MotoGP 2009: Donington nelle mani di Dovizioso con la Honda HRC. Il forlivese vince il suo primo GP nella Classe Regina

Il bizzarro clima britannico non si è smentito in occasione del Gran Premio di Gran Bretagna in cui è successo di tutto a causa della pioggia, del sole e del vento intermittenti, condizioni con cui Andrea Dovizioso ha conquistato il primo gradino del podio in sella alla Honda HRC. Dovizioso ha ottenuto la sua prima vittoria in carriera nella MotoGP. Dietro al forlivese sono arrivati Colin Edwards, secondo con la Yamaha M1 clienti, e Randy de Puniet, terzo con la Honda RC212V clienti del team di

Motogp 2009: donington nelle mani di dovizioso con la honda hrc. il forlivese vince il suo primo gp nella classe regina




Donington (REGNO UNITO) 26 luglio 2009
– Il bizzarro clima britannico non si è smentito in occasione del Gran Premio di Gran Bretagna in cui è successo di tutto a causa della pioggia, del sole e del vento intermittenti, condizioni con cui Andrea Dovizioso ha conquistato il primo gradino del podio in sella alla Honda HRC. Dovizioso ha ottenuto la sua prima vittoria in carriera nella MotoGP ed è esploso di felicità, dopo aver visto sventolare la bandiera a scacchi senza avere nessuno davanti. Dietro al forlivese sono arrivati Colin Edwards, secondo con la Yamaha M1 clienti, e Randy de Puniet, terzo con la Honda RC212V clienti del team di Lucio Cecchinello (LCR). Un errore di valutazione nella scelta delle gomme ha compromesso la gara di Casey Stoner (Ducati Desmosedici GP9 ufficiale), che è partito montando pneumatici rain con cui è rimasto indietrissimo. Lo ha fatto anche Hayden, ma i due piloti di Borgo Panigale hanno ben presto realizzato che l’acqua sul circuito non era tanta da giustificare la scelta di coperture da bagnato. Stoner è stato addirittura doppiato da Rossi e Dovizioso nel corso del 17esimo giro. La gara ha stravolto le aspettative del campionato: non sono stati tre dei quattro piloti più forti del momento, Rossi, Lorenzo Stoner e Pedrosa, ad arrivare in zona podio. Lorenzo è caduto a 21 giri dal termine, perché ha perso l'anteriore in frenata sulla riga bianca dopo il cordolo. Anche Rossi è volato, quando mancavano 11 giri alla conclusione, ma il Dottore è stato bravo a recuperare la moto, è rientrato undicesimo ed è riuscito a recuperare posizioni sino a concludere quinto, dietro ad Alex De Angelis, autore di una grande gara. È stato a questo punto che Dovizioso si è trovato in testa da solo e ha dovuto amministrare nel migliore dei modi il suo vantaggio, dovendo fare i conti con la pista scivolosa e con il disegno delle traiettorie. Ha spiegato Dovizioso: “È uno spettacolo. Ho vinto una gara in MotoGP. È stato facile finché non è caduto Valentino. Perché io seguivo lui” che ha portato il forlivese ad accumulare molti secondi di vantaggio sugli inseguitori. Ha aggiunto Dovi: “Dopo la caduta di Vale è stata dura, perché non avevo davanti nessuno, dovevo decidere io come affrontare i vari tratti del circuito e scivolare con le gomme slick è un attimo”. L’ha presa con filosofia Rossi, che ha affermato: “Andavo forte e ho piegato troppo a gas chiuso su un punto asciutto. Ho fatto, comunque, una gara paurosa e con lo stesso atteggiamento che mi ha portato a vincere 101 Gran Premi”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA