Peugeot raddoppia con il Geopolis 300 GT

Dopo il recente arrivo della versione “base”, la Casa del leone propone il suo scooter in un inedito allestimento. Orientato ai trasferimenti ad ampio raggio, oltre al doppio freno a disco anteriore, il GT offre tanti accorgimenti per viaggiare

Peugeot raddoppia con il geopolis 300 gt

Peugeot non smette di “sfornare” nuovi scooter. La gamma della Casa francese, appena aggiornata con l’arrivo del tre ruote Metropolis e del Kisbee 100, si arricchisce di un’altra proposta, il Geopolis 300 GT. Probabilmente il nome non vi è del tutto nuovo in quanto la versione “liscia” del Geopolis ve l’abbiamo già presentata in precedenza. Ma in questo caso abbiamo a che fare con un due ruote creato per chi deve affrontare viaggi più lunghi, anche lontano dalla città.

SICUREZZA E COMFORT
A livello tecnico, il GT si contraddistingue per il doppio freno a disco anteriore, un aggiornamento necessario per muoversi in sicurezza e che lo eleva rispetto agli scooter a ruota alta da 16”, dotati di disco singolo. Ma siccome anche il comfort vuole la sua parte nelle lunghe percorrenze, ecco che questo Geopolis viene fornito con il parabrezza alto dotata di paramani integrati. Un accessorio, di serie, che va ad affiancarsi al parabrezza basso fumè, dal taglio sportivo. Questa versione presenta poi una nuova sella, rifinita da differenti impunture, con schienalino integrato e riduzione dell’altezza seduta del passeggero.

POCA SPESA, TANTE GARANZIE
Il nuovo Geopolis GT, caratterizzato dalle nuove decals e dalla gamma di colori ridefinita (bianco perlato, grigio titanio e nero perlato), è già disponibile nei concessionari ad un prezzo di listino pari a 4.630 euro iva compresa, quindi presentando solo un leggero sovrapprezzo rispetto alla versione “base”. Ma se vi affrettate potete averlo al prezzo di lancio di 3.940 euro iva compresa con 4 anni di garanzia e 2 di assistenza stradale inclusi. L’occasione giusta per cominciare a macinare chilometri in sella alla novità Peugeot.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA