SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Multe ridotte fino al 30% per chi paga subito

Il disegno di legge mira a ridurre i contenziosi per portare subito risorse certe nelle casse dello Stato. Ma c’è anche chi non è d’accordo

Multe ridotte fino al 30% per chi paga subito

L’idea di ridurre l’importo da pagare per le contravvenzioni dovute ad infrazioni al Codice della Strada era già stata avanzata dal Governo Monti, con un’ipotesi di sconto del 20% (come avevamo già detto qui. Ma vi avevamo detto anche che tutto si era fermato...), ma torna ora in auge grazie alla proposta della Commissione Trasporti alla Camera, avallata dal ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi, che vorrebbe addirittura portare la diminuzione al 30% per chi decidesse di pagare subito senza disperdere energie e denaro in contenziosi che spesso si risolvono in un nulla di fatto. Alla base di questo disegno di legge c’è l’esigenza di avere denaro sicuro che entri nelle casse il prima possibile, anche se in misura minore.

 

UNA NORMA EDUCATIVA

Tuttavia Lupi si spinge oltre: ”Questa norma eviterebbe i contenziosi e sarebbe un segnale con funzionalità educativa: tu non hai rispettato il Codice della Strada, paghi la tua multa ma senza vessazioni”, anche perché negli ultimi anni le sanzioni hanno visto un notevole aumento pecuniario, contro il quale in molti si sono battuti (clicca qui per l’iniziativa dell’ASAPS), ma fin qui con scarsi risultati. Certo, c’è anche chi è in disaccordo, sostenendo che questo sia l’ennesimo modo di tutelare i furbetti e scoraggiare chi ha sempre pagato regolarmente. Tra le altre proposte, anche quella di aprire finalmente al pagamento delle multe tramite bancomat o carta di credito, ma anche questo provvedimento era già inserito nel precedente DDL del governo Monti.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA