SPECIALE SALONE EICMA 2022
Tutte le novità Casa per Casa
25 September 2016

Binder è Campione del Mondo Moto3 2016. Bastianini lotta ma è solo 3°

Mondiale Moto3 2016: risultati gara e classifica del GP di Aragona. Navarro vince la gara, ma l'uomo di giornata è Brad Binder che, col 2° posto, si laurea Campione del Mondo Moto3 2016. Bastianini ci crede fino alla fine ma il 3° posto non basta. Di Giannantonio brilla, out Bulega al primo giro, Migno sfiora la Top 10. Antonelli, Bagnaia, Locatelli e Dalla Porta sottotono

MOTO3 2016: LA CRONACA DELLA GARA DI ARAGON, GIRO PER GIRO

Nicolò Bulega è stato sanzionato dalla Race Direction (300 euro di multa) per aver mandato “a quel paese” un avversario durante le qualifiche di ieri. Bulega è il primo pilota ad essere “vittima” dalla nuova regola di IRTA, ovvero quella che sanziona i gestacci in pista.

Altra notizia di rilievo è che Livio Loi, qualificatosi 3°, viene retrocesso in ultima posizione perché il suo cambio non era regolamentare. Ramirez è stato penalizzato di 3 posizioni per aver rallentato in tre settori durante la FP3 mentre il più recidivo Pawi è stato penalizzato con 5 posizioni e 1 punto di penalità.

Jules Danilo è l’unico con la gomma soft anteriore, Livio Loi è l’unico con la coppia di gomme soft.

Partenza: parte bene tutta la prima fila, anche Brad Binder parte bene. Bastianini, Navarro e Canet sono al comando, Binder è 4° ed è seguito da Rodrigo e Oettl. Alla prima curva ci sono le cadute di diversi piloti: Herrera perde il controllo e la sua moto centra Kornfeil, che a sua volta tira giù Bulega. Binder nel T3 sorpassa Canet e si porta al 3° posto. Navarro sorpassa Bastianini e si porta al comando, mentre Rodrigo riesce ad infilare Binder nell’ultimo settore

1/20: continua la bagarre tra Binder e Rodrigo. Joan Mir parte a razzo: da 21° è attualmente 11° alle spalle di Andrea Migno. Jorge Navarro è ancora al comando, ed è seguito a ruota da Enea Bastianini. Binder è 3° e ha 5 decimi di ritardo dal Bestia. Alle spalle del sudafricano ci sono Rodrigo, Oettl e Canet. Nel frattempo arriva la caduta di Stefano Valtulini e Fabio Spiranelli, il quale riprende la corsa

2/20: Il leader del Warm Up di stamattina, ovvero Fabio di Giannantonio, stacca il giro veloce: 1’59”348. Navarro sempre davanti a Bastianini e seguito da Binder, sempre con mezzo secondo di ritardo. Nel T3 Ono viene sorpassato da Guevara e Bagnaia: il giapponese è 13°. Nell’ultimo settore Bastianini usa il lungo rettilineo per prendere la scia a Navarro e lo sorpassa in staccata

3/20: Migno, dalla nona piazza, batte un colpo: giro veloce per il pilota dello SKY Racing Team (1’59”143). Navarro sorpassa Bastianini sul rettilineo principale, e rimette il riminese in seconda piazza. Binder comanda il gruppo composto da Oettl, Rodrigo e Canet

4/20: Di Giannantonio è il primo ad abbattere il muro del minuto e 59: 1’58”997.  Bastianini nel T3 sorpassa Navarro e si porta al comando, ma nel frattempo Brad Binder ha ridotto il suo ritardo da mezzo secondo a 1 decimo! Nell’ultimo settore Navarro si rimette in testa, Binder cerca il sorpasso sul Bestia ma va largo e rimane in terza piazza

5/20: Binder è abbastanza veloce per infilare Bastianini alla Curva 1: il sudafricano è 2°, ma nel T3 il Bestia si riporta davanti alla KTM del Team Ajo. Dopo il lungo rettilineo del terzo settore, Oettl riesce ad infilare sia Binder sia Bastianini: che mossa!

6/20: Navarro, Oettl, Binder, Bastianini, Canet, Di Giannantonio, Martin, Migno, Mir e Rodrigo compongono la Top 10. Bagnaia è 15°, Antonelli 17° davanti a Locatelli. Loi, partito ultimo, è attualmente 20°. Nel quarto settore continua lo scambio di posizioni tra Bastianini e Binder, e intanto Oettl sorprende Navarro e si mette in testa

7/20: Oettl è al comando, seguito da Navarro, Bastianini, Binder, Di Giannantonio, Martin, Canet, Migno, Mir e Rodrigo. Nel secondo settore Migno sorpassa Canet e continua la bagarre del duo Binder – Bastianini. Canet è in momentanea difficoltà: nell’ultimo settore scivola in 11esima piazza

8/20: Oettl viene sorpassato da Bastianini, Binder, e Di Giannantonio sul rettilineo principale. Poi Martin si aggiunge alla festa e si porta al 5° posto davanti a Oettl. Il gruppo di testa è composto da 11 piloti! Bastianini viene sorpassato da Binder sul lungo rettilineo del MotorLand, e il sudafricano si porta al comando

9/20: Di Giannantonio sorpassa il suo compagno Bastianini ed è 2°! Grande gara per il Rookie del Team Gresini. Oettl risale diverse posizioni e si porta al 4° posto. Nel frattempo Valtulini rientra ai box e si ritira.

10/20: Di Giannantonio si porta al comando poco prima del traguardo, ma Binder risponde in staccata e si mette davanti al Rookie. Binder, Di Giannantonio, Bastianini, Oettl, Navarro, Martin, Mir, Migno, Canet e Guevara in Top 10. Nel T2 Bastianini sorpassa il suo compagno di squadra e si rimette alla caccia del pilota sudafricano

11/20: continuano gli scambi di posizione alle spalle del leader della corsa Brad Binder. Nel T2 Bastianini è 2° e precede Oettl, Di Giannantonio, Martin, Navarro, Mir, Migno, Canet e Guevara. Bastianini nel T3 perde diverse posizioni dopo essere andato largo e si ritrova al 5° posto. Nel mentre, Oettl e Di Giannantonio si danno battaglia per la seconda piazza.

12/20: Con uno sguardo ai nostri italiani (fatta eccezione per i due piloti di Fausto Gresini), troviamo: Migno 8°, Antonelli 12°, Bagnaia 13°, Locatelli 19°, Dalla Porta 27°, Petrarca 28°.

13/20: Binder viene sorpassato da Di Giannantonio alla prima curva, poi Oettl infila il sudafricano alla Curva 2 e Bastianini lo sorpassa alla Curva 3: Binder si ritrova al 4° posto, seguito a ruota da Jorge Navarro; quest’ultimo nel T3 commette un errore e viene infilato da Martin e Mir. Strepitosa gara di Mir, che ricordiamo è partito 21°. Nell’ultimo settore è grande battaglia tra i due piloti di Fausto Gresini

14/20: Bastianini al comando seguito da Di Giannantonio e Mir, che però viene infilato da Navarro e Binder alla curva 6. Migno è 6° ed è seguito da Canet, Martin, Rodrigo e Oettl. Nel T3 continua lo scambio di posizioni tra il “Bestia” e il “Diggia”. Navarro è 3° davanti a Binder, che nell’ultimo settore fa una mossa incredibile: si riporta in testa!

15/20: Binder in testa, seguono Bastianini e Di Giannantonio, Navarro è 4°davanti a Martin e Rodrigo. Migno è in bagarre con Mir per la settima piazza. La consueta manovra di Bastianini su Binder nell’ultimo settore permette al riminese di portarsi in testa, ma…

16/20: …come sempre Binder riesce a riprendersi la posizione sul rettilineo principale. Il gruppo di testa ora è composto da Binder, Bastianini, Di Giannantonio e Navarro. Mir è 5° a 1,5 secondi di ritardo, e comanda il gruppone composto da Martin, Migno, Rodrigo, Oettl, Canet e Guevara.

17/20: Navarro sorpassa la coppia di piloti del Team Gresini alla Curva 1 e Curva 2: ora è all’inseguimento di Brad Binder, che sta per avvicinarsi al suo primo titolo iridato. Nel T2 e T3 è bagarre accesissima tra Bastianini e Navarro, Di Giannantonio osserva in quarta piazza e si gode i 2 secondi di vantaggio su Mir. Binder viene sorpassato da Navarro, Bastianini e Di Giannantonio all’ultimo settore e si riporta in quarta piazza: che gara emozionante!

18/20: Navarro è al comando, seguito da Bastianini, Di Giannantonio e Binder. Le posizioni variano di continuo, ed è difficile sapere se Binder riuscirà a vincere il titolo oggi ad Aragon oppure no. Il sudafricano ora osserva il gruppo davanti a sé: Bastianini e Di Giannantonio sorpassano Navarro nel T4 e si portano rispettivamente 1° e 2°.

Ultimo giro: Bastianini al comando, e Binder si porta al secondo posto grazie ad una staccata super alla curva 1. Navarro alla curva 5 si mette davanti a Binder, e Di Giannantonio si rimette davanti al sudafricano nel T3. Binder risponde all’inizio del T4 e si rimette in terza piazza. Prima del lungo rettilineo, Navarro sorpassa Bastianini e si porta al comando, e Binder beffa il Bestia

Bandiera a scacchi: Jorge Navarro vince ad Aragon, ma Binder è 2° davanti a Bastianini e si laurea Campione del Mondo nella classe Moto3.

Grande bagarre al MotorLand, ma Brad Binder ce la fa e si laurea Campione

Brad Binder ce l’ha fatta: è il primo sudafricano a vincere un titolo nella Classe Leggera del Motomondiale e il primo sudafricano a vincere dopo Jon Ekerold nel 1980 (classe 350). Binder è il terzo sudafricano a laurearsi campione del Mondo, dato che Kork Ballington era stato iridato 250 e 350 cc sia nel 1978 che nel 1979.
Il pilota del Team Ajo KTM è autore di una gara combattutissima con Bastianini, Navarro e Di Giannantonio soprattutto nelle battute finali. Una stagione assolutamente perfetta da parte del numero 41: 5 vittorie, 3 secondi posti e 2 terzi posti, per un totale di 11 podi in 14 appuntamenti. Tanto di cappello a Jorge Navarro, che ritrova la vittoria (e il podio) dopo il GP di Catalogna. Ora è 2° nel Mondiale. Enea Bastianini, diretto avversario di Brad Binder nel Mondiale, ha provato a lottare con le unghie e con i denti per ritardare i festeggiamenti del sudafricano, ma alla fine non ha potuto far nulla contro i vari giochi di scie e i numerosi sorpassi nei due lunghi rettilinei del MotorLand di Alcañiz. Con questo risultato il “Bestia” eguaglia Danny Kent come podi ottenuti in Moto3 (14), anche se perde - per ora - la seconda piazza in classifica generale. Fabio Di Giannantonio conclude ai piedi del podio: il rookie ha lottato duramente con i piloti di testa, ma per il “Diggia” è un notevole risultato. 5° posto per Joan Mir: lo spagnolo, partito dalla 21esima casella, si è fatto strada giro dopo giro e riesce a concludere in Top 5. Alle sue spalle ci sono Jorge Martin, Aron Canet, Gabriel Rodrigo, Juanfran Guevara e Phillip Oettl che completano la Top 10. Il pilota tedesco, che nella prima metà di gara aveva lottato coi piloti di testa, ha sofferto di un calo prestazionale nella seconda metà. Andrea Migno conclude 11° dopo una gara iniziata male ma divenuta brillante nella fase centrale. Niccolò Antonelli è 14°, Francesco Bagnaia 16°, Andrea Locatelli 17°, Lorenzo Dalla Porta 25°, Lorenzo Petrarca 29°. Non concludono Nicolò Bulega, Stefano Valtulini e Fabio Spiranelli.

A seguire c’è la Moto2: controllate qui gli orari TV. E non dimenticatevi di giocare al nostro FantaMOTOCICLISMO! Le regole sono sempre le stesse: fate il vostro pronostico sulle prime 5 posizioni della gara della Classe Regina e, a fine stagione, chi avrà totalizzato più punti potrà diventare tester di Motociclismo per un giorno!

MONDIALE MOTO3 2016, ARAGON: RISULTATI GARA

MONDIALE MOTO3 2016: CLASSIFICA GENERALE

POSIZIONE PILOTA MOTO NAZIONE PUNTI
1 Brad BINDER KTM RSA 229
2 Enea BASTIANINI Honda ITA 123
3 Jorge NAVARRO Honda SPA 118
4 Nicolo BULEGA KTM ITA 113
5 Francesco BAGNAIA Mahindra ITA 110
6 Joan MIR KTM SPA 106
7 Fabio DI GIANNANTONIO Honda ITA 98
8 Romano FENATI KTM ITA 93
9 Jakub KORNFEIL Honda CZE 80
10 Niccolò ANTONELLI Honda ITA 79
11 Andrea LOCATELLI KTM ITA 65
12 Philipp OETTL KTM GER 56
13 Khairul Idham PAWI Honda MAL 54
14 Bo BENDSNEYDER KTM NED 52
15 Fabio QUARTARARO KTM FRA 52
16 Aron CANET Honda SPA 51
17 Jules DANILO Honda FRA 51
18 Jorge MARTIN Mahindra SPA 46
19 John MCPHEE Peugeot GBR 45
20 Andrea MIGNO KTM ITA 42
21 Livio LOI Honda BEL 35
22 Juanfran GUEVARA KTM SPA 33
23 Hiroki ONO Honda JPN 28
24 Gabriel RODRIGO KTM ARG 14
25 Stefano MANZI Mahindra ITA 13
26 Tatsuki SUZUKI Mahindra JPN 12
27 Lorenzo DALLA PORTA KTM ITA 7
28 Maria HERRERA KTM SPA 6
29 Adam NORRODIN Honda MAL 5
30 Darryn BINDER Mahindra RSA 4

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA