Öhlins: l’ammortizzatore pluriregolabile della serie TTX e l’ammortizzatore di sterzo, anch’esso regolabile. La 1100 Factory presenta anche dei cambiamenti al forcellone, che ora risulta più rigido con un sensibile aumento dei valori di imbardata e torsione.

Anche l’impianto frenante beneficia di importanti aggiornamenti: le pinze anteriori Brembo Stylema prendono il posto delle M50 e sono dotate ora di pastiglie dal coefficiente di attrito più performanti. Le nuove pinze freno possono essere abbinate alla coppia di convogliatori dell’aria in carbonio (simili a quelli usati da Aprilia Racing sulla RS-GP). Il peso in ordine di marcia con serbatoio pieno si attesta a 199 kg, grazie all’introduzione del nuovo terminale di scarico in titanio Akrapovic e alla nuova batteria al litio Bosch.
Aprilia RSV4 1000 RR e RSV4 1100 Factory sono dotate di un pacchetto di controlli dinamici progettato e brevettato da Aprilia. Ognuno dei due modelli beneficia di una taratura specifica di tutti i controlli. Questa quarta evoluzione dell’APRC di Aprilia si integra al meglio con la gestione elettronica garantita dal comando del gas completamente integrato full Ride-by-Wire, che non necessita di ulteriori componenti per la gestione elettronica delle farfalle, con benefici sul fronte del peso (rispetto a un sistema tradizionale il risparmio è quantificabile in 590 grammi).

L’APRC, di serie su Aprilia RSV4 RR e RSV4 1100 Factory comprende:
  • ATC: Aprilia Traction Control, regolabile in corsa su 8 livelli grazie al joystick di comando.
  • AWC: Aprilia Wheelie Control, regolabile in corsa su 3 livelli.
  • ALC: Aprilia Launch Control, regolabile su 3 livelli.
  • AQS: Aprilia Quick Shift, con funzioni up&down e scalata a gas aperto.
  • APL: Aprilia Pit Limiter.
  • ACC: Aprilia Cruise Control.

Oltre all’APRC di quarta generazione, di serie Cornering ABS multimappa Bosch (settabile su tre livelli) che lavora accoppiato al sistema RLM (Rear Liftup Mitigation), che limita il sollevamento della ruota posteriore nelle staccate più decise. Tre anche le mappe del motore (Sport, Track, Race).

La strumentazione è di tipo TFT a colori e rispetto alla versione RR è stata migliorata la sua luminosità. Due le schermate selezionabili: Road e Race, entrambe con retroilluminazione notturna o diurna.
Aprilia RSV4 1100 Factory è disponibile solo nella grafica "Atomico 6", che sottolinea l’utilizzo di materiali tecnici come il carbonio, grazie al contrasto con la verniciatura opaca total black. Sulla piastra di sterzo superiore è presente la scritta 1100 Factory, ottenuta grazie ad una laseratura a contrasto.

La RSV4 RR è proposta in due nuove varianti cromatiche, su base nera e grigia (grigio Rivazza e nero Arrabbiata) con cerchi rossi.
1/3 Aprilia RSV4 RR 2019
La versione MY19 di RSV4 RR non presenta cambiamenti tecnici rispetto alla versione precedente ma per lei la Casa di Noale rende disponibile il Track kit, un pacchetto di accessori studiati per migliorare la moto sotto molteplici aspetti, quali il peso, la maneggevolezza, l’aerodinamica e l’aspetto estetico.

Tra gli accessori disponibili per la RSV4 RR e la RSV4 1100 Factory troviamo:
  • Scarico slip-on Akrapovic in titanio omologato per uso stradale. Disponibile anche la versione slip-on in carbonio, per esclusivo uso in pista.
  • Scarico completo racing Akrapovic con terminale in carbonio.
  • Centralina di controllo motore dedicata all’uso in pista, programmata con la mappatura racing. Specifica per impianti di scarico diversi dall’originale (completi o solo terminale slip-on. Omologati o non) non forniti da Aprilia.
  • Ammortizzatore Öhlins TTX (di serie su RSV4 1100 Factory
  • Ammortizzatore di sterzo Öhlins (di serie su RSV4 1100 Factory)
  • Forcella Öhlins NIX (di serie su RSV4 1100 Factory)
  • Prese d'aria freno anteriore
  • Tappi specchietti
  • Coperchio foro targa
  • Cambio rovesciato racing
  • Cerchi forgiati (di serie su RSV4 1100 Factory) in lega di alluminio
  • Leve racing in alluminio
  • Tappi Specchietti
  • Contrappesi manubrio in alluminio ricavato dal pieno. Con tappo in nylon nero e loghi incisi a laser.
  • Borsa serbatoio in tessuto tecnico con inserti effetto carbonio.
  • Portatarga regolabile in acciaio tagliato al laser. Comprende la luce targa a LED.
  • Telo coprimoto
  • Kit Aprilia Mia
Disponibile come accessorio (sia per RSV4 RR sia per RSV4 1100 Factory) è disponibile Aprilia Mia, la piattaforma multimediale che permette di collegare via bluetooth lo smartphone al veicolo, rendendo così disponibile un sistema di taratura corner by corner dei settaggi elettronici, i cui dati sono successivamente scaricabili su laptop (o direttamente sullo smartphone) per l’analisi, come avviene nelle corse. Aprilia Mia offre inoltre una serie di circuiti già mappati nei quali poter gestire curva per curva i settaggi elettronici e la possibilità di cronometraggio ed acquisizione da parte dell’utente di un nuovo circuito non compreso nella lista di quelli proposti da Aprilia. Aprilia Mia include anche il sistema di infotainment, per la gestione dei comandi vocali e delle telefonate in entrata/uscita dal proprio smartphone.
Qui sotto la scheda tecnica della nuova Aprilia RSV4 1100 Factory 2019 [tra parentesi i dati di RSV4 RR]
Tipo motore Aprilia 4 cilindri a V longitudinale di 65°, 4 tempi, raffreddamento a liquido, distribuzione bialbero a camme (DOHC), quattro valvole per cilindro
Alesaggio e corsa 81 x 52.3 mm [78 x 52.3 mm]
Cilindrata totale 1.078 cc (999.6 cc)
Rapp. di compressione 13.6:1
Potenza max all'albero 217 CV a 13.200 giri/min [201 CV a 13.000 giri/min]
Coppia max all'albero 122 Nm a 11.000 giri/min [115 Nm a 10.500 giri/min]
Alimentazione Airbox con prese d’aria dinamiche frontali. 4 corpi farfallati Marelli da 48 mm con 8 iniettori e gestione Ride-by-wire di ultima generazione.
Multimappa selezionabile dal pilota in marcia: Track, Sport, Race
Accensione Elettronica digitale Magneti Marelli integrata nel sistema di gestione motore, con una candela per cilindro, bobine tipo “stick-coil”
Avviamento Elettrico
Scarico Schema 4 in 2 in 1, due sonda lambda, mono silenziatore laterale con valvola parzializzatrice comandata dalla centralina gestione motore e catalizzatore trivalente integrato (Euro 4)
Generatore Volano con magneti alle terre rare da 450 W
Lubrificazione A carter umido con radiatore olio/aria, doppia pompa olio (lubrificazione e raffreddamento)
Cambio Estraibile a 6 rapporti
1°: 39/15 (2.600)
2°: 33/16 (2,063)
3°: 34/20 (1.700)
4°: 31/21 (1.476)
5°: 34/26 (1.307) [31/23 (1.348)]
6°: 33/27 (1.222) [34/27 (1.259)]
Comando cambio con sistema elettronico Aprilia Quick Shift (AQS)
Frizione Multidisco in bagno d’olio con sistema antisaltellamento meccanico
Trasmissione primaria A ingranaggi a denti dritti e parastrappi integrato, rapporto di trasmissione: 73/44 (1.659)
Trasmissione secondaria A catena: Rapporto di trasmissione: 41/16 (2.562)
Gestione della trazione Sistema APRC (Aprilia Performance Ride Control) che comprende controllo di trazione (ATC), controllo di impennata (AWC), controllo di partenza (ALC), cruise control (ACC), limitatore di velocità (APT), tutti settabili e disinseribili indipendentemente
Telaio Telaio in alluminio a doppia trave con elementi fusi e stampati in lamiera
Regolazioni previste:
posizione e angolo cannotto di sterzo
altezza motore
altezza perno forcellone
Ammortizzatore di sterzo Öhlins regolabile [Ammortizzatore di sterzo Sachs non regolabile]
Sospensione anteriore Forcella Öhlins NIX steli Æ 43 mm, con trattamento superficiale TIN. [Forcella Sachs steli Æ 43 mm]; Piedini in alluminio per fissaggio pinze radiali. Regolabile in precarico molle, estensione e compressione idraulica. Escursione ruota 125 mm [120 mm]
Sospensione posteriore Forcellone a doppia capriata in alluminio; tecnologia mista di fusione a basso spessore e lamiera.
Monoammortizzatore Öhlins TTX con piggy-back completamente regolabile in: precarico molla, lunghezza interasse, idraulica in compressione ed estensione. [Monoammortizzatore Sachs regolabile in: idraulica in estensione e compressione, precarico della molla, lunghezza interasse]. Escursione ruota 120 mm [130 mm].
Freni Ant: Doppio disco diametro 330 mm flottante con pista frenante in acciaio inox alleggerito e flangia in alluminio con 6 nottolini. Pinze Brembo Stylema [M50] monoblocco a fissaggio radiale a 4 pistoncini Æ 30 mm contrapposti. Pastiglie sinterizzate. Pompa radiale e tubo freno in treccia metallica
Post: Disco diametro 220 mm; pinza Brembo a 2 pistoncini isolati Æ 32 mm. Pastiglie sinterizzate. Pompa con serbatoio integrato e tubo in treccia metallica

ABS Bosch 9.1 MP con funzione cornering, regolabile su 3 mappe, dotato di strategia RLM (Rear wheel Lift-up Mitigation) [e disinseribile].

Cerchi Forgiati in lega d’alluminio, completamente lavorati, a 5 razze sdoppiate. [Aprilia in lega d’alluminio a 3 razze sdoppiate].
Ant: 3.5”X17”
Post: 6”X17”
Pneumatici Radiali tubeless.
ant: 120/70 ZR 17
post: 200/55 ZR 17 (in alternativa 190/50 ZR 17; 190/55 ZR 17)
Dimensioni Interasse: 1.439 mm [1441,6 mm]
Lunghezza: 2.052 mm [2055 mm]
Larghezza: 735 mm
Altezza sella: 851 mm [853 mm]
Inclinazione cannotto di sterzo: 24,5° [24,6°]
Avancorsa: 103,8 mm [101,9 mm]
Peso: 199 kg [204 kg] in ordine di marcia con il pieno di carburante. Peso a secco 177 kg [180 kg]

Consumi 6,50 litri/100 km [6,67 litri/100 km]
Emissioni CO2 155 g/km [156 g/km]
Capacità serbatoio 18,5 litri (4 di riserva)
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli