22 August 2012

Patente: la scadenza coinciderà con il compleanno

Nell’ambito della semplificazione normativa, la data di scadenza della patente sarà il giorno del compleanno del titolare in modo da non scordarla. Norma valida anche per il patentino per i ciclomotori

Patente: la scadenza coinciderà con il compleanno

 

Quasi l’uovo di Colombo questa norma che fa coincidere la data di scadenza della patente con quella del compleanno del titolare. Non ci dovremo più ricordare la data a caso in cui il nostro titolo di guida non è più valido e va rinnovato ma sarà nell’anniversario della nostra nascita.

 

Queste novità sono incluse nel decreto legge 5 del 9 febbraio 2012 e vale solo per le patenti di categoria A e B, quindi auto e moto. La normativa verrà applicata in fase di rilascio e di rinnovo quindi le scadenze attuali restano valide. Semplicemente, al prossimo rinnovo o al rilascio delle prossime patenti, non farà testo il giorno di rinnovo o rilascio ma, tenendo comunque i 10 anni come riferimento, si farà coincidere il giorno di scadenza con quello del compleanno.

 

Per capirci meglio, facciamo un esempio. Se prendiamo una patente con scadenza 1 settembre 2012 il cui titolare compie gli anni il 15 novembre, la successiva scadenza non sarà il 1 settembre 2022 ma il 15 novembre 2022. In questo caso si guadagnano circa due mesi e mezzo ma sicuramente a qualcuno capiterà il contrario, cioè di “perdere” qualche settimana o mese rispetto alla scadenza prevista dall’iniziale data di rilascio (come a chi vi scrive: patente concessa il 23 aprile e compleanno il 30 marzo). Ma, nonostante questo piccolo inghippo, riteniamo che sia una norma utile.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA