Biaggi e Rangheri racconteranno la SBK 2015 su Mediaset

Tutti i tasselli sono a posto nel mosaico della Superbike in TV: andrà su Italia 1 e Italia 2 e sarà commentata dal confermato Corsaro e da “Ringhio”, che torna con la sua competenza (e la sua risata). Dai box Capella e Mengo, a Porta e Temporali le classi minori. Domani l'ufficialità

Biaggi e rangheri racconteranno la sbk 2015 su mediaset

Dopo una lunga attesa dovuta all’atteggiamento attendista di Biaggi, finalmente ci sono tutte le firme ed è ufficiale: il Mondiale SBK 2015 (nella gallery le immagini dei test di Phillip Island) verrà trasmesso sulle reti Mediaset, così come la Supersport e le classi Stock 1000 e 600). La “squadra” di commentatori e inviati è definita.

 

Sbk in tv su mediaset: ai microfoni un ritorno e una conferma

Ai microfoni, in studio, torna Giulio “Ringhio” Rangheri, storico collaboratore di Motociclismo già “impiegato” da Mediaset nel 2012 per le telecronache del Motomondiale a fianco di Guido Meda al posto di Reggiani e nel 2013 come prima voce per la SBK, con Biaggi come “spalla tecnica”.

Nel 2014, con il passaggio del Motomondiale a Sky, Rangheri ha momentaneamente abbandonato il ruolo di commentatore TV, mentre il Corsaro ha affiancato Meda ai microfoni della SBK. Ora cambia di nuovo tutto: la migrazione di Guido Meda a Sky ha liberato un prestigioso posto a Cologno Monzese e il “Biscione” ha richiamato Rangheri e confermato l’apprezzatissimo Biaggi. A completare la squadra che seguirà la SBK 2015 per Italia 1 e Italia 2 ci sono Anna Capella e Ronny Mengo come inviati dai box, mentre le classi minori sono affidate alle voci di Alberto Porta e Max Temporali. Una curiosità: nel nostro sondaggio sul motociclismo in TV, l’opzione Rangheri come voce principale della SBK è stata la preferita dai votanti, che quindi hanno avuto l’occhio lungo. Non possiamo non notare che manca all’appello Paolo Beltramo, mentre anche per quest’anno Alberto Porta si sdoppierà, dato che avrà anche il compito di raccontare le gare del Mondiale Cross, trasmesse da Italia 2.

 

Chi è giulio rangheri 

Conosciuto da sempre dagli addetti ai lavori e dagli appassionati più sfegatati, Giulio Rangheri (@giuliogasss su Twitter) è un collaboratore storico di Motociclismo e Motociclismo d’Epoca. Come personaggio televisivo, “Ringhio” ha fatto il telecronista per Eurosport (SBK e categorie collegate), Mediaset Premium (Motomondiale) e Italia 1 (Motomondiale e SBK). Non dimentichiamo che è anche un ex pilota con una gran bella manetta. Giulio ha partecipato ai campionati 125 GP (Italiano, Europeo, Spagnolo), al Mondiale Endurance nel 1995 col Team Ufficiale Motociclismo-Aprilia e a vari monomarca (BMW Boxer Cup, trofei Ducati, Honda, Kawasaki, Suzuki, Yamaha), con la vittoria nel 2007 e 2008 del Trofeo Triumph Thruxton Cup.

 

Max biaggi e la voglia di pista

L’ipotesi della conferma di Max come voce tecnica della SBK in TV circolava da mesi. Il Romano si è rivelato un eccellente commentatore e molti dei suoi detrattori hanno rivisto (almeno parzialmente) la propria opinione. Richiesto a gran voce e ritenuto da tutti la prima scelta per affiancare la voce principale in cabina, l’esperto Corsaro si è fatto un po’ attendere. Il motivo è presto detto: per un 6 volte campione del Mondo, che ha dimostrato di poter correre ad altissimi livelli anche in età non più verdissima (l’ultimo Mondiale risale al 2012, quando Max aveva 41 anni) e di aver mantenuto intatta la passione per la pista (vedi i test per Ducati e Aprilia, anche in versione MotoGP, nonché le uscite come ottimo pilota di supermoto), il richiamo dei circuiti visti “dall’asfalto” è irresistibile. Ecco perché Max ha probabilmente preferito fare prima ordine nei propri impegni come pilota, tester e team manager (una squadra fondata dal Romano parteciperà al Mondiale Supermoto con Hermunen) mettendo momentaneamente in secondo piano la carriera in TV. Ora i test SBKin Portogallo e Spagna con l’Aprilia sono finiti e per Max è quindi arrivato il tempo di “regolarizzare” la propria posizione anche per quanto riguarda la carriera in TV. Anche perché Max ha dichiarato che la sua attività di pilota sarà concentrata sui test dell’Aprilia più che sulle gare. Con buona pace di tutti gli scenari che lo vedrebbero impegnato in gare da wild card come tester da corsa, nonché come commentatore direttamente dalla pista durante il vivo della competizione. Non ci dimentichiamo, però, che Max potrebbe scendere sì in pista, ma come wild card nell’italiano Supermoto, nella nuova categoria “solo asfalto”.

 

DITE LA VOSTRA

Parlando di Mondiale SBK 2015, sono attivi due sondaggi, a cui vi invitiamo a partecipare: nel primo vi chiediamo di dirci chi sono i favoriti per i titoli piloti e Marche, chi saranno le rivelazioni della stagione, come influiranno i nuovi regolamenti, ecc. (cliccate qui per partecipare). Il secondo è invece la prima tappa del nostro gioco, FantaMOTOCICLISMO, che consente al migliore dei partecipanti di diventare testare di Motociclismo per un giorno. Cliccate sul pulsante sotto per conoscere le regole e partecipare.

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA