19 July 2008

Mondiale Superbike 2008 – Circuito di Brno – Troy Bayliss: è doppietta

Bayliss (Ducati ufficiale) è primo in Gara 1 e in Gara 2. Vince la prima manche sfruttando le difficoltà di Biaggi (Ducati clienti) e lottando con Corser (Yamaha ufficiale). Nella seconda manche è meno aggressivo e attacca negli ultimi giri, precedendo Fabrizio (Ducati ufficiale) al traguardo di quasi 1" . In Gara 1 è secondo Corser e terzo Fabrizio. In Gara 2 secondo Fabrizio e terzo Biaggi.

Gara 2


Brno (Repubblica Ceca) 20 luglio 2008 – DOPPIETTA In Gara 2 è ancora Troy Bayliss il migliore. L’australiano come in Gara 1 parte con una guida più “tranquilla”, per poi scatenare tutti i cavalli della sua Ducati 1098 ufficiale negli ultimi giri. Bayliss segna la doppietta, vincendo anche la seconda manche sul circuito ceco e staccando il suo compagno di squadra Michel Fabrizio, numero due alla bandiera a scacchi, di quasi un secondo (928 millesimi). È andata meglio per Max Biaggi che, pur soffrendo ancora di un motore inferiore a quello delle Ducati 1098 ufficiali è riuscito ad arrivare terzo. Dice il romano: “In Gara 2 è andata molto meglio. Ora sappiamo dove intervenire”, riferendosi ai problemi di ciclistica avuti in Gara 1. È dura per Max, con la 1098 “clienti”, essere riuscito a passare Corser; tenerlo dietro nella prima metà della corsa e vedersi poi sverniciare da Fabrizio per due volte nella stessa curva e successivamente sul rettilineo. Il romano sembra, comunque, soddisfatto perché la vittoria vale punti per il Mondiale, dove è ottavo a quota 117.

CLASSIFICA
Troy Bayliss resta leader del Mondiale e con la doppietta guadagna 50 punti che, sommati ai 259 di Misano, lo portano ad un totale di 309. Resta in seconda posizione Max Neukirchner, che aumenta il suo punteggio dai 210 punti del circuito adriatico a 230, dopo Brno. Troy Corser è terzo con 218 punti e risale dalla quinta posizione di Misano, dove era a 185. Corser rimpiazza Carlos Checa, che scende in quarta posizione con 215 punti.

COMPLIMENTI
Come dice Davide Tardozzi: “Michel Fabrizio è un pilota umile che sta crescendo e ci sta regalando grandi soddisfazioni. Quando lo abbiamo preso credevamo in lui, sapevamo che avrebbe potuto fare un buon lavoro e adesso puntiamo su di lui”, lasciando quasi intendere un possibile rinnovo di contratto per la stagione 2009. Fabrizio al diciottesimo giro fa il giro record della pista con 1’59”979.

PROBLEMI TECNICI
Per Noriyuki Haga è un pessimo week end: in Gara 2 il giapponese è costretto a cambiare moto, quando la gara è già partita. È nelle file più arretrate, ma riesce a fare una buona rimonta e ad arrivare settimo. Hanno problemi tecnici anche Carlos Checa con la Honda CBR1000RR Ten Kate, costretto a ritirarsi, e Nicolò Canepa con  la Ducati 1908 ufficiale, pure lui ritirato.

Tempi Gara 2


1 21 Bayliss T. (AUS) Ducati 1098 F08 40'16.436 (160,988 kph)
2 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098 F08 0.928
3 3 Biaggi M. (ITA) Ducati 1098 RS 08 1.259
4 11 Corser T. (AUS) Yamaha YZF-R1 1.785
5 76 Neukirchner M. (GER) Suzuki GSX-R1000 3.942
6 23 Kiyonari R. (JPN) Honda CBR1000RR 7.910
7 41 Haga N. (JPN) Yamaha YZF-R1 11.297
8 10 Nieto F. (ESP) Suzuki GSX-R1000 11.375
9 34 Kagayama Y. (JPN) Suzuki GSX-R1000 13.103
10 54 Sofuoglu K. (TUR) Honda CBR1000RR 18.978
11 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098 RS 08 19.106
12 44 Rolfo R. (ITA) Honda CBR1000RR 20.556
13 57 Lanzi L. (ITA) Ducati 1098 RS 08 21.775
14 36 Lavilla G. (ESP) Honda CBR1000RR 26.372
15 38 Nakatomi S. (JPN) Yamaha YZF-R1 26.922
16 94 Checa D. (ESP) Yamaha YZF-R1 27.109
17 100 Tamada M. (JPN) Kawasaki ZX-10R 39.711
18 88 Aoyama S. (JPN) Honda CBR1000RR 39.953
19 43 Pridmore J. (USA) Honda CBR1000RR 56.812
20 73 Zaiser C. (AUT) Yamaha YZF-R1 1'44.073
21 15 Cihak M. (CZE) Suzuki GSX-R1000 K8 1'46.620
RET 31 Muggeridge K. (AUS) Honda CBR1000RR
RET 194 Gimbert S. (FRA) Yamaha YZF-R1
RET 111 Xaus R. (ESP) Ducati 1098 RS 08
RET 7 Checa C. (ESP) Honda CBR1000RR
RET 59 Canepa N. (ITA) Ducati 1098 F08
RET 13 Iannuzzo V. (ITA) Kawasaki ZX-10R
RET 86 Badovini A. (ITA) Kawasaki ZX-10R
RET 113 Drasdak J. (CZE) Honda CBR1000RR
RET 55 Laconi R. (FRA) Kawasaki ZX-10R

Gara 1


Brno (Repubblica Ceca) 20 luglio 2008FREGATO Su uno dei suoi circuiti preferiti, in Gara 1, Max Biaggi, il pilota del Team Sterilgarda Go Eleven, tiene tutti con il fiato sospeso per i primi dieci giri. Non ha rivali. Tenta diversi attacchi Troy Corser (Yamaha YZF-R1), passa un paio di volte, ma Max è una furia e si difende benissimo, mantenendo la testa. Il romano è il migliore fin dalla partenza e a Brno dà il meglio di sé. Lo seguono Corser e Troy Bayliss, che è in terza posizione, ma guida pulito e non cera inserimenti al limite. L’australiano della Ducati risparmia le gomme, mentre Biaggi chiede tutto alla moto, tanto che dopo il decimo giro non ce n’è più: l’anteriore va in crisi, la copertura perde grip e Max non riesce a fronteggiare l’attacco di Corser. L’Imperatore romano sbaglia una curva e crea l’occasione che apre la strada al sorpasso dei due Troy, tra i quali comincia la bagarre. Corser è in testa, ma Bayliss aumenta il ritmo e dopo qualche giro sorpassa il connazionale, per dirigersi verso il traguardo. Max Biaggi ormai è fregato: la sua Ducati 1098 RS non regge il passo dei due piloti che lo precedono e si ritrova alle spalle Michel Fabrizio, in sella alla Ducati ufficiale che lo incalza. Tempo due giri e Fabrizio svernicia Biaggi, conquistando il terzo gradino del podio. Ruebn Xaus riceve un colpo da Carlos Checa e cade.

POCA SCELTA
Come in altre gare Max Biaggi era alle prese con un problema di strategia: partire e restare davanti nei primi giri usura le gomme. L’alternativa di lasciar segnare il passo ai piloti ufficiali, salva le coperture, ma diventa un problema quando bisogna andare a riprenderli. Come spiegava Ruben Xaus (Ducati “clienti” Sterilgarda Go Eleven): “La 1098 RS è nettamente inferiore alle ufficiali, anche delle altre Marche. In uscita di curva ed in rettilineo, prendiamo paga”. Oltrepiù, mentre la Casa di Borgo Panigale mette già in pista la moto del 2009, pilotata da Nicolò Canepa (tredicesimo), il team della Sterilgarda Go Eleven è sempre alle prese con un motore del 2008, che può permettersi di revisionare ogni due gare, per motivi di costi.

Tempi Gara 1


1 T. BAYLISS AUS Ducati Xerox Team Ducati1098F08
2 T. CORSER AUS Yamaha Motor Italia WSB Yamaha YZF-R1 +1.468
3 M.FABRIZIO ITA Ducati Xerox Team Ducati1098F08 +3.272
4 M.BIAGGI ITA Sterilgarda Go Eleven Ducati 1098 RS 08 +3.475
5 R. KIYONARI JPN Hannspree Ten Kate Honda Honda CBR1000RR +3.791
6 N.HAGA JPN Yamaha Motor Italia WSB Yamaha YZF-R1 +9.120
7 M.NEUKIRCHNER GER Team Alstare Suzuki Suzuki GSX-R1000 +9.358
8 C. CHECA ESP Hannspree Ten Kate HondaHonda CBR1000RR +11.787
9 Y. KAGAYAMA JPN Team Suzuki Alstare Suzuki GSX-R1000 +17.228
10 K. SOFUOGLU TUR Hannspree Ten Kate HondaH Jor.nda CBR1000RR +17.705
11 K. MUGGERIDGE AUS D.F. Racing Honda CBR1000RR +22.347
12 S. NAKATOMI JPN YZF Yamaha Yamaha YZF-R1 +25.563
13 N. CANEPA ITA Ducati Xerox Team Ducati 1098 F08 +25.699
14 F. NIETO ESP Team Suzuki Alstare Suzuki GSX-R1000 +34.064
15 G.LAVILLA ESP Ventaxia VK Honda Honda CBR1000RR +36.545
16 M.TAMADA JPN Kawasaki PSG-1 Corse Kawasaki ZX-10R +43.934
17 A. BADOVINI ITA Team Pedercini Kawasaki ZX-10R +44.339
18 S. AOYAMA JPN Alto Evolution Honda SuperbHiokenda CBR1000RR +50.092
19 J. PRIDMORE USA Alto Evolution Honda SuperbHiokenda CBR1000RR +58.827
20 J. DRASDAK CZE D.F. Racing Honda CBR1000RR +59.928

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA