a cura della redazione - 06 dicembre 2018

Zündapp MC/GS 125 usata: conviene acquistarla?

Davvero conviene acquistare una Zündapp MC/GS? Vi diamo qualche consiglio e vi sveliamo quanto vale oggi
  • Salva
  • Condividi
  • 1/17 Zündapp MC 125 1974

    Spendere il giusto, numeri e colori

    Davvero conviene acquistare una Zündapp MC/GS? La domanda è quasi retorica perché siamo davvero di fronte alla storia della Regolarità, a una moto unica nel motore, nel telaio, nella linea. Per quanto riguarda i volumi di vendita, non esistono registri matricolari e quindi è impossibile stabilire il numero esatto di esemplari venduti in Italia, ma dovrebbero esserne state immatricolate circa un migliaio nelle varie versioni di GS. Per un esemplare di MC/GS del 1973/74 in buono stato con documenti, conservato o ben restaurato, la valutazione è attorno ai 3.500 euro (ultima quotazione rilevata da Motociclismo d'Epoca novembre 2017). Il suo prezzo è destinato ad aumentare se tutti i particolari sono quelli “giusti” e a scendere se la motocicletta è incompleta o necessita di interventi. Passando al numero di telaio, questo è composto da sette cifre, le cui prime tre significano il modello. Indicativamente per la MC/GS si va dal numero 6102650 al numero 6103400.

    Per i ricambi occorre ricordare che Zündapp produceva quasi tutto in casa (tranne cerchi, raggi, fari, gruppo comandi e manubrio). Questo vuol dire che tanti particolari non sono comuni alle altre motociclette di quegli anni (spesso erano pure intercambiabili non solo tra i modelli, ma tra un Marchio e l'altro) e sono difficili da trovare. Reperire mozzi, cilindri, cambi e serbatoi, insomma i pezzi originali, è certamente un problema. E quando si trovano i prezzi sono abbastanza alti. Infine i codici colori (Lechler) che sono: rosso-Zun 1 per telaio, forcellone, serbatoio, supporto faro; grigio-Zun 2 per pedane, leva freno, asta freno posteriore, cavalletto; grigio-Zun 6 per carter motore.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Le ultime news