31 July 2008

Positivi i test di Gibernau con la Ducati al Mugello, ma c’è ancora da lavorare

Lo spagnolo Sete Gibernau ha terminato i due giorni di test della Desmosedici GP sul circuito del Mugello. Gibernau, montando gomme da qualifica, ha realizzato un tempo di 1’48”9. In realtà avrebbe dovuto girare per un altro giorno, ma una caduta a fine giornata ha fatto pensare al team Ducati che fosse meglio interrompere il lavoro, considerato che i risultati ottenuti erano già buoni. SEGUE…

Test



Scarperia (FIRENZE) 30 luglio 2008
TEST Si sono conclusi in anticipo i test di Sete Gibernau, che ha girato per due giorni con la Ducati Desmosedici all’Autodromo del Mugello, realizzando il miglior tempo di 1’48”9, con gomme da qualifica. Il pilota spagnolo avrebbe dovuto fare una terza giornata di test, ma una caduta senza conseguenze ha fatto pensare alla Squadra corse di Borgo Panigale che fosse meglio interrompere il lavoro, poiché si erano già raggiunti gli obiettivi desiderati. Sete Gibernau, prima del suo ritiro dal Motomondiale, al Mugello era stato autore della Pole Position nel Gran Premio d’Italia del 2006. Nelle qualifiche realizzò un crono di 1’48”969 in sella alla Ducati. Oggi, però, al Mugello i tempi delle qualifiche della Classe regina si sono decisamente abbassati. Nel Gran premio d’Italia disputato a maggio questi erano i risultati dei cronometri per la corsa alla pole position: 1 Valentino Rossi (Yamaha) 1’48”130, 2 Dani Pedrosa (Honda HRC) 1’48”297, 3 Loris Capirossi (Suzuki) 1’48”313, 4 Casey Stoner (Ducati) 1’48”375, 5 Colin Edwards (Yamaha “clienti”) 1’48”383, 6 Nicky Hayden (Honda HRC) 1’48”666, 7 Jorge Lorenzo (Yamaha) 1’48”905, 8 James Toseland (Yamaha “clienti”) 1’49”025. Secondo la Ducati Gibernau ha trovato da subito la giusta confidenza con la Desmosedici GP8 ed è sempre candidato a sostituire Marco Melandri nel Team della Rossa in MotoGP, ma con il suo tempo, in qualifica al Gran Premio d’Italia avrebbe potuto realizzare solo la settima posizione; comunque meglio di Melandri che si era piazzato al diciottesimo posto con un 1’50”465, partendo penultimo.

Commenti



COMMENTI
Lo spagnolo ha così commentato la due giorni di test: “È stato emozionante provare di nuovo una gomma da qualifica dopo quasi due anni, ma la cosa più importate, è aver trovato di nuovo, e subito, un ottimo feeling con la moto e con le gomme da gara. È stato un test molto positivo. Ringrazio nuovamente la Ducati che mi ha permesso di provare ancora una volta la sua Desmosedici. Insieme vedremo se e come proseguire la nostra collaborazione. Ho anche riprovato l’emozione di una caduta... sto bene e abbiamo deciso insieme a Filippo – l’ingegner Preziosi n.d.r. - di non girare domani solo perché siamo contenti di quanto siamo riusciti ad ottenere in questi due giorni”. L’Ingegner Preziosi si è dichiarato soddisfatto del lavoro svolto dal team e ha già messo le mani avanti su un nuovo rapporto di collaborazione con Gibernau: “Un grazie a Sete che si è dimostrato disponibile come sempre. Sono rimasto impressionato da come abbia girato subito su tempi davvero molto interessanti sia con gomma da gara sia da qualifica. Stiamo valutando insieme come poter proseguire il nostro rapporto e spero davvero che troveremo un’opzione interessante per tutti”.

Canepa e Guareschi




CANEPA E GUARESCHI
In pista con Gibernau erano presenti anche i collaudatori Vittoriano Guareschi e Nicolò Canepa, che è stato sempre molto veloce e si è concentrato sull’assetto da gara: ha mantenuto un passo nell’ordine dell’1’51 e ha realizzato il miglior tempo di 1’50”2. Canepa proseguirà per il terzo giorno di test, in cui eseguirà un long run.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA